Poste Italiane è un’azienda che offre servizi postali; bancari; finanziari; di telecomunicazione, e non solo. Interessanti i prodotti BancoPosta Universo 40 e 60, adatti per chi intende sostenere un rischio moderato. I dettagli.

Web

In questi ultimi anni, Poste Italiane ci ha abituato ad un catalogo progressivamente sempre più ricco di offerte e prodotti interessanti, adatti alle esigenze di una folta ed eterogenea clientela.

Attiva, anche nel campo degli investimenti, Poste Italiane S.p.A. ha lanciato BancoPosta Universo. Si tratta di un prodotto che ha la finalità di fare chiarezza in un settore, quello degli strumenti finanziari, che non è di certo di facile interpretazione, stante l’alto numero di strumenti a disposizione dei clienti.

Che cosa sono in concreto questi investimenti? e che cosa è possibile fare scegliendoli? Lo vedremo di seguito, giacchè anche BancoPosta Universo è uno strumento di non secondaria importanza nel complesso mondo dei mercati.

Poste Italiane: BancoPosta Universo per gli investimenti

Prima di volgere l’attenzione ai prodotti per l’investimento, denominati ‘BancoPosta Universo’, è opportuno dare qualche informazione generale circa Poste Italiane S.p.A. e la realtà che oggi rappresenta per milioni di cittadini.

Come riportato in modo chiaro nel proprio sito web, Poste Italiane è la più grande infrastruttura d’Italia, operativa nel settore della corrispondenza, della logistica e nei servizi finanziari e assicurativi.

Con più di 150 anni di storia, una capillare rete di più di 12.700 Uffici Postali, 125 mila dipendenti, 569 miliardi di euro di attività finanziarie complessive e 35 milioni di clienti, Poste Italiane è parte sostanziale del quadro economico; sociale e produttivo del Paese e certamente costituisce una realtà unica in Italia per dimensioni, popolarità, diffusione sul territorio e fiducia da parte della clientela. Ciò gioca certamente a favore dei prodotti di investimento BancoPosta Universo.

BancoPosta Universo: di che si tratta?

BancoPosta Universo rappresenta di fatto una innovativa soluzione di investimento. Siccome orientarsi nel vastissimo settore degli investimenti non è facile, Poste Italiane ha inteso mettere in campo questo nuovo prodotto. In buona sostanza, abbiamo innanzi fondi flessibili e multimanager di BancoPosta Fondi Sgs. Tramite essi è possibile investire sui mercati globali, mantenendo il rischio.

Poste presenta due soluzioni alternative in rapporto al proprio profilo di rischio: si tratta appunto di BancoPosta Universo 40 e 60, due soluzioni con la stessa gestione ma differenti rendimenti e profilo di rischio. A seconda della componente azionaria massima, uno sarà più dinamico, l’altro più prudente. Vediamoli separatamente.

Bancoposta Universo 40: le caratteristiche del prodotto

  • Soluzione flessibile e multimanager per cogliere le opportunità di investimento date da un ampio universo di classi di attivo, beneficiando di un processo organizzato di selezione tra strumenti passivi (ETF) e attivi (i migliori fondi di terzi), con analisi quantitative e qualitative ad hoc;
  • Esposizione azionaria massima del 40% (mantenimento del controllo del rischio);
  • Approccio ESG: la selezione degli strumenti avviene tenendo conto anche di criteri di finanza sostenibile (in coordinamento con quanto sopra ricordato).

Ricordiamo che la sigla ESG sta per Environmental, Social and Governance, e consiste in pratica in una serie di criteri usati per misurare la sostenibilità degli investimenti. In pratica, la selezione degli strumenti di investimento in Poste Italiane, si compie tenendo conto anche di criteri di finanza sostenibile. Non a caso, il fondo promuove caratteristiche ambientali; sociali e di governo societario (fattori ESG) ai sensi dell’art. 8 del Regolamento UE n. 2088 del 2019 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 novembre 2019. Da rimarcare che con BancoPosta Universo 40, i propri risparmi sono affidati ad un gestore professionale; giacche il prodotto è gestito da BancoPosta Fondi SGR, la società di gestione del risparmio del Gruppo Poste Italiane.

