WhatsApp, non si capisce in che modo può diventare pericoloso, questo messaggio sempre più frequente arrivato anche in Italia

WhatsApp profili
Foto © AdobeStock

Non è un messaggio alla persona sbagliata, piuttosto è inviato a tante persone a caso, ma noi dobbiamo stare attenti. L’ultima anomalia segnalata infatti dagli utenti di WhatsApp, è quella della ricezione di strani messaggi che sembrano non indirizzati all’utente che li riceve.

In pratica, le tantissime segnalazioni arrivate già prima di Ferragosto e che sono continuate tra 14 e 16 agosto, parlano di messaggi arrivati su WhatsApp da parte di numeri sconosciuti, talvolta anche stranieri, che chiedono come stiano andando le vacanze.

Un errore, penserete, ma la cosa si sta espandendo e sembra avere un format preciso, quindi è giusto insospettirsi. Difficile capire per alcuni di questi messaggi, dove sia la finalità, ma per altri invece è tutto chiaro. Molti di essi infatti, hanno un link su cui cliccare per aggiornare l’app, ma in realtà quello come al solito, risulterà essere un link-truffa.

WhatsApp: meglio ignorare quel messaggio

Spesso, i testi sono in inglese ed a chi riceve viene fatta una domanda sulle vacanze estive. Qualcosa del tipo: “Ciao, come sta andando in Canada?”, che spinge il ricevente ad immaginare che qualcuno si sia solo sbagliato. Questi messaggi sull’app di proprietà di Facebook, arriverebbero spesso da profili che presentano la foto di una donna asiatica. Ma ce ne sono di diversi.

Ad ogni modo, non bisogna assolutamente scaricare da lì nessun file e non cliccare su alcun link. Anzi, oltre ad ignorare del tutto il messaggio, sarebbe bene anche segnalare. Come già detto, per adesso questa catena sembra abbastanza strana ed ancora non si è capito quali siano i reali scopi dei truffatori, ma le segnalazioni diventano sempre più alte.

LEGGI ANCHE>>> Le sorprese di WhatsApp non finiscono mai, nuova funzione in arrivo

Confermato intanto, che tale tipo di raggiro è arrivato anche in Italia: sono tantissimi a scriverlo su social come Twitter. Adesso che abbiamo conosciuto pattern e modalità del tentativo di frode, è più facile sapere a quali messaggi non rispondere. Quello del finto errore, è solo l’ultimo pericolo dei social e delle app di messaggistica.