Aumenti in vista per quanto riguarda le tariffe della revisione delle auto. Evitare la stangata, però, in alcuni casi è possibile. Ecco cosa c’è da sapere in merito.

revisione auto bonus veicoli sicuri
Foto © AdobeStock

A partire dall’alimentazione, passando per l’abbigliamento, fino ad arrivare alle varie necessità quotidiane, sono tante le spese che dobbiamo sostenere tutti i giorni. A tal proposito, tra le voci che vanno ad incidere sul bilancio famigliare si annoverano quelle per l’auto.

Ne sono un chiaro esempio il bollo auto, l’assicurazione e la revisione che si rivelano necessari per poter circolare. Proprio a proposito della revisione è bene sapere che a breve dovremo fare i conti con un aumento delle tariffe. Dall’altro canto, in alcuni casi, evitare la stangata è possibile. Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Revisione auto: aumenti in vista, ma c’è il bonus veicoli sicuri

In base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2021, dopo ben 13 anni ci si ritrova a dover fare i conti con un aumento della revisione auto. A tal proposito bisogna sapere che le tariffe aumenteranno a partire dal prossimo 1 novembre. Una notizia che non è passata di certo inosservata e che porterà molti automobilisti a dover fare i conti con una vera e propria stangata. Entrando nei dettagli, il costo per effettuare la revisione sarà pari a 54,95 euro, anziché 45 euro, se il controllo viene svolto presso le sedi locali della Motorizzazione civile.

Il prezzo è invece pari a 79,02 euro, anziché 66,8 euro, se la revisione viene svolta presso un centro privato autorizzato. Un aumento pari al 22% in più rispetto alle tariffe attuali, che andrà a colpire tutti i veicoli a motore e anche i rimorchi. Allo stesso tempo,  grazie al decreto interministeriale firmato lo scorso 3 agosto dal ministero delle Infrastrutture assieme al ministero dell’Economia e delle Finanze, è stato introdotto il bonus veicoli sicuri.

LEGGI ANCHE >>> Bollo auto: cosa succede a chi non lo ha pagato ad agosto

Quest’ultimo è volto a proteggere dall’aumento delle tariffe coloro che hanno acquistato un nuovo veicolo e per questo effettueranno il primo controllo sulla propria auto. Tale esenzione, è bene sapere, è valida solo nel caso in cui il primo controllo venga effettuato entro la fine del 2023. Ma non solo, è possibile usufruirne solo per un veicolo a persona. Se in possesso di altri mezzi, quindi, su quest’ultimi verrà applicato il prezzo pieno della revisione auto con tanto di aumenti.