In arrivo un bonus per la casa fino a 100 mila euro per tutti e senza Isee. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

bonus restauro casa
Foto © AdobeStock

La casa rappresenta, inevitabilmente, il posto sicuro dove potersi rifugiare e staccare la spina dai vari impegni della vita quotidiana. Proprio per questo motivo non stupisce che si cerchi sempre di renderla il più possibile accogliente e in grado di rispecchiare i propri gusti.

Non sempre, però, si dispone della liquidità necessaria per riuscire ad affrontare le varie spese. Proprio in questo ambito interesserà sapere che è in arrivo un bonus per la casa fino a 100 mila euro per tutti e senza Isee. Ma come funziona? Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Casa, in arrivo bonus fino a 100 mila euro per interventi su immobili di interesse storico e artistico

Scegliere quale casa acquistare non è mai facile. Se tutto questo non bastasse, una volta individuato l’immobile in grado di soddisfare le proprie esigenze, si cerca sempre di poter risparmiare un bel po’ di soldi. Proprio in tale ambito giunge in aiuto un nuovo bonus per la casa fino a 100 mila euro per tutti senza ISEE. Ma come funziona?

Ebbene,  si tratta di una novità introdotta con il decreto legge Sostegni bis e che prevede un bonus di 100 mila euro sotto forma di credito di imposta. La percentuale riconosciuta è pari al 50% per le spese sostenute per interventi di manutenzione e restauro di immobili di interesse storico e artistico soggetti alla tutela del codice dei beni culturali e paesaggistici.

Al fine di poter beneficiare di tale agevolazione bisognerà presentare apposita domanda dal 1° al 28 febbraio 2022. Non sono ancora note al momento le istruzioni operative per aderire alla misura in questione. Il decreto attuativo, infatti, è stato firmato ad ottobre, ma ancora si attende la relativa pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. In base alle ultime indiscrezioni, comunque, sembra che il modulo per la presentazione dell’istanza sarà disponibile entro il 31 dicembre 2021.

LEGGI ANCHE >>> Mutuo, occhio alle rate non pagate: ecco cosa si rischia

Bonus restauro al 50% per immobili storici e artistici: occhio alle spese

Entrando nei dettagli bisogna sapere che tra gli interventi per cui è possibile beneficiare del bonus in questione si annoverano l’eliminazione delle barriere architettoniche, ma anche interventi per il miglioramento della sicurezza e conservazione dei beni. Sono esclusi, invece, quelli che riguardano l’adeguamento tecnologico e funzionale.

Il modulo per poter presentare domanda, come già detto, dovrebbe essere disponibile a partire dal prossimo 31 dicembre. La domanda dovrà quindi essere inviata telematicamente, con tanto di sottoscrizione con firma digitale. Bisogna comunque attendere la pubblicazione del decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale al fine di avere informazioni più dettagliate in merito.