Una tempesta solare potrebbe mettere a rischio la rete internet a livello globale. Un vero e proprio scenario da incubo.

tempesta solare internet
Foto © AdobeStock

In un’epoca come quella attuale in cui siamo sempre tutti connessi, è possibile comunicare con amici e parenti che si trovano in ogni angolo del pianeta. A partire dall’invio di e-mail, passando per le app di messaggistica istantanea, fino ad arrivare ai social network, d’altronde, abbiamo l’imbarazzo delle scelta. Tanti gli strumenti a nostra disposizione, che ci permettono di semplificare molte attività quotidiane, grazie all’utilizzo di internet.

Ma cosa pensereste se vi dicessimo che potremmo fare i conti con un blackout a livello globale della rete? Un vero e proprio scenario da incubo, che finirebbe, inevitabilmente, per avere un impatto negativo sulla vita di tutti noi, sia dal punto di vista delle comunicazioni che, in molti casi, del lavoro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da aspettarsi.

Internet a rischio a causa di una tempesta solare: possibile blackout in tutto il mondo

Nel corso della conferenza sulla comunicazione dei dati Sigcomm 2021, Sangeetha Abdu Jyothi, informatica dell’Università della California, ha avanzato una questione che non è passata di certo inosservata. In particolare ha posto l’attenzione su una situazione che, nel caso si verificasse, potrebbe portare con sé delle gravi ripercussioni in tutto il mondo.

Si tratta, infatti, della possibilità che una grande tempesta solare finisca per provocare un blackout a livello globale della rete internet per via della vulnerabilità dei ripetitori utilizzati nei cavi sottomarini.  L’evento di espulsione di massa coronale più potente della storia documentata ha avuto luogo nel 1859. All’epoca, come noto, non esistevano le moderne reti elettriche e per questo motivo non è possibile registrare alcun precedente in tal senso.

All’epoca, dovete sapere, è stato registrato che la massa di materiale espulso dal sole arrivò a viaggiare ad una velocità pari a più 2362 chilometri al secondo, percorrendo la distanza che separa il Sole dalla Terra in poco più di 17 ore. Ma cosa potrebbe accadere, ad oggi, nel caso in cui un episodio del genere dovesse ripetersi? Ebbene, potremmo fare i conti con un blockout della rete internet a livello globale per giorni, se non addirittura mesi.

LEGGI ANCHE >>> A che serve avere tanti soldi, sta per arrivare la fine del mondo: la data

Il motivo alla base di questo scenario da incubo è da rinvenire nei ripetitori, che vengono collocati ogni 50-150 metri sul fondo del mare. Ebbene, come fatto notare dalla scienziata, in caso di tempesta solare, tali ripetitori verrebbero molto probabilmente danneggiati, finendo per causare lo spegnimento di internet. Al momento, come già detto, si tratta semplicemente di ipotesi, con le probabilità che una tempesta solare di questo tipo si verifiche nei prossimi decenni, che va dall’1,6 al 12%.