Pensione davvero più ricca per molti, ma non per tutti: cosa c’è da aspettarsi

Buone notizie per molti pensionati che potranno beneficiare di una pensione più ricca. Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

pensionati
Foto © AdobeStock

La pensione si rivela essere, senz’ombra di dubbio, un traguardo importante della propria vita. Dopo aver trascorso buona parte della propria esistenza a lavorare, infatti, è finalmente possibile staccare la spina e dedicarsi alle proprie passioni. Non stupisce, quindi, che siano in molti a non vedere l’ora di maturare i requisiti necessari per poter finalmente accedere al trattamento pensionistico.

Proprio in tale ambito sono in tanti ad essere curiosi di scoprire quali saranno le prossime mosse del governo a guida Draghi per quel che concerne la riforma delle pensioni. In attesa di scoprire come cambierà il sistema pensionistico italiano, interesserà sapere che a breve molti pensionati potranno beneficiare di un cedolino con un importo più alto. Un assegno più ricco per tanti, ma non per tutti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Pensione più ricca per molti, ma non per tutti: in arrivo i rimborsi Irpef

Pensione più ricca per molti che potranno beneficiare del rimborso 730. Chi ha presentato la dichiarazione dei redditi 2021 a giugno e risulti a credito, infatti, si vedrà rimborsare il relativo importo proprio con il cedolino di settembre. Ovviamente, come è facile intuire, non tutti potranno beneficiare di tale incremento.

Chi ha registrato un debito Irpef, infatti, si ritroverà dall’altro canto a dover fare i conti con una riduzione dell’importo del trattamento pensionistico. A tal fine si ricorda che il conguaglio del 730, sia a debito che a credito, non viene più effettuato in una data fissa, ma varia a seconda di quando è stata presentata la dichiarazione dei redditi. Proprio per questo motivo con il cedolino di settembre dovrebbero ottenere il rimborso del 730 coloro che hanno presentato la dichiarazione dei redditi a giugno.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza, la scomoda verità: tutto quello che c’è da sapere

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Allo stesso tempo coloro che hanno già beneficiato del relativo rimborso con il cedolino di agosto, non riceveranno nulla a settembre. Ma non solo, chi non ha percepito la quattordicesima a luglio e ne ha diritto, si vedrà accreditare il relativo importo con la pensione di settembre. Una buona notizia per molti pensionati che potranno così beneficiare di una pensione più ricca del solito.