Trasferire soldi da PostePay al conto corrente postale è semplice, a patto che la carta sia una Evolution. Ancora più semplice l’operazione inversa.

Trasferimento PostePay Bancoposta
Foto: Pixabay

Poste Italiane come istituto di credito. Numerosi italiani viaggiano su questa lunghezza d’onda, affidando i propri risparmi a un conto Bancoposta o a tutti gli altri strumenti previsti dall’ente. Dai Libretti di risparmio fino alle PostePay o ai Buoni postali: tutti meccanismi di risparmio e, in alcuni casi, anche di investimento. Trattandosi a tutti gli effetti di strumenti in grado di gestire denaro, fra le operazioni possibili rientrano anche i versamenti e i trasferimenti. Proprio questo aspetto, può arrivare a coinvolgere anche due diverse opzioni delle Poste. In questo caso, il conto Bancoposta e la PostePay.

Trasferire soldi dal proprio conto corrente a una carta di pagamento è un’operazione piuttosto semplice. E’ possibile però fare anche il percorso inverso. Ovvero, portare parte dei propri soldi dalla PostePay al normale conto aperto con Poste. Chiaramente, per poter fare un procedimento simile è necessario che la carta in nostro possesso disponga di un codice iban, ovvero sia una PostePay Evolution. In questo caso, infatti, si parla di una prepagata che proprio per questa caratteristica consente di svolgere operazioni come i bonifici, sia in entrata che in uscita.

Soldi da PostePay a Bancoposta: gli step da seguire

Non si tratta di un procedimento complicato ma, dal momento che PostePay Evolution rappresenta una sorta di carta di credito, potrebbe essere estremamente utile. Nel senso che, spesse volte, potremmo ritrovarci con un importo piuttosto ingente sulla carta prepagata, tanto da rendere conveniente trasferirlo su conto corrente anche per questioni di mera sicurezza. Di nuovo, tornano utili le coordinate Iban, in questo caso del conto Bancoposta, utili a disporre il bonifico in modo corretto. Come per tutti i bonifici, anche quello da PostePay avrà un costo. La procedura potrà comunque essere espletata interamente in modalità telematica.

LEGGI ANCHE >>> PostePay, si può richiedere il rimborso per addebiti non autorizzati?

Come detto, il modello Evolution sarà l’unico in grado di garantirci questa possibilità. Da PostePay standard, infatti, non sarà possibile eseguire il bonifico, perlomeno non in modo diretto. Qualora si volesse trasferire lo stesso il denaro, bisognerà effettuare di fatto una doppia operazione, vale a dire un prelievo contante dalla prepagata e, successivamente, un deposito su conto corrente postale. Niente di complicato, invece, per l’operazione inversa. Da Bancoposta sarà possibile effettuare il trasferimento anche se la carta dovesse essere priva di codice Iban. L’unica condizione necessaria è l’app Bancoposta, sezione “ricariche”, dove comparirà il taso “ricarica PostePay”. Non servirà nemmeno il medesimo intestatario: il trasferimento di denaro potrà essere anche per un semplice regalo. Niente di più.