I premi raccolti nel corso delle puntate dello show “Reazione a catena” ed il forte gradimento del pubblico.

Reazione a catena
Reazione a catena Liorni (Facebook)

Hanno sbancato la nota trasmissione Rai “Reazione a catena, Pietro, Marco e Michele, campioni dello show soprannominati “I fraintesi” con un bottino di tutto rispetto, ben 200mila euro conquistati nel corso delle puntate. Originari della provincia di Avellino, i tre hanno conquistato presto i favori del pubblico e successivamente le varie fasi del gioco che hanno condotto i tre ragazzi al successo. Oggi rilasciano interviste e fanno progetti per il futuro.

Pietro Preziuso, è laureato in economia aziendale, Michele D’Onofrio, laureando in ingegneria informatica, e Marco Famoso, è laureato in matematica, un trio di tutto rispetto che ha letteralmente sbancato lo show Rai condotto da Marco Liorni. La loro preparazione e l’intesa si sono dimostrate senza dubbio l’arma vincente per i tre avellinesi. Quando è arrivato il momento dell’Intesa Vincente i tre hanno superato senza fatica  15-20 parole, l’attuale record è 24. I tre, insomma, hanno davvero lasciato il segno.

L’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e canzoni con i progetti futuri del trio

I tre ragazzi già in passato erano stati concorrenti della nota trasmissione Rai, ma siccome in quell’occasione non erano riusciti ad affermarsi arrivando a vincere niente, hanno avuto l’opportunità che offre il regolamento di riprovarci, questo è quanto si evince da alcune dichiarazioni rilasciate al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni. All’epoca della prima apparizione il loro nome era “I quasi famosi” ed il trio era in realtà un duo con i soli Marco e Michele.

LEGGI ANCHE >>> Marco Liorni, quanto guadagna il padrone di casa di Reazione a Catena: il patrimonio

Nel corso della prima apparizione come detto non riuscirono ad affermarsi in alcun modo. Oggi, cosi come raccontano a Tv Sorrisi e Canzoni i loro progetti riguardano soprattutto la possibilità di viaggiare e vedere nuovi posti. Con loro anche un altro componente del gruppo, Enricuccio, che però non ha preso parte alla trasmissione. Le loro mete preferite, sono Giappone, Las Vegas e Dubai, niente male per i tre giovani vincitori di “Reazione a Catena”.