Infinity oggi si chiama Infinity+. Mentre Mediaset Play ha assunto il nome di Mediaset Infinity. Che cosa è cambiato, di fatto, nei primi mesi del 2021? quali sono le novità e i punti di forza per questa innovativa piattaforma?

logo infinity

In questo periodo è molto pubblicizzato in TV e non solo, quindi in molti avranno già sentito nominare il servizio Infinity, ossia una delle tante alternative che offrono contenuti on demand tramite il web e una connessione attiva.

In sintesi – ma ne vedremo più avanti le più interessanti caratteristiche di dettaglio – Infinity consiste nel servizio gratuito e a pagamento, che consente la visione del meglio delle Reti Mediaset in diretta streaming e on demand.

Anzi, può pacificamente affermarsi che l’offerta di Infinity include oggi migliaia di contenuti on demand, in continuo aggiornamento e aumento giorno dopo giorno. Oggi Infinity, accanto a tante altre soluzioni simili come ad es. il notissimo Netflix, rappresenta un canale ideale se il telespettatore ama i film, le serie tv e il calcio europeo.

Per esempio, proprio per gli appassionati del mondo del pallone, a partire da quest’estate Infinity Plus propone le prossime tre stagioni della UEFA Champions League con 104 grandi partite, che si sommano a quelle disponibili su Canale 5 e in streaming.

Anticipiamo che Mediaset Infinity consiste di fatto nella nuova piattaforma in streaming e on demand di Mediaset che consente di trovare in un unico posto tutti i contenuti di Infinity Plus (il servizio pay-tv) e tutti quelli gratuiti di Mediaset. In altre parole, non solo i canali free in diretta streaming e programmi free on demand, ma anche i Channels che offrono contenuti a pagamento. Uno di questi Channels è proprio l’assai pubblicizzato Infinity Plus. Ne parleremo più diffusamente nel corso di questo articolo.

Ma in verità i motivi per parlare dell’offerta di Infinity sono più d’uno. Lo faremo dunque di seguito, chiarendo anche e soprattutto quali sono i costi per accedere a questi contenuti.

Mediaset Infinity, una piattaforma web con basi solide: il contesto di riferimento

Come è ben noto, il Gruppo Mediaset sta dietro l’offerta di questa piattaforma web, e i risultati economici degli ultimi anni fanno ben sperare per il futuro. Anzi, Mediaset S.p.A. è da considerarsi la principale azienda privata italiana attiva ed operante nell’ambito dei media.

Come indicato nel sito web ufficiale quattro sono gli elementi chiave che costituiscono l’attività e il successo del Gruppo, come di seguito specificato.

  • Tv & radio –  Il Gruppo Mediaset è il maggiore editore tv privato in Italia e Spagna, leader negli ascolti con 5 reti generaliste e oltre 30 canali tematici free e pay. Non solo: Radiomediaset è il primo polo radiofonico italiano.
  • Digital & On demand – Un’offerta originale di contenuti free e pay in streaming e con app dedicate su smartphone, tablet, console giochi e tv connesse. A ciò si sommano più di 100 milioni di followers sui social media.
  • Contenuti – I prodotti originali Mediaset, realizzati ogni anno, sono centinaia e centinaia; e molti di essi sono trasmessi in diretta. Troviamo intrattenimento, notizie, sport, fiction, film e documentari e tanto altro; di tutto questo si trova traccia nell’offerta Mediaset Infinity.
  • Pubblicità – Il Gruppo è leader in Europa nella raccolta pubblicitaria con una ampia e moderna rete di concessionarie specializzate e cross-mediali. Sono attive su tutti i media: tv, radio, internet e stampa.

Mediaset prevede anche un servizio per gli italiani all’estero. Infatti, è disponibile Mediaset Italia, vale a dire il canale televisivo in lingua italiana che trasmette all’estero il meglio della programmazione dei maggiori canali Mediaset (ci riferiamo a Canale 5, Italia 1, Rete 4 e La5). In particolare, il canale è mirato agli oltre 60 milioni di italiani che vivono all’estero e a tutti coloro che amano l’Italia, la sua cultura e la sua tradizione. Il palinsesto presenta un’ampia varietà di contenuti: tutto il meglio dell’intrattenimento; della fiction; del divertimento, delle news e delle rubriche sportive poco dopo la messa in onda nel nostro paese.

