I rincari di luce e gas possono essere annullati presentando un determinato ISEE. L’accesso al bonus che tutela dagli aumenti è, infatti, limitato da regole reddituali.

rincari bollette luce e gas
Pixabay

Dallo scorso primo ottobre gli aumenti in bolletta coinvolgeranno tutte le famiglie italiane. Una crescita del 40% del costo dell’energia elettrica è alla base di questi rincari spropositati che il Governo sta cercando di limitare togliendo la voce “oneri di sistema” dalle bollette. In più, sono previsti Bonus sociali per le famiglie che versano in situazioni di gravi difficoltà economiche. In questi casi gli aumenti potranno azzerarsi rientrando in specifici range reddituali. L’elemento principale da conoscere per sapere se si eviteranno gli aumenti in bolletta è l’ISEE.

Il decreto salva rincari sulle bollette di luce e gas

Il Decreto Energia è la soluzione che il Governo ha attivato per supportare le famiglie economicamente più disagiate in vista dei rincari sulle bollette di luce e gas. Il fondo di riferimento è di 3,4 miliardi di euro e si rivolge sia alle famiglie che alle imprese, entrambe duramente colpite dagli aumenti. Le misura prevista prevede l’erogazione di bonus sociali per l’energia elettrica e per il gas. Due agevolazioni, dunque, che i nuclei familiari e le aziende in difficoltà potranno ottenere.

Per quanto riguarda le imprese è bene specificare che il bonus è dedicato alle piccole realtà i cui consumi non superano i 16,5 kW. Per questi destinatari, nello specifico, è previsto l’azzeramento delle aliquote relative agli oneri generali di sistema dell’ultimo trimestre 2021.

Leggi anche >>> ISEE sotto i 20 mila euro: cambia lo scenario sui Bonus previsti dal Governo

Famiglie e bonus, quali sono le condizioni

Le famiglie che potranno beneficiare del Bonus sociale sono circa tre milioni. Parliamo di quelle realtà il cui ISEE non supera un determinato importo. L’agevolazione si rivolge ai nuclei con ISEE inferiore a 8.265 euro all’anno, alle famiglie con quattro figli o più a carico con ISEE inferiore a 20 mila euro, ai percettori del reddito di cittadinanza e ai soggetti che presentano gravi patologie che comportano la presenza continua di apparecchiature elettromedicali. Questi i requisiti di accesso al bonus per l’energia elettrica.

Per quanto riguarda il bonus gas, saranno 2,5 milioni le famiglie che potranno annullare i rincari. I soggetti che pagano gas naturale otterranno una riduzione dell’IVA fino al 5% e tutti i rincari in bolletta saranno annullati per l’ultimo trimestre 2021.