Scopriamo insieme come risparmiare sui costi di alberghi e strutture ricettive in vista delle vacanze invernali 2021

Vacanze invernali
Fonte Pixabay

Le vacanze sono il sogno di tutti. Ma quanti italiani possono permettersele? Non tutti dispongono delle disponibilità economiche necessarie, anche se è bene sapere che ci sono dei piccoli trucchetti per rendere il tutto più accessibile.

Come ammortizzare le spese e optare per soluzioni low-cost? Innanzitutto, la parola d’ordine è la pianificazione. È molto importante infatti decidere con anticipo quale sarà il periodo, la meta e il tipo di vacanza desiderata.

I costi maggiori da affrontare sono quelli legati alle strutture ricettive. Quindi in primis gli alberghi, ma poi bisogna pensare anche al cibo.

Vacanze invernali: come ammortizzare il costo del pernottamento in hotel

E qui torna la domanda: che tipo di vacanza si vuol fare? Perché se il desiderio è quello di andare incontro al relax, la spesa può essere maggiore. Soprattutto per le caratteristiche con cui vengono selezionati gli hotel, che chi aspira al massimo rilassamento avrà sicuramente esigenze diverse da chi prospetta dei giorni all’insegna dell’arte. Contano anche molti altri fattori, tra i più importanti la distanza dal centro.

E poi, non è detto che per soggiornare vadano selezionati solo gli alberghi. Se non si può sforare un budget specifico, ci sono anche altre valide alternative. Una casa vacanze, ad esempio, potrebbe essere un buon compromesso per famiglie con figli, mentre per i più giovani avventurieri con una disponibilità minore ci sono anche gli ostelli, che ti permettono di trascorrere la notte a pochi euro. In questi casi a fare la differenza è lo spirito di adattamento e cosa si è disposti a tutelare.

Una stanza con bagno condiviso costerà ad esempio molto meno di un’altra con bagno privato. Anche nella stessa struttura. Per queste esperienze, i ragazzi saranno sicuramente più aperti e predisposti. Condividere la stanza con uno sconosciuto, oltre che economico potrà essere anche divertente. Sicuramente, un’esperienza da accumulare in una determinata fase della vita, come quella della giovinezza.

LEGGI ANCHE >>> Altro che vacanze finite, l’obiettivo è già Natale: come risparmiare mille euro

Oltre a decidere a quali attività dedicarsi, non può mancare il discorso pasti. Perché, qualunque sia il modo, è una spesa a cui proprio non è possibile sottrarsi. Le soluzioni, in base alle disponibilità, possono essere diverse.

Una buona opzione potrebbe essere un panino a pranzo o comunque un fast food e un pasto al ristorante la sera, anche per non spezzare i ritmi della vacanza. Mentre si è in “visita” pranzare al volo potrebbe essere la soluzione meno impegnativa.

Un altro trucco risiede nel non ricercare ristoranti italiani all’estero, che spesso di nostrano hanno poco a che vedere e sono poco economici, ma di affidarsi alla cucina tradizionale del posto, di sicuro più economica. E poi, quant’è bello conoscere anche le tradizioni locali? Insomma, con poche mosse si può viaggiare risparmiando.