L’eccezionale vincita passata per l’incasso. La vicenda che ha fatto parlare di se, si è conclusa nel migliore dei modi.

Soldi
Soldi (Fonte foto: Pixabay)

Sabato 26 giugno è stata una giornata davvero fortunata per i giocatori del Superenalotto. 100 premi garantiti da 100mila euro e dieci vincite nel solo Lazio. A Colleferro, una donna di mezza età è riuscita a portarsi a casa proprio 100 mila euro giocando insieme al suo socio sul lavoro, una vincita che inizialmente stava causandole non pochi problemi. La donna non avrebbe retto l’emozione ed in un certo senso pare sia andata un po’ troppo su di giri.

Un lavoro trovato dopo tanti sacrifici, un socio con il quale la donna condivide ogni cosa, ed ora questa vincita, anch’essa condivisa, 100 mila euro e la possibilità di realizzare un piccolo sogno nel cassetto. Ristrutturare finalmente casa, dare un tocco diverso, se cosi di può dire alla sua vita. La sicurezza del premio, prontamente incassato e la gioia di aver vinto insieme ad una persona presente nella sua vita più che mai. Vincere in due, sembra essere quasi meglio.

La vincita scoperta controllando l’app e quel momento di smarrimento

“Io e il mio socio – racconta la donna –  abbiamo un ottimo rapporto. Ci confrontiamo sul lavoro ma spesso anche su scelte che entrambi dobbiamo fare nella vita, dai piccoli ai grandi progetti. Siamo una coppia affiatata e, soprattutto, ci vogliamo bene. Quando ho scoperto di aver vinto – continua – la sera, da casa, controllando sull’App, ho rischiato l’infarto! Ero felice e allo stesso tempo mi tremavano le gambe, tanto che prima di chiamare il mio socio per annunciargli la vincita, volevo esserne più che certa, per non metterlo in agitazione. La disillusione spesso è più forte dell’illusione stessa e sapevamo entrambi che la vincita ci avrebbe aiutato a risolvere tanti problemi di natura economica”.

LEGGI ANCHE >>> Oroscopo e gioco, i cinque segni zodiacali più fortunati: chi festeggerà una vincita?

Una vincita davvero eccezionale, cosi come definita dalla stessa vincitrice, che spera di avere a disposizione dopo aver ristrutturato casa, una cospicua parte di quel gruzzoletto, cosi per avere un maggiore sicurezza economica. Davvero una gran bella storia.