Quanto incide il ritardo di un numero nell’estrazione al Lotto? Il calcolo probabilistico ne tiene conto. Anche in caso di un ambo sincrono.

Lotto combinazioni ambo
Foto © AdobeStock

Altro che solo fortuna. Le combinazioni che arrivano con le estrazioni del Lotto sono davvero questioni potenzialmente applicabili a contesti matematici, calcoli di possibilità, variabili, statistica e qualunque altra branca correlabile. Per chi ha la pazienza giusta e la competenza necessaria naturalmente. Di sicuro, il ritardo cronologico di un numero rappresenta comunque un importante indicatore da un punto di vista statistico, per verificare le situazioni più probabili o quelle più prossime in termini probabilistici. In alcuni casi si parla di massimi storici, ovvero l’assenza di una combinazione per il maggior lasso di tempo rispetto ai suoi standard.

Ma sono fattori da tenere in considerazione al momento di effettuare una giocata. Perché il Lotto, si sa, può anche cambiare la vita di una persona. E per quanto non è bene farci troppo affidamento, a volte la sfida alla fortuna richiede anche un minimo di ponderazione. Giocare numeri qualsiasi significherebbe affidarsi alla buona sorte ma esistono anche dei dati analitici, soprattutto in merito alle combinazioni. Un giocatore abituale può tenerne conto più degli altri: c’è un lasso di tempo oltre il quale non si può andare. Almeno non sempre.

Lotto, il massimo storico e le combinazioni

Un esempio su tutti: il 53 sulla ruota nazionale non si vede da ben 257 estrazioni. Ovvero superando di gran lunga la stima di 220. E di combinazioni potenzialmente vincenti che non si manifestano da un bel pezzo ve ne sono diversi esempi. Investimenti che, alla lunga, possono dimostrarsi anche proficui perché, in proporzione alla vincita, lo “sfaldamento” del ritardo potrebbe portare ritorni interessanti. Ad esempio, sulla ruota del Lotto di Palermo c’è un bi-ambo atteso da 2742 estrazioni (massimo storico di 2715), a fronte di uno storico di bi-ambo sincrono registrato nel 1891 sulla ruota di Venezia (51.57 e 51.75).

LEGGI ANCHE >>> Lotto, occhio alle probabilità di fare ambo o terno: la verità che non ti aspetti

In pratica, le probabilità di vincita tengono conto di formule matematiche che determinano la fattibilità di una piuttosto che dell’altra giocata in base al trend delle ruote di riferimento. La possibilità di fare un ambo al Lotto dipende da altri fattori oltre che dalla fortuna. Ad esempio, sulle singole ruote, la possibilità di vincere con un solo numero giocato è 1 su 18. L’ambo, invece, va considerato da 1 a 400,5. Senza dimenticare i ritardi perché, a conti fatti, valgono anche quelli.