Sconto del 100% fino a un massimo di 200 euro. Il Bonus Terme è da oggi a disposizione per tutti. Ecco come utilizzarlo.

Bonus terme
Foto © AdobeStock

E’ il lunedì del debutto per il nuovo Bonus Terme, in partenza proprio da lunedì 8 novembre. In realtà, l’agevolazione in sé sarebbe già partita qualche giorno fa ma solo per permettere alle strutture aderenti di mettersi a disposizione per gli utenti finali. Ora le porte del bonus si aprono anche a loro, che potranno acquistare i propri voucher usufruendo di una copertura dei costi fino a un massimo di 200 euro. Tantissimi i centri benessere e le spa accreditate sul sistema online di Invitalia, che si occuperà della gestione del Bonus Terme per conto del Ministero dello Sviluppo economico.

Uno stanziamento da 53 milioni di euro renderà il bonus valido fino a esaurimento delle risorse. Un incentivo pensato per agevolare la ripresa di uno dei settori più colpiti dalla pandemia, al pari di tutto il comparto turistico, e favorire la fruizione dei servizi di wellness a prezzi più contenuti. Per la verità, alcune strutture hanno ricevuto il consenso proprio del Mise per raccogliere un numero limite di pre-adesioni, fatto che ha provocato in alcuni casi l’esaurimento dei posti prenotabili da qui ai prossimi mesi.

Bonus Terme, a chi tocca: come usufruire dell’agevolazione

Chiaramente, i posti disponibili ci sono ancora. E allora, per chi volesse concedersi un po’ di relax alla propria spa di fiducia o in altre strutture aderenti all’iniziativa, ecco presentarsi l’occasione giusta. Il Bonus Terme, infatti, consentirà di accedere a uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto, fino a un massimo, come detto, di 200 euro. Naturalmente ogni cifra eccedente dovrà essere considerata a carico dell’acquirente. Si tratta di un’agevolazione non cedibile a terzi e che non consentirà l’acquisto di ulteriori servizi offerti dalle strutture che non siano quelli di wellness (ad esempio la ristorazione e ospitalità). Via libera a tutti i cittadini maggiorenni, per i quali scatterà un limite di tempo di 60 giorni per utilizzare il proprio voucher dopo l’acquisto.

LEGGI ANCHE >>> Bonus terme, le destinazioni da sogno: ecco dove trovare l’elenco regione per regione

Come detto, l’intero pacchetto del bonus verrà gestito da Inivitalia per conto del Ministero dello Sviluppo economico. E sulla piattaforma online dedicata dovranno essere inoltrate le richieste di acquisto dei voucher, dalle 12 di lunedì 8 novembre. Ogni cittadino avrà diritto a richiedere il bonus una sola volta, senza badare a limiti di Isee. Una volta effettuata la prenotazione, dovrà essere utilizzato nella struttura termale scelta, senza possibilità di deroga. Servizi come piscine, massaggi e tutto ciò che può essere reindirizzato alle mere prestazioni di wellness saranno a disposizione. Inclusi i trattamenti sanitari termali e persino visite specialistiche ed esami diagnostici. Chi usufruisce di cure termali convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale, avrà comunque diritto a richiedere il Bonus Terme. Non ci sono vincoli di spesa, nel senso che il fruitore può decidere di spendere tutto in una volta o in più trattamenti. L’importante è che tutto avvenga presso il medesimo centro termale.