Conto Revolut vuole rappresentare una rivoluzione nel rapporto cliente-banca. Include una carta prepagata con Iban che permette di acquistare online, prelevare, fare trading sul web e non solo. Tutto da smartphone.

revolut conto carta
revolut conto carta

Più volte in queste pagine ci siamo soffermati sulla varietà di conti correnti presenti nello scenario degli istituti bancari, sottolineando di volta in volta pro e contro di ciascun prodotto.

Questa volta ci occuperemo di un conto corrente che dagli osservatori è già stato definito come una vera e propria svolta nel rapporto tra cliente ed istituto. Si tratta di conto Revolut, e già il nome suggerisce delle novità rispetto al contesto tradizionale.

Possiamo anticipare che Revolut è più di una semplice prepagata, bensì un conto digitale con un’ampia gamma di funzionalità.

Ecco perchè appare interessante ed utile fare chiarezza circa questo conto corrente online, onde capire come funziona oltre che delineare quelle che sono le sue peculiarità. E’ davvero differente dagli altri prodotti della stessa categoria oppure no? Conviene realmente? Cosa permette di fare? Si tratta di domande a cui cercheremo di dare risposta di seguito, per evidenziare se veramente conto Revolut è un passo decisivo verso l’indipendenza del cliente dagli istituti di credito.

Conto Revolut: il contesto di riferimento

Anticipiamo che il prodotto in oggetto, ossia conto Revolut non è un comune conto corrente o una carta di debito: si tratta di una carta conto, molto popolare nell’ambito della tecnologia finanziaria (fintech).

Oggi le società che hanno uno sguardo pionieristico verso il rapporto cliente-banca intendono creare prodotti che semplifichino la vita del correntista, per quanto attiene alle generalità delle operazioni bancarie. Tra gli aspetti innovativi di conto Revolut, abbiamo ad esempio la possibilità di aprire il conto in pochi secondi e senza alcun costo e di usarlo anche all’estero convertendo la valuta in un attimo. Si tratta cioè di soluzioni concrete e immediate, adatte a chi ha una vita densa di impegni e viaggia molto, ad es. per motivi di lavoro.

Nel dettaglio, carta e conto Revolut sono frutto di un’idea di una startup del russo Nikolay Storonsky, fondata a seguito di esperienze personali correlate ai suoi frequenti viaggi. La finalità, appunto, era ed è quella di individuare soluzioni per ridurre le spese legate all’uso delle carte di credito in valuta straniera. Un prodotto anzitutto pensato per chi viaggia a livello internazionale, dunque.

In estrema sintesi, Revolut può essere definito come un sistema di digital banking di ultima generazione che presenta servizi finanziari, sulla base di un’app per smartphone.

Per avere accesso all’ampia varietà di servizi, previsti per i maggiorenni, è necessario infatti scaricare la app Revolut, disponibile per Apple Watch; iPhone e iPad con sistema operativo iOS 9 e al di sopra; e per smartphone Android con sistema operativo 4.4. e superiori.

In particolare, Revolut funziona con modello freemium: ossia, un piano standard a costo zero e dei pacchetti specifici con plafond maggiori e servizi ulteriori. Vedremo le caratteristiche questi pacchetti più avanti. Si tratta di fattori che hanno fatto presa su un alto numero di clienti, che cresce giorno dopo giorno.

Revolut: la nascita a Londra, ma il fenomeno è ormai di portata globale

La storia di conto Revolut inizia nel 2015 a Londra, città sede di Revolut Ltd, ossia una società FinTech che opera tramite autorizzazione della FCA, cioè della Financial Conduct Authority, l’ente britannico di regolamentazione delle banche e dei broker. Proprio in questo paese, che in verità è sede di diverse innovative società finanziarie ed è all’avanguardia in fatto di rapporto banca-cliente, è iniziata la diffusione di detta carta conto che, con una certa velocità, ha poi trovato nuovi clienti in tutto il mondo (già oltre 8 milioni gli iscritti).

