Cashback, ancora pochi giorni per il reclamo: i passaggi

Cashback, i soldi dovrebbero essere arrivati a tutti, se non è così, ecco i passaggi per presentre reclamo alla Consap

Cashback (Fonte foto: web)

Sono partiti lo scorso 12 agosto e dovrebbero ormai aver raggiunto tutti i richiedenti. Parliamo dei pagamenti del Cashback di Stato. Abbiamo già parlato di soluzioni per chi non riceve il bonifico, ma intanto per presentare ricorso, non c’è poi così tanto tempo.

La maggior parte dei cittadini aderenti all’iniziativa hanno già visto apparire i 150 euro nelle proprie caselle bancarie, grazie a Consap, la Concessionaria dei servizi assicurativi pubblici che ricorda: per presentare reclamo, c’è tempo fino al 29 agosto 2021.

Cashback: cosa fare se non è arrivato il bonifico

Per accorgersi dell’avvenuto pagamento, non bisogna fare altro che controllare in maniera costante il proprio conto corrente, soprattutto perché bisogna tener conto di una cosa: l’app Io, serve sì per prender parte al programma, ma non ha disponibilità di notifica per ogni avvenuto pagamento. Controllare sempre che l’IBAN inserito sia corretto, ma se entro il 31 agosto non arriva nessun rimborso, qualcosa non va.

Il 29 agosto è tenuta come data ultima per i reclami di chi non ha visto contabilizzare il Cashback accumulato nel primo semestre dell’anno. Bisogna capire come mai le transazioni non siano state ritenute corrette ai fini del bonus. Ed ecco, cosa ci mette a disposizione la stessa Consap.

LEGGI ANCHE>>> Alt Agenzia delle Entrate: questi beni non potranno mai essere pignorati

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Bisogna registrarsi e completare l’accesso, presso il sito stesso della Consap, per poi andare nella sezione che ci interessa: Modulo di presentazione reclami dei rimborsi cashback. La società ha anche già specificato che: “Saranno presi in carico solo i reclami presentati attraverso il Portale reclami Cashback. Qualunque altra richiesta trasmessa a canali diversi non verrà riscontrata“. Sarà poi compito della Consap stessa, fornire ai singoli contribuenti una motivazione per il mancato pagamento, entro 30 giorni dal reclamo.