L’Istituto di Previdenza Sociale ha diramato un messaggio che potrebbe avere degli effetti piuttosto positivi sul mondo del lavoro. Vediamo di cosa si tratta nello specifico 

lavoro adobe
Fonte Adobe

L’Inps è sempre attento alla tutela dei lavoratori e anche stavolta ha deciso di approfondire una questione che riguarda da vicino molti contribuenti. Con un recente messaggio divulgato sui propri canali ufficiali, ha fatto sapere che potrebbe esserci stato un errore di calcolo moto importante.

Ma a quale proposito? Il disguido riguarda i contributi versati e per questo è necessaria una revisione accurata, in modo tale da rendere “giustizia” ai lavoratori interessati. In pratica alcuni dipendenti hanno versato più del previsto solo per un mero sbaglio in sede di conteggio.

Comunicazione Inps lavoro: le conseguenze per alcune categorie

Quindi, coloro i quali si sono trovati coinvolti in questo equivoco, dovranno ricevere dei soldi indietro da parte dell’Inps. Il messaggio numero 2978 del 2 settembre 2021 spiega con esattezza cosa sia successo e per quale motivo il tutto sia confluito in questa spiacevole situazione.

Naturalmente la questione riguarda dei casi ben specifici, come ad esempio i lavoratori agricoli autonomi. Alcune inesattezze trasmesse dall’Inail hanno comportato un’errata distribuzione delle quote di contribuiti da versare nell’anno solare 2021.

Per effetto di ciò coltivatori, mezzadri e affini si ritroveranno ad avere a che fare con un ricalcolo a loro favorevole per quanto concerne l’importo da versare all’ente previdenziale. La prima rata per il pagamento è scaduta lo scorso 16 luglio, le altre tre in programma il 16 settembre 2021, il 16 novembre 2021 e il 17 gennaio 2022 saranno soggette a ricalcolo in base a quanto riportato dall’Inps.

Andando a fondo, l’errore nel computo interessa una riduzione del 16,36% dei premi e contributi assicurativi contro gli infortuni lavorativi e malattie professionali. Visto che l’Inail ha presentato dei dati errati, l’Inps deve necessariamente rimediare attraverso un apposito e doveroso ricalcolo.

LEGGI ANCHE >>> Copywriter, ovvero fare soldi scrivendo. Quanto si può guadagnare con questo lavoro?

Molto probabilmente, le somme in più corrisposte lo scorso luglio saranno compensate nella seconda tranche, prevista nella data sopracitata. Quindi, niente paura. L’errore fortunatamente è venuto alla luce e è stato posto rimedio immediato come è giusto che sia.