Reddito di Cittadinanza, pensioni e Naspi: l’Inps è pronto a rispettare il calendario dei pagamenti per i contribuenti. Ecco le date.

Pagamenti Inps agosto
Foto © AdobeStock

Sul fronte dell’erogazione dei pagamenti Inps, il mese di agosto non sembra registrare rallentamenti. Dalle pensioni alle indennità percepite per disoccupazione e sostegno, il calendario resta fitto e, soprattutto, fedele a quanto pianificato. In pratica, l’Inps non andrà in vacanza nemmeno in questo finale del mese, nel quale peraltro si concentrano i principali pagamenti. Bonus e incentivi, non c’è differenza: anche se gli italiani vivono gli ultimi scampoli delle ferie estive, non dovranno temere ritardi o novità sostanziali.

Certo, per coloro che dovranno ritirare la pensione, meglio non scegliere proprio questo periodo per andare in giro. In questi giorni, infatti, inizierà l’erogazione degli assegni pensionistici, ancora soggetti a calendarizzazione (e con anticipo) in base agli scaglioni divisi per evitare il rischio degli assembramenti agli uffici postali. Va ricordato che fra le misure dell’Inps rientra anche l’assegno ponte, ovvero la forma di prova dell’Assegno unico che entrerà in vigore il prossimo anno.

Pagamenti Inps: quali sono e quanti sono

Per quanto riguarda gli anticipi sulle pensioni del mese di settembre, l’Inps seguirà la stessa strategia del mese di luglio, quando molti cittadini hanno ricevuto il proprio accredito alla fine del mese. La calendarizzazione è stata la seguente:

  • A-C: martedì 27 luglio;
  • D-G: mercoledì 28 luglio;
  • H-M: giovedì 29 luglio;
  • N-R: venerdì 30 luglio;
  • S-Z: sabato 31 luglio.

Per quel che riguarda l’indennità di disoccupazione (Naspi), i pagamenti stanno arrivando in questi giorni. L’erogazione, naturalmente, è riferita al mese in corso. L’indennità si rivolge a coloro che, in modo involontario, hanno perso il proprio lavoro. A partire dal 9 agosto, sono state disposte le erogazioni, le quali dovrebbe comunque arrivare a breve in modo definitivo a tutti coloro che rientrano fra i beneficiari.

LEGGI ANCHE >>> Inps, non ci sono soldi per pagare la quarantena: stipendi a rischio

Per il Reddito di Cittadinanza, l’attesa è per la fine del mese. Almeno il 27 agosto per chi beneficia di questa agevolazione, così come della Pensione di cittadinanza. La mensilità potrà essere erogata con leggero anticipo per coloro che hanno presentato la domanda per questo periodo, ovvero entro la fine del mese di luglio. La Pensione di cittadinanza segue le stesse regole di erogazione, date incluse: ovvero, fine del mese nella stragrande maggioranza dei casi.