Ottime notizie in arrivo per tutti coloro che potranno beneficiare dei nuovi contributi a fondo perduto fino a 25 mila euro. Ecco chi ne ha diritto.

soldi contributi
Foto © AdobeStock

Il Covid da ormai più di un anno influenza le nostre vite, portando con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista sociale che economico. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, il governo ha deciso di adottare una serie di misure restrittive, che hanno portato in molti ad abbassare le serrande delle proprie attività.

Molte, purtroppo, le famiglie che si sono ritrovate a dover fare i conti con delle minori entrate. Da qui la necessità di interventi ad hoc da parte dell’esecutivo, come l’approvazione ed erogazione di contributi a fondo perduto. Proprio in tale ambito interesserà sapere che a breve, in molti, potranno beneficiare di nuovi contributi, con importi fino a 25 mila euro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo assieme chi ne ha diritto.

Bonus Covid, contributi a fondo perduto fino a 25 mila euro in arrivo: tutto quello che c’è da sapere

Sono vari i cambiamenti con cui ci ritroviamo a dover fare i conti da quando il Covid è entrato a far parte delle nostre esistenze. Ne è una chiara dimostrazione il Green Pass obbligatorio sul posto di lavoro a partire dal prossimo 15 ottobre e le relative conseguenze. A proposito di lavoro, purtroppo, sono tanti gli imprenditori che hanno dovuto abbassare le saracinesche delle proprie attività, con l’esecutivo che ha quindi deciso di venire in loro aiuto attraverso l’erogazione di vari bonus e contributi.

A poter beneficiare di tali aiuti saranno coloro che alla data del 26 maggio svolgevano una delle attività contraddistinte dai 27 codici Ateco che verranno riportati in allegato al decreto. Tra questi il codice “93.29.10 – discoteche, sale da ballo, night club e simili“, per cui la dotazione finanziaria complessiva massima sarà pari a 20milioni di euro. Entrando nei dettagli, inoltre, quest’ultimi avranno poi diritto ognuno a un contributo fino a un massimo di 25 mila euro.

Il resto della dotazione finanziaria complessiva, invece, verrà destinata agli altri codici Ateco, prendendo in considerazione i seguenti importi:

  • 3 mila euro per le attività con ricavi e compensi nel 2019 fino 400 mila euro;
  • 7.500 euro per le attività con ricavi e compensi tra i 400 mila euro e 1 milione di euro;
  • 12 mila euro in presenza di ricavi superiori al milione di euro.

LEGGI ANCHE >>> Benzina: prezzi in preoccupante aumento, ma evitare la batosta è possibile

Al momento, è bene sottolineare, non è ancora possibile presentare apposita domanda. A tal fine, infatti, bisogna attendere la pubblicazione del decreto e le indicazioni che fornirà in merito l’Agenzia delle Entrate.