Vediamo dove sono stati venduti i surgelati scaduti e chi c’è dietro a questa storia dai connotati assurdi e increduli 

Surgelati scaduti
Fonte Pixabay

Gli eventi macabri che avvengono in alcuni supermercati lasciano decisamente senza parole. In diversi casi sono così assurdi che quasi si fa fatica a credere che siano veri. Uno degli ultimi in ordine di tempo è talmente sconcertante che fa praticamente venire i brividi.

In pratica tra Roma-Tivoli e la provincia di Latina sono stati venduti al pubblico dei cibi surgelati scaduti ormai da anni. Per questo 6 tonnellate di prodotti alimentari sono stati sequestrati e tolti dal mercato, così come è giusto che sia.

Vendita surgelati scaduti: i risultati delle indagini

A portare alla luce il misfatto sono stati gli agenti di polizia e carabinieri del Nas. Attraverso un decreto di perquisizione personale e locale presso un deposito e 6 supermercati affiliati a una nota catena, tutti riconducibili ad un imprenditore di 63 anni, hanno potuto appurare le losche attività.

Il soggetto in questione ora indagato per reati di frode in commercio di sostanze alimentari nocive e in cattivo stato di conservazione. La scoperta è avvenuta nella mattinata del 7 settembre 2021, dopo un accurata indagine delle forze dell’ordine di cui sopra.

Tra i prodotti sottoposti a sequestro erano presenti generi di carne, di pesce, di affettati e insaccati oltre che di latticini e affini. La data di scadenza era stata ampiamente superata da anni. Inoltre le derrate alimentari erano prive di tracciabilità e tenute in un magazzino con 2 celle frigorifero e 3 frigo/congelatori.

LEGGI ANCHE >>> Senza cibo per giorni a 86 anni, poi la chiamata alla Polizia

Probabilmente si tratta del fatto più sconcertante degli ultimi anni. Se ne sentono tante tra malefatte e ritiri per contaminazione, ma questa sembra battere tutte a mani basse. Purtroppo per forza di cose qualcuno avrà acquistato alcuni di questi prodotti. L‘auspicio è che chi sia imbattuto nei surgelati scaduti si sia accorto per tempo dello stato scadente in cui versavano.

Adesso però è bene praticare una corretta attività di informazione per mettere al corrente le persone della zona (che non è propriamente piccola) di prestare massima attenzione.