Il bonus affitto è prossimo alla scadenza. I proprietari di immobili dati in locazione hanno poco tempo per poter richiedere il contributo a fondo perduto.

Adobe Stock

Gli ultimi diciotto mesi sono stati duri per tanti proprietari di immobili dati in locazione. A causa della pandemia e della crisi economica, molti locatari hanno avuto difficoltà a pagare l’affitto e il blocco degli sfratti ha impedito ai locatori di allontanare gli inquilini morosi. Il Governo è intervenuto a favore di chi si è ritrovato nell’impossibilità di poter pagare il canone mensile a causa della perdita del lavoro o della diminuzione dello stipendio per riduzione del monte ore lavorativo. Ha pensato, però, anche ai proprietari attivando il bonus affitto.

Cosa prevede il Bonus affitto

Il proprietario di un immobile può richiedere il contributo a fondo perduto per un massimo di 1.200 euro a condizione che diminuisca il canone di locazione all’affittuario. Il bonus, dunque, aiuta da una parte i proprietari di una casa ad uso abitativo e dall’altra gli inquilini che vedono diminuire l’importo del canone mensile.

Destinatari sono quei locatori che il cui immobile si trova in un comune ad alta tensione abitativa. La riduzione dell’affitto, poi, deve essere avvenuta nel periodo compreso tra il 25 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021. Il contratto dovrà essere, naturalmente, regolarmente registrato e attivo almeno dal 29 ottobre 2020.

Calcolo dell’importo del bonus

Il tetto massimo del bonus è di 1.200 euro ma occorre considerare che il massimale deve essere calcolato sul 50% dell’ammontare complessivo. Un esempio chiarificatore ipotizza un canone mensile di 600 euro. Qualora il proprietario applicasse una riduzione di 200 euro, l’importo del bonus affitto risulterebbe di 100 euro. Si raggiungerebbe, così, un credito di imposta di 1.200 euro annui.

Come richiedere il contributo a fondo perduto

La richiesta del contributo a fondo perduto deve essere inoltrata attraverso il portale dell’Agenzia delle Entrate. L’accesso è consentito tramite identità digitale, Carta Nazionale dei Servizi, carta di identità elettronica e, ancora per poco, PIN. L’istanza online potrà essere inviata autonomamente oppure con l’aiuto degli intermediari finanziari.

Leggi anche >>> Bonus senza Isee, buone notizie in arrivo: cosa c’è da sapere

Scadenza del bonus affitto

I proprietari di immobili ad uso abitativo dati in locazione dovranno velocizzare i tempi di inoltro della domanda. Il periodo sta per scadere, si ha tempo fino al 6 settembre 2021. Finora non sono previste proroghe.