Mamme e famiglie, occhio ai bonus: tutto quello che c’è da sapere

Buone notizie per molte famiglie italiane che possono ancora beneficiare, nel corso del 2021, di tre importanti bonus. Ecco di quali si tratta.

bonus mamme famiglie
Foto © AdobeStock

Diventare genitori è, senz’ombra di dubbio, l’esperienza più bella della propria vita. È sufficiente un sorriso dei propri figli, infatti, per riuscire a rallegrare le nostre giornate e sentirci meglio. Dall’altro canto non si può negare come si riveli essere anche il mestiere più difficile del mondo, che porta a dover fare i conti con alcuni aspetti di carattere pratico, come ad esempio le spese per l’istruzione, l’alimentazione e il tempo libero.

Se tutto questo non bastasse, l’impatto del Covid sulla nostra economia costringe molte famiglie a dover fare i conti con una difficile gestione finanziaria. Proprio in questo ambito interesserà sapere che sono ancora disponibili, per il 2021, tre importanti bonus a sostegno delle mamme. Introdotti per offrire un valido aiuto alle famiglie con bambini, entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le agevolazioni disponibili.

Mamme e famiglie, occhio ai bonus disponibili nel 2021: di quali si tratta

A partire dal bonus mamma domani, passando per il bonus bebè, fino ad arrivare al bonus asilo nido 2021, sono tre i contributi ancora disponibili per le mamme nel 2021. Delle misure particolarmente importanti, che potrebbero non essere riconfermate nel 2022, in seguito all’introduzione dell’assegno unico universale per i figli fino a 21 anni.

In attesa di scoprire quali decisioni verranno prese nei prossimi mesi in merito, ricordiamo chi ha diritto alle tre agevolazioni accessibili per le famiglie nel 2021. A proposito del bonus mamma domani, si presenta come un premio alla nascita una tantum da 800 euro. Il contributo viene erogato dall’INPS, presentando la domanda online, per la nascita o per l’adozione di un minore. La somma in questione viene accreditata su conto corrente,  carta prepagata con IBAN o su libretto postale, a seconda delle preferenze espresse nella domanda.

Per quanto riguarda il bonus bebè, il relativo importo varia in base all’ISEE, ed è riconosciuto per un anno pure in caso di adozione. Se non si presenta la dichiarazione ISEE, è possibile ottenere un importo minimo di 80 euro al mese, ovvero 960 euro all’anno. In presenza di ISEE particolarmente bassi, invece, conviene presentare tale attestazione, in modo tale da ottenere un importo più alto.

LEGGI ANCHE >>> Inps, non ci sono soldi per pagare la quarantena: stipendi a rischio

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per finire il bonus asilo nido, come facilmente intuibile dal nome, è rivolto alle famiglie che presentino nel nucleo famigliare un bambino che abbia un’età inferiore ai tre anni e che vengano effettuate effettivamente delle spese per usufruire del servizio di asilo nido. L’importo annuo riconosciuto per il bonus asilo nido può raggiungere un valore massimo pari a 3 mila euro.