Ma sono gli obiettivi raggiunti che fanno la differenza in Mediaset: infatti pur in un contesto ancora fortemente incerto, nel 2021 il gruppo del Biscione punta a rafforzare ulteriormente i propri risultati economici e la generazione di cassa. I conti sono molto positivi grazie anche ai ricavi pubblicitari complessivi, che – come segnalato dal Gruppo qualche tempo fa – in Italia nei primi quattro mesi del 2021 hanno registrato una crescita superiore al 21% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Inoltre, a metà di questo mese il Cda del gruppo televisivo rilascerà i dati dettagliati e più aggiornati sui conti 2021; gli analisti di Mediobanca securities prevedono un fatturato di 514 milioni nel solo secondo trimestre (+51% rispetto all’identico periodo del 2020), con le vendite pubblicitarie in aumento del 66% a 452 milioni. Insomma, prospettive rosee per il Gruppo. Il report stima nel trimestre un utile operativo di 70 milioni che si contrappone nettamente al ‘rosso’ di 37 milioni dello stesso periodo del 2020. Insomma, per Mediaset può certamente parlarsi di ripresa economica, se non di vero e proprio boom. E non solo in Italia.

Non solo Infinity : il Gruppo guarda con decisione all’estero

Tra poco vedremo i dettagli dell’offerta Infinity. Prima però, per avere un’idea concreta della solidità economica che sta dietro questa piattaforma web, appare opportuno spendere qualche parola anche circa Mediaset Nv. Come recentemente riportato da Il Sole 24 Ore, si tratta del nome della holding finanziaria di partecipazione con sotto di sé Mediaset Italia.

Dopo circa un quinquennio, Mediaset è tornata a pensare concretamente al suo futuro in chiave europea, lontano dagli scontri con il “socio scomodo” Vivendi, e il primo appuntamento è per il 14 settembre. Si riparte da questa data, con l’approvazione da parte del Cda della semestrale 2021. Si aspettano risultati molto buoni, migliori anche rispetto al 2019.

Anzi, Mediaset trasloca in Olanda. Infatti, l’assemblea dei soci qualche tempo fa ha approvato il trasferimento della sede legale della società, che si svolgerà – si legge in un comunicato ad hoc – “tramite l’adozione della forma giuridica di una naamloze vennootschap regolata dal diritto olandese e di un nuovo statuto”. Ma attenzione: tutte le attività resteranno comunque in Italia. Inoltre, Mediaset non trasferirà la residenza fiscale e l’amministrazione centrale; e resterà quotata alla Borsa di Milano.

In particolare, il momento del trasferimento operativo della sede legale/sociale ad Amsterdam avverrà entro la fine di questo mese. Si tratta di un iter di pochi giorni, massimo un weekend: il titolo Mediaset Spa quotato a Milano chiuderà la sua storia il venerdì sera e il lunedì riapparirà, sempre a Milano, come Mediaset Nv, società di diritto olandese.

Insomma, a parte lo statuto, non sono all’orizzonte sostanziali cambiamenti sul piano del Cda, sedi operative e personale. Piuttosto la novità è che ad Amsterdam saranno svolte le assemblee della società oltre a tutte le attività di relazione con altre Tv europee potenzialmente interessate a costruire un polo paneuropeo. Quest’ultimo è infatti l’obiettivo più ambizioso del Gruppo.

Offerta Mediaset Infinity: che cos’è in concreto?

Definire in sintesi cosa sia Infinity è semplice: abbiamo innanzi un canale di streaming gratuito (e non) che permette la visione del meglio delle Reti Mediaset in diretta streaming e on demand. E l’offerta di Infinity+ include migliaia di contenuti on demand,  a pagamento.

