Bonus Tv, la guida del Codacons: cosa fare con il vecchio televisore

Il periodo “cuscinetto” che ci separa dal nuovo digitale terrestre potrà essere sfruttato per l’acquisto di un nuovo apparecchio. Grazie al Bonus Tv.

Bonus Tv
Foto © AdobeStock

Tutto rimandato per quanto riguarda il passaggio al nuovo digitale terrestre. Il passaggio al DVBT-2 richiederà ancora un po’ di tempo ma, visti anche i tempi dilazionati, optare per un cambio di televisore potrebbe essere saggio in questo momento storico. Al momento, infatti, è possibile sia capire se il proprio televisore sia compatibile o meno con il nuovo digitale (non occorre far altro che verificare i canali), sia usufruire di una doppia agevolazione combinata fra Bonus Tv e Bonus rottamazione.

E’ bene ricordare che il Bonus Tv sarà attivo dal 23 agosto. Da quel momento, sarà quindi possibile beneficiare (al rispetto di determinate condizioni) di un’agevolazione ad hoc per acquistare un nuovo dispositivo compatibile con il DVBT-2. Insieme, si potrà optare anche per la rottamazione del vecchio apparecchio, di fatto cumulando i due incentivi e dimezzando il prezzo finale del nuovo acquisto.

Bonus Tv, come presentare le domande e i requisiti

Come detto, sarà possibile sfruttare il periodo cuscinetto per verificare se il nostro modello di televisore è ancora adatto alle nostre esigenze. Per farlo, basterà sintonizzarsi sui canali 100 o 200: qualora compaia una schermata blu con la scritta “Test Hevc Main 10”, il nostro televisore sarà compatibile con la nuova tecnologia e non sarà necessario cambiarlo. In caso contrario, bisognerà mettersi l’anima in pace: servirà o un nuovo Tv o un nuovo decoder. E qui subentrano sia il Bonus Tv che quello rottamazione.

LEGGI ANCHE >>> Bonus tv, occhio ai requisiti: tutto quello che c’è da sapere

Per quanto riguarda il primo, si tratta di un’agevolazione pensata sotto forma di sconto del 20% sul prezzo di acquisto. Come detto, bisognerà rispettare determinati requisiti: prima di tutto la residenza dovrà essere in Italia e non dovranno figurare altri Bonus Tv fruiti in precedenza per la rottamazione. Inoltre, si dovrà dimostrare la regolarità dei propri pagamenti del Canone Rai (non in caso di esonero). Non sarà invece necessario un modello Isee per requisiti reddituali. Per richiedere il Bonus, basterà scaricare il modello sulla pagina dedicata del Codacons, compilarlo e procedere alla consegna presso il negoziante aderente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base