La citata startup, creata in Gran Bretagna, ha potuto contare da subito sugli investimenti di consistenti finanziatori ed ha raccolto, con una campagna di crowfunding ben studiata, oltre un milione di dollari in poco tempo.

Non solo: dopo alcuni mesi dal lancio nel mercato dell’app legata alla carta, oltre 200mila utenti avevano già effettuato la registrazione, per un volume di transazioni di circa 500 milioni di dollari. Numeri molto interessanti che spiegano la rapida ascesa di conto Revolut.

D’altronde, lo dice la parola stessa: Revolut come Revolution. La società fintech creata nel 2015 da Nikolay Storonsky, trader di derivati azionari nei mercati emergenti, con la collaborazione di Vlad Yatsenko, sistemista informatico per le banche di investimento, intende dominare lo scenario nei prossimi anni, per cambiare le regole del gioco della transazione bancaria, di fatto azzerando le commissioni sui prelievi all’estero.

Ecco perchè può pacificamente sostenersi che lo scopo di Revolut è quello di istituire una piattaforma finanziaria globale, una sora di super app di ambito finanziario, la quale con piani a costi decisamente convenienti, consenta a tutti gli interessati di gestire le proprie finanze in ogni momento e luogo attraverso il proprio smartphone. E conto Revolut si colloca proprio in questo iter di innovazione del mondo bancario.

Conto Revolut: di che si tratta?

La card Revolut consiste in una carta prepagata legata al circuito Mastercard associata a un conto corrente online e ad un’app ad hoc, che consente di effettuare transazioni in 120 valute estere con il tasso interbancario, che è il miglior tasso di cambio di mercato presente. Inoltre, il calcolatore disponibile in visualizzazione nell’app correlata alla carta Revolut, indica in tempo reale il tasso di cambio applicato.

Revolut ha la peculiarità di abbattere interamente le fees fissate sulle transazioni con l’estero dai circuiti delle carte di credito. Al momento, la sola eccezione sussiste nel caso in cui la transazione sia al di sopra dell’importo di 500 sterline; in questa ipotesi è  applicata una commissione del 2%.

L’utilità di carta conto Revolut è dunque del tutto evidente: viaggiare frequentemente in Europa e nel resto del globo, può costituire un costo anche per quanto attiene all’impiego delle tradizionali carte di credito, che fanno valere tassi di cambio non sempre convenienti oltre a commissioni ad ogni utilizzo.

Ricapitolando, una buona soluzione è dunque Revolut, ossi l’innovativa carta prepagata assai indicata per chi viaggia spesso, giacchè ad ogni uso è indicato il tasso di cambio applicato, che sarà tra i più favorevoli, e il suo uso avviene senza fees.

Revolut: una carta conto facilmente gestibile da chiunque

In effetti, gli aspetti interessanti di carta conto Revolut sono più d’uno. Si tratta di uno dei primi conti correnti online del tutto gestibili via smartphone a cui è abbinata una carta di debito prepagata con Iban, con cui è possibile effettuare dei pagamenti sui circuiti Visa e Mastercard e prelevare al bancomat. Non solo: è anche possibile gestire i risparmi e compiere il cambio valute. Altresì prevista la facoltà di fare trading online, oggi attività sempre più diffusa.

Molto interessante è anche la funzione Salvadanaio, grazie alla quale è possibile risparmiare e mettere da parte senza difficoltà le somme desiderate per acquisti futuri (clicca qui per maggiori dettagli).

Attenzione però: la carta conto Revolut è prevista soltanto per i maggiorenni. Inoltre, offre una capacità di spesa corrispondente all’importo caricato. È tracciabile e anche pignorabile.

La società fintech che sta dietro il progetto in questione intende puntare sul binomio tecnologia – semplicità di utilizzo del prodotto, e finora i risultati le stanno dando ragione.

Conto Revolut: come funziona?

Tutti coloro che sono interessati a Revolut e dunque ad aprire un conto Revolut, debbono farlo online, con pc oppure smartphone e app, giacchè al momento non vi sono delle filiali ‘fisiche’ di Revolut, come invece accade per la generalità delle banche tradizionali. Vero è che questo elemento potrebbe far storcere il naso ai clienti che apprezzano il rapporto ‘faccia a faccia’ con il personale bancario.

