Buone notizie in arrivo per una determinata categoria di lavoratori che potrà beneficiare di un bonus da 95 euro al mese.

bonus lavoratori busta paga
Foto © AdobeStock

Bollette per le utenze domestiche, cibo, vestiti o semplicemente sfizi, sono davvero tante le volte in cui siamo costretti a sborsare del denaro. Proprio per questo motivo a ricoprire un ruolo importante nella nostra vita è il lavoro, che ci consente di attingere a quella fonte di reddito necessaria per pagare i vari beni e servizi di nostro interesse.

Ebbene, a tal proposito interesserà sapere che sono in arrivo buone notizie per ben 50 mila lavoratori dipendenti che potranno beneficiare di 95 euro in più al mese, per 13 mensilità. Ma per quale motivo e chi ne ha diritto? Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Busta paga, bonus da 95 euro in più al mese per 50 mila lavoratori dipendenti

Saranno ben 50 mila lavoratori dipendenti a poter beneficiari di un importante aumento in busta paga. Non parliamo degli aumenti grazie all’assegno unico, bensì del risultato raggiunto grazie a un’intesa tra le parti sociali, che permetterà la sottoscrizione di un nuovo contratto nazionale.

Ad essere interessati da questo aumento saranno i dipendenti dii enti e autorità ecclesiastiche aderenti all’’AGIDAE, ovvero Associazione Gestori Istituti Dipendenti dall’Autorità Ecclesiastica. Si tratta, ricordiamo, di un’associazione di Istituti che svolgono attività apostoliche, legate anche all’ordinamento dello Stato.

Tra questi si annoverano: scuole, seminari, parrocchie, case di riposo, di assistenza, per ferie e per esercizi spirituali e diocesi. Entrando nei dettagli ne hanno diritto coloro che svolgono attività nei servizi socio sanitari e socio assistenziali educativi. Ma non solo, anche coloro che lavorano nell’ambito accoglienza nelle attività turistiche, culturali e sportive.

Il bonus verrà erogato già a partire da dicembre di quest’anno, con una prima tranche da 50 euro. In particolare si tratterà di un aumento pari a 95 euro su livello medio C2 per 13 mensilità, riparametrati per tutte le altre categorie e posizioni economiche.

LEGGI ANCHE >>> Green pass obbligatorio sul lavoro, occhio alle conseguenze sulla pensione: scenario da incubo

L’aumento salariale, con un monte salariale pari a 1.235 euro per il livello medio, corrisponde ad un incremento tabellare del 5,9% sul tabellare attualmente applicato al personale. Una buona notizia, quindi, per i lavoratori appartenenti a tale categoria che potranno beneficiare di questo aumento in busta paga.