In altre parole, Mediaset Infinity consiste nella nuova piattaforma streaming del Gruppo Mediaset, che porta in un unico luogo tutta l’offerta delle reti Mediaset, una selezione di serie TV e cinema on demand e la UEFA Champions League per le prossime tre stagioni.

Già prevista nel 2020, anno in cui è stata comunicata la fusione tra Infinity e Mediaset Play, la piattaforma web ha presentato una novità sostanziale nel mese di aprile 2021 divenendo Mediaset Play Infinity, per poi prendere il nome, in data 17 maggio 2021, di Mediaset Infinity.

Mentre il giorno 26 maggio 2021, Mediaset ha annunciato di fatto in modo ufficiale la nascita di questa nuova piattaforma unica nel panorama odierno, svelandone le peculiarità.

Con Infinity contenuti gratuiti e contenuti a pagamento

In particolare, Mediaset Infinity è la sola piattaforma nel nostro paese, in cui è possibile avere accesso a costo zero ai programmi in onda sulle reti Mediaset e non soltanto. Oltre all’ampia gamma di programmi gratis disponibili via web, in diretta oppure on demand, Mediaset Infinity offre contenuti ‘a piramide’ in modo innovativo.

Sulla scia degli ottimi risultati economici del 2021, già nel corso del prossimo autunno, il Gruppo ha annunciato che Mediaset Infinity inizierà a proporre ai suoi utenti contenuti “digital first” del tutto inediti; ma anche una estesa gamma di titoli disponibili, con abbonamento ai “Premium Channel” che sono destinati ad allargare le dimensioni dell’offerta, aggiungendo contenuti specifici sulla piattaforma: dallo sport ai documentari, passando per i cartoni animati e tanto altro.

Come accennato, ce n’è anche per i tanti appassionati del mondo del pallone: Mediaset Infinity infatti porta online sulla sua piattaforma anche l’offerta a pagamento rappresentata dalla UEFA Champions League per le prossime tre stagioni, con un totale di 121 partite a stagione. Di queste, 17 sono visibili in chiaro su Canale 5 e in streaming senza alcun costo.

Il meccanismo di Mediaset Infinity: ecco come funziona

Non deve stupire che Mediaset Infinity sia un prodotto conforme ai più avanzati standard tecnologici. D’altronde la guerra per accaparrarsi telespettatori, contro big come Sky o Netflix, impone offerte del tutto al passo con i tempi.

Mediaset Infinity è utilizzabile:

  • sia dall’applicazione mobile “Mediaset Infinity”, che si può trovare e sfruttare senza costi su Smart TV, dispositivi come l’Amazon Fire TV Stick, PC, Smartphone, Mac, console di giochi e Tablet;
  • sia da browser al sito www.mediasetplay.mediaset.it

Abbiamo accennato al fatto che l’offerta di Mediaset Infinity è duplice, infatti è gratuita ed a pagamento. Vale la pena ricordare che per avere accesso  ai contenuti a pagamento è obbligatorio creare un account personale; ma anche collegare un metodo di pagamento valido. In particolare, tutti gli utenti che erano in possesso di un account Infinity possono accedere a Mediaset Infinity utilizzando le stesse credenziali. Di fatto non cambia praticamente nulla.

In altre parole, Mediaset Infinity consiste in un servizio streaming a costo zero, ed è visibile – come accennato – su smart tv e su tutti i dispositivi mobili, in virtù dell’app dedicata scaricabile su app store. Come è evidente a non pochi, abbiamo innanzi un modello digitale innovativo, un ambiente che permette la visione web sia in diretta sia on demand.

Mediaset Infinity ha inoltre la peculiarità di consentire all’utente di scegliere tra singole clip o la visione integrale del contenuto e dà una ampia visibilità sull’integrale offerta della programmazione in onda sulle reti Mediaset attraverso una comoda guida tv. Superfluo ricordare che nel catalogo di Mediaset Infinity compaiono grandi programmi, esclusive, reality più seguiti, i film, le serie tv e le fiction trasmesse su Canale 5 e su tutte le altre reti Mediaset.