E’ pertanto obbligatorio effettuare la registrazione al sito web ufficiale. Se l’interessato usa il cellulare, può scaricare direttamente l’app. In alternativa, se si è da da pc, è obbligatorio inserire il numero del cellulare per poi fare il download dell’app dopo aver ricevuto un messaggio di conferma con sms. Di seguito, l’utente dovrà indicare i dati richiesti nella procedura guidata.

Come si può agevolmente notare, al potenziale cliente è richiesta una minima dimestichezza con i dispositivi tecnologici, al fine di poter completare la registrazione.

Conto Revolut: l’iscrizione è rapidissima

Per aprire un conto carta Revolut sono sufficienti circa 10 minuti, al di là del tipo di piano scelto. Abbiamo appena detto che il numero di cellulare è basilare: infatti quest’ultimo sarà associato al conto ed è fondamentale per l’accesso o per l’eventuale recupero delle credenziali.

La registrazione implica l’inserimento dei dati anagrafici; l’utilizzo della foto della carta di identità o del passaporto; e un selfie per attestare che la registrazione è effettuata dal diretto interessato. Concluso l’iter di iscrizione, sarà necessario aspettare l’ok degli operatori di Revolut, che di solito è dato in pochi giorni lavorativi.

In concreto, all’inizio è assegnata all’utente una carta virtuale da poter usare online oppure in negozio con Apple Pay e Google Pay. Mentre per quanto riguarda la carta fisica, essa può essere domandata nella sezione Carte dell’app Revolut. In rapporto al piano scelto, la spedizione è a costo zero o comporta una commissione.

Dicevamo che uno dei punti a favore di Revolut è la praticità: ebbene, ciò è confermato dal fatto che Revolut dà la possibilità di attivare dei conti collegati fino a tre carte: è dunque possibile attivare altrettanti account, uno per ogni carta prepagata. Quest’ultima sarà recapitata all’indirizzo segnalato dall’utente.

Attenzione anche al seguente aspetto: sulla nuova carta Revolut è necessario caricare una somma di denaro da conto corrente con bonifico bancario; o con l’uso di un’altra carta di credito o prepagata, senza nessun tipo di costo richiesto dalla stessa fintech Revolut. Tuttavia, possibili costi possono scattare in fase di realizzazione del bonifico o di trasferimento da carta di credito dal proprio istituto bancario.

I 4 tipi di conto Revolut: all’utente la scelta di quello più adatto alle proprie esigenze

A questo punto vediamo da vicino i tratti salienti delle offerte di conto Revolut, per comprendere meglio perchè questa società fintech è così popolare in Europa e nel resto del mondo.

Conto Revolut Standard: le caratteristiche chiave

Il conto Revolut Standard è in pratica il ‘piano base’ della fintech omonima, è a costo zero in fase di attivazione e non vi sono costi mensili di gestione. Insomma, un’offerta allettante per chi intende provare i servizi di Revolut per la prima volta. Tuttavia, bisogna ricordare che sono applicate le seguenti commissioni:

  • 6 euro per la sostituzione della carta più i costi di consegna (poco meno di 6 euro per la consegna standard, circa 23 euro per la express);
  • 6 euro circa per la carta Revolut Standard virtuale extra (la prima è a costo zero);
  • il 2% di commissione su ogni prelievo che supera i 200 euro al mese (fino a quella soglia non valgono commissioni).

I vantaggi di conto Revolut Standard

Carta Revolut Standard è un prodotto assai interessante, soprattutto per le seguenti caratteristiche: si tratta di un conto corrente online in euro; comporta una carta di debito Visa o Mastercard con relativo Iban; e come accennato, consente i prelievi dal bancomat fino a 200 euro al mese senza commissioni.

Come sopra accennato, l’apertura è questione di pochi minuti, e permette in ogni momento di controllare le spese. I pagamenti con la carta sono arrotondati in via automatica senza perdere, in ogni caso, la differenza. Infatti quest’ultima è messa da parte e utilizzabile per futuri pagamenti.

