Nuova pensata del colosso dello shopping online. Amazon è pronta a implementare il mercato delle tv creandone di proprie. A livelli stellari.

Amazon Tv
Foto © AdobeStock

Rischia di diventare il competitor da battere anche nell’ambito televisivo Amazon, pronta a sbarcare con una smart tv personalizzata che già si candida a sbaragliare la concorrenza. Per il momento la novità riguarda gli Stati Uniti ma, nel giro di poco tempo, potrebbe seriamente travalicare i confini oceanici e sbarcare nel resto del mondo. Anche perché il tutto è piuttosto appetibile considerando che questa nuova smart tv funzionerà nientemeno che con i comandi di Alexa.

L’assistente virtuale, quindi, è la vera protagonista della nuova pensata di Amazon. Sarà infatti integrata al televisore, trasformandolo in un apparecchio intelligente, in grado di interagire con chi guarda. Certo, una bella svolta. Nel senso che, oggi come oggi, i televisori sono già di per sé estremamente performanti, senza contare che a breve interverrà anche il nuovo Digitale terrestre. Averne una che addirittura ci risponde magari sarebbe anche troppo.

Alexa in tv, la nuova pensata di Amazon: quale sarebbe l’utilità

Certo, per il momento si tratta di un’idea. Ma Amazon ha già dimostrato di sapersi inserire nei campi più diversi, arrivando a competere nello sport così come nella quotidianità. Alexa, come strumento, sicuramente è in grado di semplificare la quotidianità, anche se solo nei piccoli gesti. Cosa produrrebbe se applicata a un televisore? Sostanzialmente, quello che farebbe un fire tv stick, già in grado di trasformare il nostro tv (qualora abbia un’uscita HDMI) in una smart con tanto di Alexa incorporata.

LEGGI ANCHE >>> Champions League: le prime tre partite trasmesse da Amazon Prime video

Le voci parlano di una sperimentazione negli Stati Uniti già a Natale, ovvero il periodo dei regali. Per vederla in Europa, invece, probabilmente bisognerà attendere il 2022 ma non c’è nessuna conferma ufficiale. Tecnicamente, si tratterà di un televisore canonico, con la particolarità di essere coadiuvato dalle più performanti tecnologie made in Amazon. Dovrebbe ricevere inoltre l’aiuto di TLC, che dovrebbe fornire schermi compresi fra 55 e 75 pollici. Più avanti probabilmente. Per il momento, il supporto principale dovrebbe arrivare dalle aziende partner. Con la prospettiva, magari, di proseguire in proprio quando il progetto avrà preso piede. L’unico neo potrebbe essere il possibile conflitto di interessi, visto che sul suo sito Amazon vende televisori di ogni sorta. Staremo a vedere.