Tutti coloro in possesso di buoni fruttiferi postali devono prestare attenzione alla data di oggi, giovedì 30 settembre 2021. Ecco cosa sta succedendo.

30 settembre
Foto © AdobeStock

soldi non garantiscono la felicità, ma aiutano, indubbiamente, a risolvere un bel po’ di problemi. Ogni prodotto o servizio, d’altronde, per essere acquistato richiede necessariamente un esborso ti tipo economico. Non stupisce, quindi, che sempre più persone decidano di mettere i propri soldi da parte, in modo tale da avere una somma di denaro a disposizione in caso di bisogno. Allo stesso tempo lasciare i propri risparmi sul conto non si rivela essere sempre la scelta giusta.

Per questo è bene sapere che è possibile far fruttare i propri soldi investendo, ad esempio, in buoni fruttiferi postali. Quest’ultimi, in effetti, si rivelano essere uno degli strumenti più utilizzati dagli italiani. Questo perché consentono di risparmiare e allo stesso tempo investire all’insegna della sicurezza. Non sempre però le cose vanno come desiderato, con molti che rischiano di dover fare i conti con una spiacevole sorpresa. Ecco cosa sta succedendo.

Buoni fruttiferi postali prescritti causa Covid, attenzione: sono esigibili fino al 30 settembre

I buoni fruttiferi postali, come risaputo, sono uno degli strumenti più amati e utilizzati dagli italiani. Offrono, infatti, la possibilità di risparmiare i propri soldi all’insegna della massima sicurezza, senza dover sostenere dei costi di gestione. Non sono, inoltre, soggetti alle oscillazioni di mercato e per questo motivo quando viene richiesto il rimborso si ottiene la restituzione del capitale versato più gli interessi maturati.

Non sempre, però, le cose vanno come desiderato e molti rischiano di non aver più diritto al rimborso del capitale investito e nemmeno degli interessi. Una situazione, quella appena illustrata, che riguarda i buoni fruttiferi postali con data di prescrizione tra il 1° febbraio 2020 ed il 31 luglio 2021, ovvero durante il periodo di emergenza Covid. Come reso noto da Poste Italiane attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito, infatti, i buoni in questione saranno esigibili fino a oggi, 30 settembre 2021.

LEGGI ANCHE >>> Buoni fruttiferi, occhio ai guadagni: ecco quelli con rendimento più alto

Ovviamente, sottolineiamo, non riguarda tutti i buoni ma solo quelli cartacei. Sempre Poste Italiane, inoltre, comunica che per qualsiasi informazione è possibile recarsi presso uno degli uffici postali nazionali o consultare la pagina ufficiale Poste.it. In alternativa è possibile chiamare al numero gratuito 800.00.33.22.