D’altronde, come riportato nel sito web ufficiale, nella pagina dedicata a questo prodotto: “I mercati finanziari sono diventati negli anni sempre più complessi e difficili da navigare. Per questo, per la gestione dei tuoi risparmi, affidati a dei professionisti di comprovata esperienza in grado di cogliere le opportunità che si presentano sui mercati; tenendo sempre sotto controllo i fattori di rischio che potrebbero influenzare il tuo investimento”.

BancoPosta Universo 40: rischio medio di investimento

Per quanto attiene al profilo di rischio e rendimento, il Fondo in oggetto è classificato nella categoria 4, su una scala di rischio crescente che va da 1 a 7. Il rischio insomma è di medio livello, ma attenzione: i dati storici utilizzati per calcolare l’indicatore sintetico potrebbero non costituire un’indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio. In buona sostanza, la classificazione potrebbe cambiare nel tempo. Ed è ovvio che l’inclusione nella categoria non garantisce un investimento con zero rischi.

BancoPosta Universo 40: come sottoscriverlo?

A questo punto vediamo in sintesi come è possibile sottoscrivere BancoPosta Universo 40, ovvero quali sono le modalità disponibili:

  • piano di accumulo (PAC): con un versamento iniziale, se compiuto, di 50 euro e una rata periodica (mensile, bimestrale, trimestrale o semestrale) pari al costo di 50 euro o multipli per un lasso di tempo minimo di 12 mesi fino ad un massimo di 12 anni;
  • versamenti unici (PIC), di importo iniziale minimo pari a 5mila euro, e versamenti successivi del valore minimo di 500 euro;
  • con un appuntamento con un consulente di Poste Italiane telefonando al numero gratuito 800.211.290, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 17:00, tranne i festivi.

LEGGI ANCHE >>> Firma digitale remota di Poste Italiane, la guida pratica per attivarla

BancoPosta Universo 60: quali sono le caratteristiche

In questo caso cambia la componente azionaria massima, rispetto al precedente prodotto analizzato. Infatti qui l’esposizione massima è pari non al 40%, ma al 60%.

  • BancoPosta Universo 60 è prodotto elastico e multimanager, che mira ad una crescita sostenibile nel tempo, puntando sui mercati globali e conservando però il controllo del rischio;
  • il Fondo intende cogliere le opportunità di investimento rappresentate da un vasto universo di classi di attivo, avvalendosi di un processo articolato di selezione tra strumenti passivi (ETF) e attivi (i migliori fondi di terzi), e sfruttando analisi quantitative e qualitative ad hoc (come visto in precedenza);
  • anche in questo caso, la selezione degli strumenti di investimento si compie sulla scorta di criteri di finanza sostenibile. Detto fondo intende promuovere caratteristiche ambientali, sociali e di governo societario (fattori ESG) ai sensi dell’art. 8 del Regolamento (UE) 2019/2088 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 novembre 2019.

Ed anche qui, come per l’offerta BancoPosta 40, i risparmi sono affidati alla solidità di un gestore professionale. Infatti, BancoPosta Universo 60 è un prodotto gestito da BancoPosta Fondi SGR, ossia la società di gestione del risparmio del Gruppo Poste Italiane. E’ facile comprendere il valore ‘strategico’ della scelta di professionisti di indubbia esperienza. Oggi, i mercati finanziari sono sempre più complessi e difficili da decifrare. Insomma, per la gestione dei propri risparmi, affidarsi a veri esperti può fare la differenza e permettere di cogliere le opportunità che si presentano sui mercati. Ciò  tenendo sempre in pieno controllo i fattori di rischio che potrebbero influenzare il proprio investimento.

BancoPosta Universo 60: rischio medio di investimento

Anche il prodotto BancoPosta Universo 60 è caratterizzato da un profilo di rischio e rendimento di livello medio. Infatti il fondo in oggetto è classificato nella categoria 4, su una scala di rischio crescente che va da 1 a 7. Il rischio insomma è a metà strada tra alto e basso, ma attenzione: i dati storici utilizzati per calcolare l’indicatore sintetico potrebbero non costituire un’indicazione affidabile circa il futuro profilo di rischio. In buona sostanza, la classificazione potrebbe cambiare nel tempo. Ed è ovvio che l’inclusione in questa categoria non garantisce un investimento con zero rischi.

