L’episodio capitato ad un utente ha dell’incredibile, qualcosa di impensabile, eppure è successo come se niente fosse.

cashback
Fonte adobe

Un utente, un cittadino come tanti iscritto all’iniziativa cashback sin dalla sua prima apparizione, lo scorso Natale, protagonista di una situazione davvero imbarazzante, a pensarci per chi gestisce la macchina organizzativa. Il cashback in qualche modo fallito nella sua iniziale missione, una situazione inimmaginabile che però, il nostro utente ha spiegato più che bene, protestando anche contro chi, di fatto, gestisce la cosa.

La procedura la conosciamo, alla fine dell’iniziativa, alla sua naturale scadenza, lo scorso giugno, Consap (Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A.) sarebbe dovuta passare ad accreditare nel breve tempo le quote di rimborso per ogni utente direttamente sull’Iban che gli stessi avevano inserito precedentemente in fase di iscrizione all’iniziativa. Il problema per il nostro sfortunato utente, è nato proprio in quella specifica fase.

Rimborso cashback: il conto corrente era di un altro, la risposta di Consap

L’utente venuto a conoscenza del fatto che il periodo di accredito dei rimborsi maturati con il cashback era di fatto terminato, si è chiesto, ovviamente, come mai non avesse ricevuto alcun bonifico in merito. Andando ad indagare sul suo profilo dell’app Io, ecco l’incredibile scoperta. Il suo Iban era stato cambiato, e l’accredito era si avvenuto, almeno in teoria, ma sul conto corrente di qualcun’ altro. A questo punto il cittadino, si potrebbe dire truffato, ha presentato reclamo, anche se la data ultima per segnalare eventuali problematiche era il 29 agosto. Questa la risposta ricevuta:

“Il 24 agosto è stato ultimato da Consap SpA l’invio dei bonifici per il rimborso del Cashback del primo semestre del 2021. L’accredito è generalmente visibile sul conto identificato dall’IBAN specificato in app IO, entro 3/4 giorni a partire dalla data di emissione del bonifico. Tutti i bonifici effettuati sull’IBAN per l’accredito del Cashback che risultava impostato in app IO il 15 luglio. In questa data, data tutti i dati inseriti dai partecipanti al programma Cashback sono stati raccolti e trasmessi a Consap, responsabile di effettuare i rimborsi”.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, il tempo sta per scadere: cosa fare per le transazioni non calcolate

“Se rientri tra coloro che hanno diritto al Cashback accumulato dovresti aver ricevuto un messaggio in app IO con l’esito del bonifico effettuato da Consap. Questi sono comunque i motivi per cui potresti non aver ricevuto l’accredito:
– non hai ancora inserito nessun IBAN o comunque non l’avevi inserito entro il 15 luglio
– non è stato possibile effettuare il bonifico perché l’IBAN che avevi inserito non è valido
Se non l’hai già fatto, accedi al dettaglio del Cashback e modifica l’IBAN del conto su cui ricevere il rimborso (o inserisci il tuo IBAN se non presente). Nelle prossime settimane Consap effettuerà un nuovo tentativo e riceverai un altro messaggio in app con l’esito dell’operazione”.