Una nuova truffa sta imperversando su Whatsapp. Vediamo di cosa si tratta e cosa devono prestare particolarmente attenzione gli utenti

Whatsapp
Fonte Adobe

Non c’è pace per Whatsapp. Il più noto degli strumenti di messaggistica istantanea è ormai costantemente alle prese con tentativi di raggiro da parte di loschi hacker.

Nell’ultimo periodo diversi utenti italiani si sono addirittura ritrovati senza il loro account, finito nelle mani di alcuni truffatori, che riescono nel loro intento avvalendosi di Whatsapp Web.

A tal proposito è intervenuta la polizia postale, che ha spiegato cosa sta accadendo attraverso un comunicato che ha come finalità quello di avvisare i fruitori in merito a questa vicenda.

Whatsapp: il comunicato della polizia postale in merito alla nuova truffa

In pratica, i cybercriminali riescono a far arrivare alla vittima di turno un messaggio nel quale viene chiesto l’invio del codice di autentificazione (necessario per poter accedere). A rendere più credibile il tutto è un particolare molto importante, ovvero che i truffatori inviano il sms facendo apparire come mittente un numero di telefono di un contatto presente nella propria rubrica. 

Se si cade nella trappola di inviare il codice (non bisognerebbe mai inviarlo a nessuno), si permette ai raggiratori di attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta. A quel punto l’account non più di sua proprietà.

Una situazione altamente spiacevole, che però si può prevenire utilizzando scrupolosità e lungimiranza. Importante in questi casi è la comunicazione. Chiunque sia al corrente di queste truffe, deve riferirlo alle persone care, magari quelle più anziane, che per forza di cose non hanno dimestichezza con queste squallide pratiche.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, utilizzare questa funzione è reato penale: come evitare guai con la Legge

Non bisogna però disperare. Whatsapp in questo lungo ed intenso 2021, ha regalato tante gioie a chi ha deciso di non abbandonarlo in seguito alla diatriba inerente la normativa sulla privacy. Dalla velocizzazione dei messaggi vocali, passando per altre upgrade inerenti immagini e video. Aggiornamenti che hanno contribuito a rinsaldare la leadership di Whatsapp, che in fin dei conti non ha particolari responsabilità per quanto concerne le truffe.