Occhio alle date dei pagamenti di ottobre 2021 del reddito di cittadinanza in quanto si dovrà fare i conti con dei cambiamenti importanti. 

reddito di cittadinanza pagamenti
Foto © AdobeStock

Nell’ultimo anno e mezzo sono varie le misure introdotte dal governo al fine di contrastare la diffusione del Covid. Proprio l’impatto di quest’ultimo sull’economia, dall’altro canto, ha comportato, purtroppo, la chiusure di varie attività. Un contesto storico particolarmente complicato, che ha portato a registrare un vero e proprio boom di richieste del reddito di cittadinanza.

Quest’ultimo, come noto, viene corrisposto in presenza di determinati requisiti, con i pagamenti che vengono effettuati mensilmente. Soffermandosi su quest’ultimi è bene sapere che con l’arrivo del mese di ottobre i percettori di tale sussidio dovranno fare i conti con delle importanti novità. Cambiano infatti le date dei pagamenti! Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quando verranno effettuate le ricariche del reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, ad ottobre cambiano le date dei pagamenti: ecco il motivo

Mentre continuano a piovere critiche sul reddito di cittadinanza, soprattutto in seguito ai dati allarmanti emersi dall’ultimo rapporto della Guardia di Finanza, sono in tanti a chiedersi quali novità porterà con sé tale misura per il mese di ottobre. Ebbene, come già accennato i percettori di tale sussidio dovranno fare i conti con degli importanti cambiamenti per quanto riguarda i pagamenti.

In genere, ricordiamo, le ricariche per i nuovi beneficiari partono verso il 15 del mese. Coloro che già lo percepivano, invece, attendono il giorno 27 del mese. Ad ottobre, però, non sarà così. Dato che mercoledì 27 ottobre sarà anche il giorno destinato al pagamento dell’assegno temporaneo, infatti, i pagamenti della pensione e del reddito di cittadinanza verranno anticipati.

Proprio per questo motivo i pagamenti di tale sussidio dovrebbero avvenire tra il 20 e il 25 ottobre.  Una novità senz’ombra di dubbio importante, grazie alla quale in molti si sono visti già accreditare la somma spettante per il mese in corso, mentre altri dovranno attendere solamente qualche altro giorno.

LEGGI ANCHE >>> Green pass obbligatorio sul lavoro, occhio alle conseguenze sulla pensione: scenario da incubo

Questo, ovviamente, a patto che si abbia ancora diritto a tale sussidio. Ricordiamo, infatti, che coloro che hanno già usufruito per 18 mensilità del reddito di cittadinanza non vedranno accreditare tale somma sulla propria carta, almeno fino all’eventuale rinnovo.