Facebook si prepara ad entrare in una nuova era rivoluzionando il suo nome. Indiscrezioni lasciano intendere una decisione inaspettata presa da Mark Zuckerberg.

Facebook cosa succede nome
Pixabay

Il prossimo 28 ottobre Mark Zuckerberg annuncerà, con molta probabilità, il cambio di nome della sua azienda. Niente più Facebook, dunque, ma una nuova denominazione che per il momento rimarrà solo nella testa del fondatore. Le indiscrezioni arrivano da una fonte interna e sono state rese note dal portale The Verge. Le ipotesi sul possibile nome sono iniziate e ognuno ha una sua idea. Ma da dove nasce questa inaspettata decisione?

Facebook cambia nome, perché?

La rivoluzione prevista il 28 ottobre non è l’unica innovazione che Mark Zuckerberg ha affrontato nel mese di ottobre. Da poco sono state annunciate, infatti, 10 mila assunzioni a copertura di un piano senza precedenti. Il progetto è di sviluppare il metaverso per regalare agli utenti una combinazione di realtà aumentata e virtuale. L’obiettivo è riuscire a creare un’esperienza unica ma per raggiungerlo occorrerà inserire nell’azienda nuove personalità professionali di livello, in grado di offrire il massimo supporto tecnico scientifico. La piattaforma informatica del futuro, dunque, sembrerebbe essere il motivo alla base della decisione di cambiare nome.

Zuckerberg vuole lasciarsi alle spalle episodi sgradevoli come la fuga di dati, le inchieste politiche, quelle giudiziarie negli USA, gli scontri del Governo e la ventata di aria fresca potrebbe essere proprio un nome nuove del social network. La sola notizia del possibile cambiamento ha portato un guadagno dello 0,36% del titolo di Facebook nel pre-mercato.

Leggi anche >>> I Ray-Ban Facebook violano la nostra privacy: quanto costano gli occhiali che allarmano

Cambiamento per innovazione, le piattaforme coinvolte

Cambiare nome è un segno di innovazione, un voler sottolineare come Facebook non sia solo un social network ma qualcosa di più. La stessa strada l’hanno già intrapresa altre piattaforme a partire da Google. Qualche anno fa è stato compiuto un riassetto societario per introdurre Alphabet Inc per far comprendere come Google fosse più di un motore di ricerca. YouTube con i suoi video, Calico nella ricerca farmaceutica, Verily nel campo delle lenti a contatto che misurano il glucosio, la realtà è molto più ampia di ciò che appare a prima vista e un cambio-nome può farlo capire.

Lo stesso vale per Snapchat che ha cambiato nome in Snap Inc. nel momento in cui ha approfondito il mondo delle fotocamere inossidabili. Ed ora è il turno di Facebook per dimostrare di essere all’altezza delle nuove tecnologie e per allontanarsi dagli scandali associati al social degli ultimi tempi.