La versione standard di conto Revolut è interessante perchè è multifunzione: consente l’invio e la ricezione di denaro anche da paesi stranieri; l’impostazione dei pagamenti ricorrenti (come ad esempio le domiciliazioni delle bollette) e gli acquisti sul web. E’ inoltre possibile investire in criptovalute.

Il titolare di conto Standard riceverà notifiche di pagamento istantanee; potrà scoprire quanto spende al mese, ad es. in supermercati e ristoranti; e potrà arrotondare automaticamente in spiccioli i pagamenti con carta. Il tutto in modo molto semplice.

E, come chiaramente indicato nella pagina web ufficiale, il denaro dell’utente è al sicuro: “Tutti i fondi dei clienti vengono depositati su un conto di deposito completamente protetto presso un’importante banca globale. Questo significa sostanzialmente che né noi né la nostra banca partner prestiamo o investiamo i tuoi soldi”.

Per maggiori informazioni, rinviamo comunque alla pagina web ufficiale per questa tipologia di conto.

Conto Revolut Plus: le caratteristiche chiave

Il conto Revolut Plus è una versione più ricca di quella standard. Sono infatti in gioco le  coperture assicurative per i danni accidentali a oggetti acquistati con Revolut; ma anche una maggiore garanzia in ipotesi di resi; fino alla gestione dei risparmi con possibilità di farli crescere.

In comune con il conto Standard abbiamo lo stesso limite di prelievo gratuito (200 euro); stessa commissione per l’acquisto di criptovalute (2,5%); e identico tasso di cambio valuta pari a 1,5%. Ma vi sono interessanti peculiarità che ora esporremo.

In buona sostanza, Revolut Plus, che costa 2,99 euro al mese, dà maggiore sicurezza rispetto al piano base in virtù della protezione degli acquisti da furti; danni o politiche di non restituzione. Il prodotto si colloca in una posizione intermedia, come passo ulteriore al piano Standard, che come detto è a costo zero; ma precedente al piano Premium e al piano Metal, che costano rispettivamente 7,99 euro al mese e 13,99 euro al mese, e che vedremo tra poco.

I vantaggi del conto Revolut Plus

In particolare con Revolut Plus è offerta una copertura assicurativa fino a 1000 euro, della durata di un anno, a partire dalla data di acquisto dell’oggetto con Revolut. In circostanze di rottura accidentale; o anche di furto allora si conseguirà il rimborso del prezzo fino alla cifra massima di 1000 euro. Mentre con il piano Premium e il piano Metal – che tra poco vedremo – rispettivamente fino a 2.500 euro e fino a 10.000 euro.

Inoltre, nel conto Revolut Plus è incluso il rimborso biglietti per eventi. Infatti, se il correntista dovesse perdere la partecipazione a un evento, a causa di fatti inattesi e inaspettati, potrà ottenere il rimborso di quanto speso per la partecipazione (sempre con Revolut), fino alla somma massima di 1000 euro.

Tra le varie peculiarità degne di note del nuovo conto Revolut Plus vi sono:

  • la possibilità di sfruttare carte virtuali;
  • versare denaro con servizi di mobile payment come ad es. Google Pay e Apple Pay;
  • l’assistenza prioritaria sulla app Revolut;
  • la facoltà di utilizzare le sezioni trading; criptovalute e prodotti;
  • l’accesso a due account Junior per insegnare ai bambini la gestione del denaro.

Insomma tutte caratteristiche assai interessanti e delle quali si possono trovare ulteriori dettagli alla pagina web ufficiale per questa tipologia di conto.

Conto Revolut Premium: le caratteristiche chiave

Interessanti anche le caratteristiche della tipologia di conto Revolut cd. Premium, che andiamo ora in sintesi ad elencare:

  • canone mensile pari a 7.99 euro;
  • carta prepagata;
  • possibili prelievi fino a 400 euro al mese senza commissioni;
  • assistenza prioritaria in ipotesi di necessità di supporto tecnico;
  • più sicurezza sugli acquisti online (utilizzo di carte usa e getta);
  • assicurazione medica internazionale e contro i ritardi dei volo aereo e della consegna dei bagagli;
  • l’accesso al gate dell’aeroporto via Pass LoungeKey che permette di entrare nelle sale Vip convenzionate;

Inoltre, la sostituzione della prima carta è a costo zero, mentre dalla seconda il costo corrisponde a circa 23 euro.

