Taxi o Ncc, dal 6 ottobre, sono disponibili per gli utenti di Roma Capitale all’utilizzo dei voucher dei Buoni viaggio. A patto di aver eseguito queste operazioni.

Buoni viaggio
Foto © AdobeStock

Fino a 400 euro al mese, gratis e con plafond. Sono tornati, a partire dal 6 ottobre scorso, i Buoni viaggio messi a disposizione dal Comune di Roma. Un sostegno pensato per favorire chi utilizza frequentemente mezzi di trasporto come i taxi o i servizi di noleggio con conducente (Ncc). Si tratta, in buona sostanza, di voucher riservati a particolari categorie di contribuenti. Quindi non propriamente a tutti coloro che utilizzano il servizio di taxi o analoghi. Tuttavia, si tratta di un aiuto importante dal momento che, oltre a essere gratuiti, possono consentire una disponibilità fino a 400 euro mensili.

La Giunta comunale capitolina ha approvato le linee guida con la Delibera n. 134 dello scorso 11 giugno, disponendo le varie agevolazioni tariffarie. Solo tre le categorie di beneficiari approvate in fase di delibera: si tratta, nello specifico, delle donne maggiorenni, degli uomini over 65 e dei maggiorenni con disabilità certificata. Nell’ultimo caso, la documentazione attestante lo stato in oggetto dovrà essere inviata entro 15 giorni dalla registrazione sul sito internet dedicato al servizio. Dopodiché, sarà possibile usufruire dei Buoni viaggio.

Buoni viaggio: cosa sono e come funzionano

A livello strutturale, vengono inquadrati sotto forma di voucher, attraverso i quali viene riconosciuto uno sconto del 50% sul prezzo di una corsa (taxi o Ncc) fino a 20 euro massimo. Chi riuscirà ad accedere al servizio, avrà comunque a disposizione un plafond di 400 euro al mese, spendibile fino a un massimo di due voucher giornalieri (ognuno dei quali in misura non superiore a 20 euro). Per quanto riguarda i pagamenti, varranno solo gli strumenti tracciabili. In questo caso, si tratterà dei saldi con dispositivi elettronici: carta di credito o bancomat, da utilizzare tramite il Pos del gestore.

LEGGI ANCHE >>> Austerity, la parola d’ordine di Mario Draghi: coinvolti anche i viaggi istituzionali

La richiesta può essere inoltrata online direttamente sul portale dedicato realizzato dalla Giunta di Roma Capitale , sul quale effettuare dapprima la registrazione e, successivamente, la compilazione del modulo. Il sito è rivolto sia ai potenziali fruitori dei Buoni viaggio che ai tassisti e agli operatori Ncc che potranno accettarli. A partire dal 6 ottobre (i taxi già da qualche giorno prima), tutti possono registrarsi sulla piattaforma utilizzando le credenziali Spid, Cns o Cie. Per poter utilizzare l’importo del Buono, sarà necessario che l’operatore sia a sua volta registrato e con un Pos a disposizione. Dopodiché, basterà scaricare un voucher dal sito di riferimento con QR Code, da scansionare al momento del pagamento. La copia della ricevuta dovrà essere caricata sul sistema entro le successive 48 ore.