Inoltre, dentro Mediaset Infinity il telespettatore può accedere a un’offerta opzionale di alcuni “channel” ad hoc, che prendono il nome – giusto per fare qualche esempio – di Starzplay, Crime+Investigation Play, History Play e Blaze Play. Sono canali specializzati su uno specifico tema (ad es. documentari): per essi è richiesta la sottoscrizione di un abbonamento aggiuntivo che non è incluso nell’offerta di Infinity Plus.

La prova gratuita di Infinity Plus: ecco come funziona

Prima di sottoscrivere l’abbonamento mensile, è ovvio che il potenziale cliente intenda provare Infinity Plus a costo zero. Ebbene, ciò si può fare andando sul sito ufficiale di Mediaset Infinity e selezionando “Prova gratis Infinity +”.

Infinity Plus fa parte della galassia di Mediaset Infinity, e comprende una vasta selezione di contenuti on demand a pagamento.

Attenzione però: la prova gratuita è disponibile solo con registrazione al servizio Mediaset Infinity. Pertanto laddove l’interessato non sia ancora registrato, è necessario che siano date informazioni in merito ad email e password.

Ultimata la fase di registrazione, l’utente può scegliere uno dei piani di attivazione. È incluso l’inserimento di un metodo di pagamento per attivare l’account e cominciare la prova gratuita di sette giorni.

In particolare, sono accettate le carte di credito, le prepagate, gli account Paypal e gli account Amazon. Gli interessati debbono stare tranquilli, giacchè le transazioni sono protette perché garantite dai partner di Infinity +.

Riepilogo costi offerta Infinity +

Vediamo allora di seguito di fare il punto sui costi mensili per chi intende sottoscrivere un abbonamento Infinity + e non fermarsi dunque ai soli contenuti gratuiti. Premettiamo che l’utente può gestire l’account di Infinity+ come desidera. Infatti, l’abbonamento al servizio non comporta la sottoscrizione di un contratto e ha scadenza mensile. Ciò fa sì che di mese in mese si può decidere se rinnovare o disdire l’abbonamento a seconda delle proprie esigenze. Ecco il quadro costi.

  • Infinity +  abbonamento mensile: 7,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • Infinity + abbonamento semestrale: 39 euro ogni sei mesi;
  • Piano Infinity + abbonamento annuale: 69 euro all’anno;
  • StarzPlay – abbonamento mensile: 4,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • Midnight Factory – abbonamento mensile: 4,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • Blaze Play – abbonamento mensile: 2,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • Juventus TV – abbonamento mensile: a 3,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • History Play – abbonamento mensile: a 3,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • Moonbug Kids – abbonamento mensile: a 3,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti);
  • Crime + Investigation Play – abbonamento mensile: a 3,99 euro al mese (7 giorni gratis per i nuovi clienti).

Insomma, l’offerta Mediaset Infinity è interessante perchè propone contenuti sia a costo zero che a pagamento. Abbiamo infatti i programmi free on demand. Il telespettatore può vedere in qualsiasi momento e su ogni dispositivo connesso la library di programmi Mediaset di fiction, serie TV, film, i TG e i programmi di approfondimenti dell’informazione Mediaset. Sono disponibili anche molti programmi del palinsesto trasmessi nella settimana anteriore, e tutti i format di successo della stagione televisiva.

Ma sono i cd. Channels a fare la differenza, pur includendo un costo: tramite essi, infatti, si può vedere tutti i servizi a pagamento previsti nella nuova piattaforma, con contenuti molto interessanti. In particolare, Infinity+ – vale a dire il nuovo servizio che sostituisce Infinity – è uno dei primi Channels disponibili che presenta Film di prim’ordine; Serie TV di successo; cartoni animati; canali Premium Live, programmi originali.