I vantaggi di conto Revolut Premium

La banca digitale Revolut mette dunque a disposizione un conto corrente online, ma con un Iban collegato come una banca tradizionale. Come abbiamo delineato poco sopra, il conto Revolut Premium consiste nella la versione a pagamento del conto personale Revolut, con un costo mensile di 7,99 euro.

Appare molto conveniente per chi viaggia frequentemente durante l’anno. Come abbiamo appena visto, esso infatti comporta vari tipi di assicurazioni previste in pacchetto, come ad es. l’assicurazione a costo zero per emergenze mediche e dentistiche all’estero, ma anche l’assicurazione per ritardi sul volo e sui bagagli.

Inoltre, rispetto alla versione Revolut Standard, le transazioni in valute nazionali sono ogni mese illimitate; mentre i prelievi non comportano commissioni aggiuntive fino a 400 euro invece che 200 euro. Superati i 400 euro le commissioni sono del 2 %.

Correlate al conto Premium Revolut, si possono ottenere carte premium fisiche che sono in genere inviate in tutto il mondo in pochi giorni lavorativi; o virtuali usa e getta e a costo zero per compiere pagamenti online.

Vi è inoltre da rimarcare che il supporto clienti è attivo h24, tutti i giorni, e dà la priorità ai clienti Premium. Attenzione però: una volta compiuta l’iscrizione e scaricata l’applicazione, la prima ricarica deve essere di un ammontare minimo pari a 10 euro.

Per maggiori informazioni, rinviamo comunque alla pagina web ufficiale per questa tipologia di conto. 

Conto Revolut Metal: le caratteristiche chiave

La Metal è emessa per la spesa mensile di 13,99 euro e l’importo del prelievo senza commissioni tocca i 600 euro al mese.

Grazie al conto Revolut Metal sarà ad esempio possibile:

  • compiere bonifici e ricevere pagamenti;
  • far accreditare il proprio stipendio oppure la pensione;
  • effettuare la domiciliazione bancaria per il pagamento delle utenze;
  • pagare i bollettini postali e le bollette con facilità.

In particolare, sono previsti tutti i servizi della carta Premium ma conto Revolut Metal include altresì un servizio h24, tutti i giorni, di assistenza e consulenza a casa e all’estero sulla gestione del denaro.

Non solo: il conto Revolut Metal è interessante anche perchè offre fino allo 0,1% di cashback in Europa e fino all’1% sui pagamenti con carta fuori dal nostro continente. La sostituzione della prima carta è a costo zero, ma dalla seconda in poi il prezzo da versare è di circa 46 euro.

I vantaggi del conto Revolut Metal

Vi è da rimarcare che il conto corrente Revolut Metal è quello con i maggiori vantaggi tra quelli previsi per i privati, perciò il costo mensile è superiore. Si tratta di 13,99 euro, ma come già per la versione Premium, scatta uno sconto nel caso in cui il pagamento sia compiuto in anticipo.

Anche per questa tipologia di conto, come già per la Premium, sono incluse l’assicurazione per le spese mediche e dentistiche all’estero; l’assicurazione per ritardi sul volo e sui bagagli. Ciò è molto utile per chi durante l’anno viaggia molto.

Come nel Revolut Premium, le transazioni in valute nazionali sono mensilmente illimitate; invece i prelievi senza commissioni ulteriori sono fino a 800 euro; oltre questa cifra, è addebitato il 2 % di commissioni sui prelievi compiuti.

Lo ribadiamo perchè è un dettaglio molto interessante: nel pacchetto c’è fino allo 0,1 % di cashback in Europa e fino all’1 % al di fuori del nostro continente, su tutti i pagamenti compiuti con carta in 30 valute, anche criptovalute. In pratica, nonostante il canone sia più alto, nei fatti l’offerta è assai conveniente per chi spenda almeno 800 euro al mese.

