Quanto costano gli appartamenti del grattacielo andato a fuoco a Milano? Ecco le informazioni disponibili in merito.

grattacielo Milano_
Fonte: Facebook

È davvero terribile quanto successo lo scorso 29 agosto a Milano, dove un incendio, purtroppo, ha devastato gli appartamenti della Torre dei Moro, il grattacielo in via Antonini. Fortunatamente non ci sono vittime, ma oltre 60 famiglie, tra cui anche il noto cantante Mahmood, hanno perso la loro casa. Appartamenti di lusso, dal grande valore mobiliare, distrutti dalle fiamme, con i danni che sono apparsi subito gravi.

Le immagini del grattacielo avvolto dalle fiamme hanno fatto in poco tempo il giro del web e ora si stanno svolgendo le opportune indagini per capire quale sia stata la causa che abbia dato il via all’incendio. Edificio considerato di alto livello, con appartamenti venduti a prezzi da capogiro, ecco quanto costano le unità immobiliari del grattacielo dei Moro.

Milano, quanto costano gli appartamenti del grattacielo andato a fuoco: le cifre

William Bernardelli, consulente immobiliare dello Studio Dazzi, a FanPage, a proposito del valore degli appartamenti del grattacielo andato in fiamme, ha spiegato che i primi inquilini avevano pagato le ville urbane meno di 5 mila euro a metro quadro, a valore di mercato, salvo poi rivenderle anche a oltre 5.200 euro a metro quadro. In particolare un appartamento di 150 metri al 16esimo piano è stato venduto di recente per un prezzo pari a ben 785 mila euro.

Delle cifre da capogiro, con l’appartamento caratterizzato dalla presenza di tre camere e due bagni. Ma non solo, anche parquet dappertutto, infissi in legno con doppio vetro, tapparelle elettriche, porta blindata, termovalvole, contabilizzatori, videocitofoni e armadi su misura. “Erano case di ottimo livello, la società ha sempre costruito a livelli estremamente elevati come qualità di prodotti“, ha spiegato il consulente immobiliare a Fanpage.

LEGGI ANCHE >>> Inps, non ci sono soldi per pagare la quarantena: stipendi a rischio

Costruito tra il 2009 e il 2010, si trattava di una struttura molto ambita. Non si può, quindi, non restare sconcertati di fronte alle immagini di una struttura di questo tipo avvolta dalle fiamme. Una vicenda che necessita di risposte, con gli inquirenti che indagano su quanto è avvenuto nel pomeriggio di domenica, per scoprire cosa è successo.