La ricarica del Reddito di Cittadinanza arriverà in anticipo nel mese di ottobre? Scopriamo le ultime indicazioni dell’INPS riguardanti il pagamento.

reddito di cittadinanza anticipo
Pixabay

Un documento con il logo dell’INPS gira da qualche giorno sul web destando la curiosità e alzando le aspettative dei percettori del Reddito di Cittadinanza. Il contenuto della missiva parla di un’erogazione dei pagamenti delle ricariche del RdC a partire dal 20 ottobre. Sono passati due giorni ma dei soldi sembra non esserci traccia. Anticipo o no, il dilemma sta avanzando in internet e gli utenti attendono una risposta.

L’illusione di un pagamento in anticipo del Reddito di Cittadinanza

Il documento si è rivelato essere una notizia falsa. Nessun anticipo né rinvio ma soprattutto nessuna comunicazione dell’INPS sui pagamenti della ricarica del Reddito di Cittadinanza. Infatti, è bene che tutti i percettori sappiano che l’ente non ha mai inviato né mai invierà circolari sul pagamento mensile. La notizia che in tanti attendevano, dunque, non arriverà e il pagamento avverrà il 27 ottobre, giorno regolare del versamento. Probabilmente un finale più lieto ci sarà a dicembre quando, in previsione delle feste natalizie, l’INPS potrebbe decidere di anticipare realmente l’erogazione dell’importo.

Le date delle ricariche

Tralasciando documenti e fake news, le date della ricarica del Reddito di Cittadinanza sono quelle previste in origine. Ad ottobre i giorni designati sono il 15 e il 27 mentre a novembre saranno il 15 e il 26 del mese. La prima ricarica di dicembre, poi, cadrà lo stesso giorno dei mesi precedenti, il 15, mentre la seconda ricarica potrebbe essere anticipata al 24, giusto in tempo per qualche regalo di Natale.

Leggi anche >>> Ottenere un prestito con il reddito di cittadinanza: sogno o realtà?

Novità sull’RdC

Le uniche novità di cui si è a conoscenza al momento sono previste per il nuovo anno, quando l’RdC verrà integrato con l’Assegno Unico Universale. Questa combinazione non comporterà alcun impegno per i percettori del reddito dato che l’integrazione avverrà automaticamente, senza dover inviare richieste o moduli all’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. Il calendario dei pagamenti, però, potrebbe essere rinnovato dato che oltre al sostegno al reddito dovrà essere erogato l’importo spettante per ogni figlio a carico. Per avere informazioni certe occorrerà attendere il nuovo anno. Per adesso una sola certezza, sarà il 27 ottobre la data in cui si riceverà la prossimo ricarica del Reddito di Cittadinanza.