BancoPosta Universo 60: come sottoscriverlo?

Come per BancoPosta Universo 40 abbiamo tre distinte modalità di sottoscrizione del prodotto, tra cui scegliere. Eccole di seguito:

  • versamenti unici (PIC), con un importo base minimo di 5mila euro e versamenti successivi (minimo) di 500 euro;
  • piano di accumulo (PAC), con versamento base di 50 euro e una rata periodica
    (mensile, bimestrale, trimestrale o semestrale) di 50 euro o multipli per un lasso di tempo minimo di 12 mesi fino ad un massimo di 12 anni;
  • appuntamento con un consulente di Poste Italiane, telefonando al numero senza costi 800.211.290, operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 17:00, tranne i festivi.

Concludendo, come si può agevolmente notare sono diversi i motivi di interesse che potrebbero spingere i privati investitori a rivolgersi verso i prodotti BancoPosta Universo 40 o 60. Soprattutto la gestione professionale è in grado di fare la differenza. E l’investimento è sostenibile.

In ogni caso, di riferimento è la brochure informativa sul sito web di Poste Italiane S.p.A.

Investimenti: è sicuro farlo con Poste Italiane?

Un anno chiave per Poste Italiane è stato il 2015, anno in cui avvenne l’inizio quotazione alla Borsa di Milano. Oggi, questa articolata società è partecipata per il 29,3% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF); per il 35% da Cassa Depositi e Prestiti (CDP), a sua volta controllata dal Ministero dell’Economia e Finanze; e per la rimanente parte da inve­stitori istituzionali e retail. Come risulta andando a leggere i dati pubblicati sul proprio sito web ufficiale, a ottobre 2020, la quota di investitori istituzionali che hanno perseguito i propri obiettivi di investimento integrando i criteri ESG3 risulta pari al 27%.

Poste Italiane: il titolo in crescita

Molto interessante notare che dalla data esatta di inizio quotazione in Borsa (27 ottobre 2015) al 31 dicembre 2020, il titolo di Poste Italiane ha ottenuto un aumento assai consistente, garantendo un consistente ritorno complessivo per gli azionisti. Nonostante la crisi economica causata da pandemia e restrizioni che ne sono seguite, Poste Italiane è e resta oggi la più grande realtà del settore logistico in Italia ed è ai vertici nel settore finanziario; assicurativo e dei servizi di pagamento.

L’azienda riveste un ruolo cruciale in Italia, dando un significativo contributo alla filiera produttiva e all’economia di tutto il paese: investendo e operando con gli altri operatori della sua catena del valore, produce risultati utili non soltanto tramite il proprio business, ma anche generando esternalità e l’attivazione di una catena di fornitura locale.

I numeri finanziari di Poste Italiane

La Relazione Finanziaria Annuale 2020 (clicca qui per leggere il testo) parla chiaro: con un fatturato di oltre 12 miliardi di euro; ricavi da mercato per 10,5 mld di euro; EBIT di 1,5 mld di euro; un utile netto di 1,2 mld di euro e un CAPEX di 680 mln di euro, le attività di Poste Italiane S.p.A. producono positivi impatti in tutta Italia, sia sul piano del PIL; che su quello del gettito fiscale, occupazione e reddito delle famiglie. Detti impatti sono di fatto l’effetto del coinvolgimento di non poche imprese locali nella catena di fornitura e delle attività di investimento in società made in Italy e in titoli di Stato. Il sostegno indirizzato a soggetti pubblici e privati influenza in modo positivo tutta l’economia del paese.

