Brutte notizie per molti pensionati che si ritrovano a dover fare i conti, così come emerso dagli ultimi dati Inps, con una netta disparità di trattamento economico.

pensione disparità cedolino
Fonte foto: Pixabay

Il lavoro nobilita l’uomo, consentendoci di attingere a quella fonte di reddito necessaria per far fronte alle varie spese quotidiane. A giocare un ruolo importante, in tale ambito, sono ovviamente i guadagni. Gli stipendi, ricordiamo, risultano differenti, con alcune attività che offrono la possibilità di guadagnare di più rispetto ad altre.

Disparità, quest’ultime, che si ripercuotono anche sulle pensioni, con molti che si ritrovano, purtroppo, a vivere con meno di mille euro al mese. Se tutto questo non bastasse, gli ultimi dati Inps, hanno evidenziato come ad essere maggiormente penalizzate siano in particolar modo le donne. Entriamo nei dettagli e vediamo quali sono le ultime informazioni in merito.

Pensione, la disparità è nel cedolino: donne percepiscono 27% in meno degli uomini

A proposito delle pensioni, qualche tempo fa abbiamo visto cosa potrebbe accadere se un giorno dovessero finire i soldi per pagare i pensionati. Uno scenario da molto ritenuto impossibile, ma che potrebbe tramutarsi, nel corso dei prossimi anni, in un incubo che diventa realtà. A proposito di incubi, vi sono già molti pensionati che, purtroppo, si ritrovano già a vivere delle situazioni alquanto spiacevoli, per via della disparità di trattamento.

Una situazione che non può passare di certo inosservata e che è apparsa ancora più evidente grazie agli ultimi dati resi noti dall’Inps. In base a quanto si evince dall’Osservatorio Inps sulle pensioni e i beneficiari del sistema pensionistico, infatti, un pensionato su tre percepisce meno di mille euro al mese. Entrando nei dettagli sono oltre 5,3 milioni i pensionati che nel 2020 hanno ricevuto un reddito da pensione complessivo inferiore a mille euro al mese. Di questi la maggior parte sono donne.

LEGGI ANCHE >>> Donne e uomini nel mondo del lavoro: la disparità è nei guadagni

Per quanto riguarda le pensioni più alte, superiori a 4 mila euro al mese, invece, vi sono 585 mila pensionati, ovvero il 3,6% del totale, che percepiscono redditi per oltre 40 miliardi complessivi. A destare ancora più preoccupazione, inoltre, è il fatto che le donne siano quelle maggiormente colpite da tale disparità.  In media, infatti, hanno percepito 16.233 euro a fronte dei 22.351 medi degli uomini. Questo vuol dire che le donne percepiscono in media il 27% in meno rispetto agli uomini.