Un’agevolazione inserita in Legge di Bilancio ma tuttora ferma in attesa del decreto attuativo. L’acquisto degli occhiali, però, può influire sull’Irpef.

Bonus occhiali
Foto © AdobeStock

Probabilmente, lo smart working dei tempi pandemici avrà costretto parecchie persone a incrementare le ore trascorse davanti al pc. Lo strumento che più di tutti può influire su eventuali problematiche legate agli occhi e che, di conseguenza, rende quantomeno utile avere degli occhiali per regger al meglio le ore davanti a uno schermo. Il Governo deve averci pensato, visto che ha disposto un bonus ad hoc che, però, a ora non ha ancora incontrato il conseguente decreto attuativo. Un via libera che dovrebbe arrivare in modo concertato fra Ministero della Salute e dell’Economia, per stabilire sia i requisiti che le modalità di erogazione.

Il Bonus occhiali, in sostanza, c’è ma è come se non ci fosse. La Legge di Bilancio 2021 aveva attenzionato, in particolare, i nuclei familiari con Isee pari o inferiore a 10 mila euro annui. L’erogazione prevedeva l’emissione, una tantum, di un contributo in forma di voucher pari a 50 euro, da impiegare naturalmente nell’acquisto di occhiali o lenti a contatto correttive. Tutto definito a norma di legge, se non fosse che il decreto attuativo indispensabile per godere dell’agevolazione ancora non è arrivato.

Bonus occhiali, le alternative: occhio alla detrazione

Considerando che l’obiettivo è venire incontro alle famiglie in condizioni economiche meno favorevoli agli acquisti, lo stazionamento del Bonus occhiali 2021 nel limbo porta a chiedersi se, in qualche modo, vi siano della alternative valide. Si tratta, dopotutto, di un bonus connesso a un’esigenza medico-sanitaria e, quindi, a spese che difficilmente possono essere rimandate. Pena, il rischio d peggiorare il danno agli occhi. Per far sì che il passo decisivo venga compiuto, manca tuttora il sugello concertato dei due Ministeri interessati, per definire termini e modalità di erogazione.

LEGGI ANCHE >>> Guida al Bonus Occhiali: ottima occasione per vederci chiaro

Stando così le cose, la misura è di fatto non operativa. E, in tal senso, non vi sono nemmeno date all’orizzonte. Anche sul fronte delle richieste non si hanno dettagli ulteriori anche se, con buona probabilità, come accade anche per altre agevolazioni la domanda potrebbe passare anche direttamente per il commerciante. Il quale, in pratica, si occuperà di applicare lo sconto-voucher sull’acquisto degli occhiali. Per adesso, senza il bonus a tutto servizio, si potrà comunque usufruire di una detrazione Irpef su spese di questo tipo. Per occhiali da vista, infatti, in dichiarazione dei redditi potrà essere indicato l’importo della fattura e beneficiare di una detrazione del 19% sulla parte di spesa eccedente i 129,11 euro. Occhio però ai prodotti scelti: le spese sostenute per montature in metalli preziosi verranno escluse dalla detrazione. Molto meglio andare sul semplice.