Inoltre, per Poste Italiane chiave del successo e di un futuro costruito su basi solide è e resta altresì la cd. sostenibilità, ossia una “componente integrante delle attività, dei processi e della strategia aziendale” che “rappresenta un driver fondamentale nelle scelte strategiche e finanziarie del Gruppo”, come si può leggere nel sito web ufficiale.Ecco perchè, Poste Italiane S.p.A. negli anni ha svolto e sta svolgendo tuttora un significativo iter di consolidamento della propria strategia di sostenibilità, mirata alla creazione di valore condiviso per i propri stakeholder e allo sviluppo della propria reputazione e fama.

E ben si comprende il valore della sostenibilità, se ricordiamo che essa in pratica consiste in un modello di sviluppo capace di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione attuale, senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri. Ciò ovviamente si collega a temi chiave come protezione dell’ambiente e ecologia.

Come vedremo più nel dettaglio tra poco, gli investimenti entrano in una nuova orbita con Poste Italiane: suo il prodotto denominato BancoPosta Universo. Vero è che investire denaro non è per niente semplice, giacchè gli strumenti finanziari disponibili sono moltissimi. Ecco perchè Poste ha lanciato questo nuovo prodotto. Si tratta di una gamma di fondi flessibili e manager di BancoPosta Fondi Sgs. Attraverso di essi è possibile investire sui mercati globali mantenendo il rischio.

Le aree di business di Poste Italiane: ecco quali sono

Per parlare compiutamente di BancoPosta Universo, occorre tener conto dell’eterogeneità delle attività del Gruppo.

Abbiamo accennato all’inizio che l’attività di Poste Italiane si è nel tempo allargata a settori originariamente non ‘occupati’ da questa azienda. In effetti, vero è che oltre alla tradizionale attività nel settore della corrispondenza e della logistica, che può contare sulla più ampia rete di distribuzione in Italia, oggi Poste Italiane è uno dei maggiori protagonisti del Paese nei servizi finanziari e assicurativi.

Come si può leggere nel sito web ufficiale: “La gestione unitaria e integrata del gruppo assicura lo sviluppo di sinergie e garantisce un approccio al mercato univoco e coordinato, mettendo a fattor comune il nostro marchio e la nostra piattaforma distributiva multicanale”.

Quattro sono le aree di business in cui è operativo il Gruppo Poste Italiane S.p.A.:

Le quattro aree sono accomunate dall’essere focalizzate sulla centralità del cliente e sulla relazione di fiducia di lungo termine con famiglie; imprese e PA. I cittadini possono dunque contare su un’ampia gamma di prodotti e servizi chiari e semplici.

I servizi finanziari di Poste Italiane

In particolare, il Gruppo propone servizi finanziari con un’ampia varietà di conti correnti, mutui, prestiti e soluzioni di risparmio. Oggi Poste Italiane opera nell’ambito dei servizi finanziari, grazie al patrimonio destinato BancoPosta. I servizi includono in particolare:

  • offerta di c/c;
  • promozione e collocamento presso il pubblico di finanziamenti concessi da banche e intermediari finanziari;
  • raccolta del risparmio postale;
  • attività di gestione collettiva del risparmio.

In questo ambito, le attività di riferimento sono le seguenti:

  • servizi di incasso e pagamento (detti anche “transaction banking”) come ad es. il bollettino postale, gli F24, il vaglia postale nazionale e internazionale, i servizi dei circuiti Moneygram ed Eurogiro;
  • la gestione attiva del portafoglio di liquidità raccolta da clientela privata e pubblica;
  • il servizio di raccolta e gestione del risparmio postale emesso da Cassa Depositi e Prestiti (ci riferiamo a buoni fruttiferi e libretti di risparmio);
  • il collocamento e la distribuzione, tramite la propria piattaforma distributiva, di prodotti finanziari emessi da terzi o da altre società del gruppo come: investimento del risparmio amministrato; investimento del risparmio gestito; polizze assicurative di Poste Vita e Poste Assicura; prodotti di finanziamento di terzi e carte di credito;
  • circa la gestione del risparmio, BancoPosta Fondi SGR gestisce fondi comuni di investimento mobiliare aperti e ha nel corso del tempo dato luogo a ritorni di rilievo, specializzandosi nella gestione di titoli di Stato dell’Eurozona e in obbligazioni corporate.