Il 17 settembre, l’agitazione andrà da Roma a Napoli, fino a Milano e Torino. Durante lo sciopero, saranno garantite delle fasce di servizio.

Autobus sciopero
Foto © AdobeStock

Nemmeno il tempo di ricominciare la routine quotidiana, che il servizio di trasporto pubblico è già pronto alla sua prima mobilitazione. Il prossimo 17 settembre, infatti, uno sciopero dei mezzi interesserà diverse grandi città italiane, da Roma a Milano, fino a Torino e Napoli. Autobus e altri mezzi di superficie, ma anche treni e metropolitane: l’annuncio delle sigle sindacali arriva da Napoli, dove l’Usb ha indetto per primo uno sciopero di 24 ore per il giorno 17, al quale hanno aderito anche i mezzi Eav e Ctp.

Al coro si sono via via unite altre grandi città, dove la giornata venerdì si annuncia particolarmente caotica. Anche perché il trasporto pubblico urbano non ha risentito dell’intervento del Green Pass e, per questo, l’accesso a bordo è ancora consentito in modo libero. E, tra scuole ripartite e lavoro in presenza perlopiù ricominciato nei vari settori, l’annuncio di uno sciopero rappresenterà la solita doccia gelata, specie nei contesti più grandi. A mitigare il tutto, le fasce di garanzia offerte dai mezzi durante le ore dello sciopero.

Sciopero dei mezzi: come funziona da città a città

A Napoli, lo sciopero inizierà alle 8.30 del mattino e si protrarrà fino alle 17, per poi riprendere di nuovo alle 20. Fra questi ultimi due orari, verrà garantito il servizio, così come dalle 5.30 alle 8.30. Questo per quanto riguarda tram, filobus e autobus. Qualche piccola variazione per la linea 1, la cui prima corsa partirà alle 6.42 da Piscinola e da Garibaldi alle 7.22. Per le funicolari, invece, l’ultima corsa sarà per tutte le tre linee alle 9.20, con ripresa alle 17 per poi chiudere alle 19.50. Fascia di garanzia per Ctp dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 16.30 alle 19.30. L’Eav sarà garantito dalle 6.18 alle 8.02 e dalle 13.18 alle 17.32 per vesuviana.

LEGGI ANCHE >>> Protesta a Milano, anziani pronti allo sciopero della fame: cosa sta succedendo

Per quanto riguarda Roma, lo sciopero coinvolgerà anche Roma Tpl oltre ad Atac. Le fasce di garanzia riguarderanno i seguenti orari: da inizio servizio alle 8.30 e dalle 17 alle 20.  A Torino, la mobilitazione interesserà per 24 ore tutti i mezzi di trasporto pubblico, con GTT che assicura le seguenti fasce di garanzia: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15 per il servizio urbano-suburbano, metro, assistenti clientela e centri di servizi cliente. L’extraurbano e il servizio ferroviario saranno garantiti da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30. A Milano, infine, l’agitazione si ripercuoterà sul servizio dalle 8.45 alle 15 e dopo le 18 per le linee Atm. A rischio diverse linee bus, fra le quali 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 e Smart Bus.