Il mese di ottobre si presenta ricco di scadenze fiscali da ricordare. Entriamo nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare.

scadenze fiscali ottobre
Foto © AdobeStock

L’ultimo anno e mezzo è stato segnato dall’impatto del Covid che continua, ancora oggi, ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre vite, sia per quanto riguarda le relazioni sociali che economiche. Molte persone si ritrovano, purtroppo, a dover fare i conti con delle minori entrate, che portano a dover fare i conti con una difficile gestione del budget famigliare.

Se tutto questo non bastasse la macchina amministrativa non si ferma mai, con molti contribuenti che si ritrovano alle prese con le varie scadenze fiscali. Tanti, in effetti, sono gli appuntamenti previsti con l’Agenzia delle Entrate per il mese di ottobre. Ne sono un chiaro esempio le varie imposte, così come il modello 730 integrativo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le date da segnare sul calendario.

Dal canone TV al 730 integrativo, occhio alle scadenze di ottobre: cosa c’è da sapere

Stando a quanto si evince dallo Scadenzario Fiscale di ottobre, disponibile sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, è possibile notare che sono ben 160 gli adempimenti fiscali a cui dover prestare attenzione entro il prossimo 31 ottobre. In particolare per tale data sono previsti 147 versamenti, 5 dichiarazioni, 3 adempimenti contabili, 2 ravvedimenti e 3 comunicazioni. Tra queste si annoverano:

  • 1 ottobre: l’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati il 1° settembre 2021, oppure per quelli rinnovati tacitamente con decorrenza sempre dal 1° settembre 2021.
  • 5 ottobre: entro tale data devono essere pagate le rate originariamente in scadenza a luglio 2020 di rottamazione e saldo e stralcio, in considerazione dei 5 giorni di tolleranza della pace fiscale.
  • 15 ottobre: bisogna comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati di dettaglio inerenti il canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente. Ma non solo, per quanto riguarda gli adempimenti contabili:
    • Soggetti IVA devono emettere e registrare le fatture differite inerenti i beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo.
    • ASD, Pro-loco e altre associazioni devono annotare l’ammontare di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali nel mese precedente;
    • Esercenti commercio al minuto non obbligati alla trasmissione telematica devono registrare le operazioni per cui viene rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale.
  • 18 ottobre: termine ultimo per il versamento delle imposte sui redditi e sostitutive. Tra questi si annoverano Irpef, addizionali, Iva, Ires, Irap.
  • 25 ottobre: ultimo giorno utile per l’invio del modello 730 integrativo tramite CAF o professionista in caso di errori nella dichiarazione già inviata.

LEGGI ANCHE >>> Green pass obbligatorio, nuova stretta: l’incubo che vivranno in molti

Tanti gli appuntamenti con il Fisco previsti per il mese di ottobre. Per questo si invita a tenere d’occhio lo scadenzario proposto dall’Agenzia delle Entrate. È possibile così evitare di dover fare i conti con spiacevoli inconvenienti.