In linea generale, essendo carta prepagata, la carta Revolut non comporta un accredito alla fine del mese o entro il 15 di quello successivo, ma il possessore potrà compiere acquisti solo ed esclusivamente se il prodotto che sta acquistando è pari o inferiore al plafond presente sulla propria carta (l’accredito sarà diretto sul proprio saldo). E in virtù all’International Bank Account Number, l’utente potrà godere dunque delle stesse funzionalità di un conto corrente tradizionale, ma al contempo innovativo.

Per maggiori informazioni, rinviamo comunque alla pagina web ufficiale per questa tipologia di conto. 

Conto Revolut, ricarica e verifica saldo: come funzionano?

I modi per ricaricare le card Revolut sono gli stessi sia in ipotesi di prima ricarica, obbligatoria per attivare la carta, che per le successive. La ricarica dell’account può essere compiuta con un bonifico o tramite l’uso di una carta di credito o di debito.

In particolare, il trasferimento di denaro con bonifico bancario deve essere svolto a favore dell’Iban che è comunicato al cliente all’interno dell’app al momento dell’apertura dell’account Revolut. Se invece il cliente intende caricare il nuovo conto Revolut, sfruttando carte di credito o debito, è obbligatorio che la carta utilizzata per il pagamento sia abilitata ai pagamenti via web e deve recare un numero PAN di 16 cifre, oltre a sfruttare il sistema di sicurezza 3D Secure.

Per quanto riguarda invece l’operazione di verifica saldo, è tutto molto semplice. Infatti, attraverso la schermata principale dell’applicazione è subito visibile all’utente tutta la movimentazione all’interno della propria carta. Ci riferiamo ovviamente a eventuali ricariche; spese e relativo saldo disponibile. Non solo: con l’app dedicata è possibile visualizzare le statistiche di spesa, divise anche per categorie e aggiornate in tempo reale.

E non è finita qui: infatti da questa app è altresì possibile, in modo rapido e intuitivo, convertire un importo in una diversa valuta. Occorre immettere l’importo che si vuole convertire selezionando la valuta di conversione; e subito sarà indicato il cambio proposto. Il cliente potrà così decidere di concludere o meno la conversione. E ciò avviene gratis.

LEGGI ANCHE >>> Apple TV, per una eccellente qualità audio e video: le caratteristiche e i costi

I vantaggi e gli svantaggi di carta Revolut

Alla luce di quanto detto finora, sono tanti i punti a favore della carta Revolut associata al conto corrente online omonimo.

Il prodotto appare assai indicato per chi viaggia spesso, ad es. per ragioni di lavoro. Nelle sue 4 varianti, carta Revolut è valida all’estero, ha un Iban e implica la facoltà di convertire valuta in tempo reale. Non solo: sono possibili e pratici i pagamenti sui circuiti Visa e Mastercard, come anche i prelievi negli sportelli Atm.

Vantaggioso il fatto di portare con sé in pratica una carta di credito, ma senza il plafond fissato per la classica moneta elettronica. Molti costi sono altresì azzerati rispetto a tante offerte della concorrenza, e questo è un altro aspetto positivo. Anche la sicurezza del correntista è garantita, giacchè la società Fintech Revolut utilizza le più avanzate tecnologia per proteggere i risparmi dei clienti.

Inoltre, carta conto Revolut è assai indicata per chi ama fare investimenti finanziari con il trading online, in rapidità e usando un’app ad hoc. Interessanti anche funzioni come il Salvadanaio e merita considerazione anche la possibilità di investire in criptovalute.

Poche le note stonate in verità: i pacchetti più corposi hanno un costo mensile fisso, ma ciò è analogo a quanto si può trovare nella concorrenza. Mentre l’assenza di filiali sul territorio potrebbe spingere non pochi a non scegliere la carta conto Revolut. Ma oggettivamente si tratta di pochi rilievi, che possono essere fatti in riferimento all’offerta innovativa ed articolata che abbiamo visto finora.