Esenzione canone Rai, occhio alle scadenze: la data da ricordare

C’è ancora poco tempo a disposizione per richiedere l’esonero dal pagamento del canone Rai. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo qual è la data da ricordare.

Foto © AdobeStock

Da ormai più di un anno ci ritroviamo a dover fare i conti con il Covid, che ha portato con sé delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze sia per quanto concerne l’aspetto sociale che economico. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, il governo ha deciso di adottare una serie di misure restrittive, che hanno portato alla chiusura di molte attività. Proprio questa situazione porte molte persone a dover fare i conti con una grave crisi finanziaria.

Molte famiglie si ritrovano a dover fare i conti con delle minor entrate, con l’esecutivo che ha cercato di aiutare le categorie maggiormente colpite dalla situazione attraverso aiuti mirati, come i bonus previsti nel Decreto Sostegni Bis. A proposito di agevolazioni, inoltre, ricordiamo che c’è ancora poco tempo a disposizione per richiedere l’esonero del pagamento del canone Rai. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo qual è la data da ricordare.

Esenzione canone Rai, occhio alle scadenze: c’è tempo fino al 20 agosto

Il termine ultimo per la presentazione della domanda di esonero del pagamento del canone Rai era fissato per lo scorso 31 luglio. In seguito alla sospensione di Ferragosto delle scadenze fiscali, però, si è optato per un differimento del termine, che è quindi fissato al prossimo 20 agosto.

Entrando nei dettagli possono fare richiesta di esenzione dal canone Rai i soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

  • 75 anni di età entro il 31 luglio;
  • reddito annuo inferiore agli 8 mila euro, dato dalla somma tra il reddito della persona che presenta richiesta e il reddito del coniuge;
  • non essere conviventi con soggetti titolari di reddito proprio, ad eccezione di colf, badanti e altri collaboratori domestici;
  • avere una o più televisori nell’abitazione in cui si risiede.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza, la scomoda verità: tutto quello che c’è da sapere

Chi possiede tutti questi requisiti ha diritto alla cancellazione della metà del totale del canone annuo. Chi ha compiuto 75 anni entro il 1° gennaio 2021, inoltre, ha diritto all’esenzione totale del canone Rai, purché abbia fatto richiesta entro il 20 aprile 2021. I soggetti interessati possono presentare apposita domanda attraverso il modulo messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.