Il login su Infinity + è possibile, previa sottoscrizione dell’abbonamento o dell’inizio della prova gratuita. Infinity Plus prevede migliaia di contenuti, disponibili sia in lingua originale sia in italiano e con sottotitoli.

E come detto su un Channel ad hoc sarà anche disponibile la Champions League di calcio con 104 match in diretta per gli appassionati del mondo del pallone. Attenzione ai dettagli: infatti il costo della sottoscrizione non cambia con l’aggiunta della UEFA Champions League. Il cliente di Infinity + continua a pagare 7,99 euro al mese.

LEGGI ANCHE >>> TIM Vision, la piattaforma on demand italiana fa davvero la differenza?

Mediaset Infinity: quali sono i dispositivi compatibili?

A questo punto, in molti potranno domandarsi su quali dispositivi tecnologici è possibile avvalersi delle funzionalità di questa piattaforma online di Mediaset. Ebbene, ricapitolando, essa è disponibile su:

  • PC e MAC (sfruttando uno qualsiasi dei browser più noti, come Chrome, Firefox, Safari, Microsoft Edge)
  • smartphone e tablet iOS (versione 11 o superiore), Android (versione 5.0 o superiore) e Huawei
  • app per Smart TV più recenti delle marche Samsung, Hisense e LG
  • su Android TV
  • Chromecast
  • Apple TV.

E non è finita qui. Mediaset ha già annunciato che nei prossimi mesi rilascerà anche le app compatibili per Playstation e per le Smart TV Sony e Panasonic.

L’elenco dei dispositivi compatibili è comunque in costante aggiornamento sulla pagina Help di Mediaset Infinity.

Dal punto di vista tecnico, vale la pena ricordare che la banda di connessione minima consigliata è 600 kbps per PC e MAC, smartphone e tablet. Quella per Smart TV è 1,2 Mbps.

Ma attenzione: come specificato anche nel sito web ufficiale della piattaforma, non sarà più possibile usare l’app Mediaset Infinity su alcuni dispositivi ormai obsoleti. Se l’utente visualizza i contenuti di Infinity solo con un decoder o set-top-box (non Android), nei prossimi mesi non si potrà più accedere alla piattaforma. Serve insomma aggiornarsi.

Se una persona è abbonata a Infinity e il proprio attuale dispositivo non fa parte di  quelli abilitati non potrà accedere a Infinity+ nella nuova piattaforma Mediaset Infinity. Se l’utente non può utilizzare un altro apparecchio compatibile, può però sospendere il servizio fin da subito direttamente dalla sezione Gestisci account.

In ogni caso, l’utente troverà sul sito web ufficiale tutte le informazioni utili, non soltanto ad accedere al servizio, ma anche a sfruttarne le varie funzionalità. Oggi il telespettatore è avvantaggiato rispetto all’offerta precedente di Mediaset. Infatti, in un solo ambiente può trovare infatti i maggiori servizi online gratis della TV con sede a Cologno Monzese e anche quelli a pagamento. All’utente il compito di scegliere soltanto ciò che gli interessa, senza vincolarsi ad abbonamenti e a costi fissi. Libertà e varietà dei contenuti sono insomma due parole chiave dell’offerta Mediaset Infinity.

Conclusioni: perchè scegliere Mediaset Infinity?

Alla luce di quanto detto finora, sono piuttosto evidenti i motivi che potrebbero spingere il telespettatore ad optare per la piattaforma Infinity e non per altre.

La solidità del Gruppo Mediaset che propone contenuti sempre nuovi ed in costante aggiornamento. Ci sono i Channel tematici, la possibilità di seguire tutte le partite UEFA Champions League senza ulteriori costi rispetto all’abbonamento Infinity Plus, l’ampiezza della varietà di dispositivi compatibili, la possibilità di avvalersi di contenuti gratuiti. Sono tutti elementi che giocano a favore dell’offerta in questione, a cui si somma quello che è l’aspetto forse più interessante, vale a dire i costi non troppo elevati.

Ecco un’altra ragione del successo di questo Gruppo, il quale ha già annunciato importanti novità per la stagione autunnale.