Uno dei prodotti più utilizzati ma anche discussi. L’indagine di Altroconsumo indica quali siano le merendine migliori per i piccoli.

Merendine bambini
Foto © AdobeStock

E’ una domanda che prima o poi arriva a farsi qualunque genitore: è salutare consentire ai propri figli di mangiare le famigerate merendine? La risposta all’apparenza sarebbe pure semplice, nel senso che il consenso senza esagerazioni potrebbe risolvere il quesito sul nascere. Tuttavia, soprattutto in una certa fase della crescita, regolare il rapporto dei più piccoli con i dolci diventa quantomeno importante, proprio per non creare pericolosi “troppo”. Certo è che come ogni altro alimento, anche le merendine variano da tipologia a tipologia.

Informarsi su marche, contenuti e preparazioni potrebbe sciogliere parecchi dubbi. Ma se non dovesse essere possibile per le ragioni più diverse (il tempo soprattutto), si potrebbe attingere a qualche ente autorevole che traccia la rotta da seguire sulla base di solidi dati. E’ il caso di Altroconsumo che, attraverso una serie di test condotti su oltre cento merendine per bambini, ha decretato quali siano le migliori. Il focus riguardava il comprendere quali caratteristiche nutrizionali fossero più adatte all’alimentazione dei bambini.

Chiaramente, l’analisi si è basata su numerosi fattori: dalla presenza di olio di oliva, di palma o di girasole, l’eventuale aggiunta di conservanti o aromi vari, la quantità di grassi e di zuccheri. In sostanza, tutte le componenti che contribuiscono a creare il prodotto tanto amato dai più piccoli, il dolciume più pratico e, spesso, anche il più utilizzato nelle merende scolastiche. Questo perché non tutte le famiglie hanno la possibilità di confezionare per tempo uno spuntino salutare da portare a scuola e, spesso, si affidano proprio alle merendine come soluzione per smorzare il languorino di metà mattina.

Merendine, la Top 100 di Altroconsumo: ecco le migliori

Altroconsumo ha confrontato diversi fattori, riuscendo a tirar fuori una Top 100 dei prodotti migliori. Naturalmente indicando quali di questi siano meno indicati per la salute dei più piccoli, magari per l’elevata presenza di grassi saturi o zuccheri. Va meglio alle merendin con più contenuto di fibre e con una dose di calorie assimilabili entro livelli accettabili. Ad esempio, secondo l’associazione, un prodotto come i plumcake di Equilibria (acquistabili presso Esselunga) si piazza sul gradino più alto del podio, con un punteggio di 62/100.

LEGGI ANCHE >>> Nessuna tregua per i consumatori: controllate se avete in casa questi dolci

Seguono poi i pan di cioccolato della Coop (50/100), due prodotti Kinder (Colazione più e Brioss integrale, entrambi con 54/100) e i Pan goccioli del Mulino Bianco (48/100). Si tratta quindi di marche note che, per questo, rappresentano anche una migliore garanzia sulla lavorazione. Per quanto riguarda i prezzi, in testa troviamo le merendine di Lidl ed Eurospin. Ma, certamente, mai come in questo caso la salute viene prima del prezzo.