Uno strumento utile non solo sul fronte delle chat e dello scambio di contenuti. Tramite l’Intelligenza artificiale, Telegram pare faccia anche guadagnare.

Telegram guadagno Bot
Foto © AdobeStock

Guadagnare online è qualcosa che viene sempre visto con diffidenza. E non c’è molto da stupirsi. Perlopiù, gli annunci di introiti facili semplicemente sfruttando determinati canali della rete significa nove volte su dieci incorrere in una truffa. Tuttavia, se si opta per gli strumenti giusti, nemmeno il web è esente dal regalare qualche soddisfazione. In tempo di pandemia, con il mercato del lavoro paralizzato, un’economica in picchiata e la reclusione forzata in casa, il ricorso all’online è aumentato su ogni fronte. Servendosi di nuove opzioni, magari in precedenza meno battute. Telegram è una di queste.

Protagonista della ormai famosa diatriba che ha visto numerosi utenti WhatsApp migrare proprio su questa app per scongiurare i presunti rischi di un rinnovamento delle condizioni di privacy, a quanto pare Telegram consentirebbe anche importanti occasioni. Addirittura quella di guadagnare attraverso Bot e Intelligenza artificiale. Non si tratta di incassi milionari ma comunque importanti, potenzialmente, per contribuire al proprio fabbisogno con un discreto extra. Questo, almeno, stando a quanto si dice.

Telegram, il guadagno è nella pubblicità: come funziona

La pubblicità rappresenta il trampolino di lancio. Gli inserzionisti del web pagano per i loro annunci e, a quanto pare, esistono dei Bot creati appositamente per visualizzare gli annunci. Mettendone in funzione anche solo uno, ogni persona potrà visualizzare il nostro annuncio e, per ogni view, scatterà l’incasso di una piccola somma. Chiaramente, l’aumento degli introiti è in proporzione. Si tratta di un metodo perfettamente legale, a patto che i Bot siano totalmente sicuri. Telegram entra nel mazzo perché, in buona parte, dipende proprio da questi strumenti. Ad esempio chatbot, un’intelligenza artificiale che veicola link a programmi di affiliazione.

LEGEGI ANCHE >>> Telegram, per gli utenti è meglio di WhatsApp: per cinque motivi

Esistono anche altri Bot che permettono di guadagnare delle piccole somme semplicemente rispondendo a dei sondaggi e, in altre occasioni, di intascare un compenso tramite bitcoin. Certo, una certa dimestichezza con tecnologia e funzionamento dell’intelligenza artificiale è essenziale. Anche se gli strumenti possono essere diversi. Basti pensare a Riscatta Bot, tramite il quale possono essere promosse le carte da gioco. O Vote Bot, che crea sondaggi e percentuali di aziende e/o canali. Inoltre Bot PayPal, che consente il pagamento tramite, appunto, PayPal. Altri, come Crypto Airdrop Bot, permettono un guadagno in criptovalute addirittura senza investimento. Basterebbe seguire le istruzioni. Ma si sa, quello delle crypto è un campo da tenere sempre d’occhio. Anche sul fronte dei rischi.