E’ partita una petizione per aumentare la pensione di invalidità ed estenderla al range 74-99% in modo tale da coinvolgere gli invalidi parziali. Dove firmare per dare vita al cambiamento?

petizione invalidi aumento
Adobe Stock

L’avvocato Isabella Cusanno sta lottando con il gruppo Uguali sempre affinché sia esteso il range della pensione di invalidità in modo tale da aiutare con aumenti economici anche gli invalidi parziali. I soggetti inseriti nella fascia 74-99% sono, infatti, rimasti fuori dall’incremento al milione e per loro ora si chiede una rivalutazione degli assegni sociali fino ad arrivare a 15 mila euro a persona. E’ partita, così, una petizione destinata al Presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Casellati, depositata il 14 dicembre 2020.

La petizione per aumentare la pensione di invalidità

La petizione nasce con l’intenzione di ottenere un aumento della pensione di invalidità per i soggetti che appartengono al range dal 74 al 99%. Ad oggi la petizione ha raccolto poche firme rispetto al gran numero di invalidità che vorrebbero firmarla. Forse per la poca informazione intorno a questa possibilità, forse per le scarse capacità tecnologiche, in ogni caso l’avvocato Isabella Cusanno lotta per cercare di raggiungere il numero più alto possibile di persone interessate.

La triste realtà è che tanti invalidi vivono in condizioni di povertà potendo contare su un importo dell’assegno pensionistico non sufficiente ad avere una vita dignitosa. L’avvocato e il suo gruppo chiedono giustizia, maggior considerazione ma soprattutto equiparazione dei diritti. La richiesta corre veloce fino al Ministro della disabilità Erika Stefani a cui è richiesto un maggior impegno nell’informare e tenere viva l’attenzione sulla disabilità.

La richiesta dell’avvocato Cusanno

In poche righe, l’avvocato Cusanno spiega qual è la volontà per gli invalidi parziali. Si chiede di non dare più elemosine ad invalidi e fragili poveri ma di erogare pari diritti in modo tale da non creare distinzioni tra invalidi di serie A ed invalidi di Serie B. Il sistema non funziona e di conseguenza va modificato. Per avviare questo cambiamento occorre firmare la petizione in cui si richiede l’aumento della pensione di invalidità.

Leggi anche >>> Assegno ordinario di invalidità, occhio ai requisiti: tutto quello che c’è da sapere

Il contenuto della petizione per l’aumento del range di invalidità e dell’importo dell’assegno

La petizione può essere firmata accedendo al link www.change.org e selezionando il documento di interesse, quello che corrisponde alla voce “Pensioni invalidità 2021, i contenuti della petizione per aumento invalidi parziali e assegni sociali rivalutati a 15 mila euro”.

La proposta è che l’importo della pensione non sia inferiore a 15 mila euro per tutti gli invalidi, parziali e totali. Allo stesso modo tale cifra dovrebbe essere il limite minimo per tutti i cittadini che versano in condizioni di difficoltà economica.