Dal Reddito di Cittadinanza a quello di emergenza, passando per Naspi e Bonus Irpef. L’Inps dispone i sostegni per i contribuenti.

Scadenze agosto Inps
Foto © AdobeStock

Meglio non lasciarsi distrarre dall’aria calda e dal clima (per quanto possibile) vacanziero. Il mese di agosto prevede un calendario ricco di appuntamenti per l’Inps e, naturalmente, per i contribuenti. Non c’è solo da pagare naturalmente, ma anche da essere pagati. Il mese più caldo, infatti, corrisponde anche ai maggiori impegni, da parte dell’istituto, nei confronti dei contribuenti, pronti per ricevere quanto deriva dai consueti appuntamenti mensili (Naspi, pensioni e Reddito di Cittadinanza) agli incentivi previsti dai bonus di sostegno alla condizione economica. Incluse le quote del Reddito di Emergenza del Sostegni-bis.

Innanzitutto il Reddito di Cittadinanza. L’Inps fa sapere che l’accredito arriverà a partire dal 27 agosto ma, per coloro che hanno presentato domanda entro il 31 luglio, il pagamento scatterà in anticipo. Al 13 agosto per l’esattezza. Una data valida per coloro che riceveranno la misura di sostegno per la prima volta. Stessa data (27 agosto) per la Pensione di cittadinanza ma, anche in questo caso, è previsto un anticipo. Chi riceverà la prima quota e avrà presentato domanda

LEGGI ANCHE >>> Scadenze fiscali, proroga delle imposte confermata: come funziona la rateizzazione

Agosto, pagamenti dall’Inps: ecco le date principali

Calendario intenso anche per quanto riguarda gli altri pagamenti. L’assegno pensionistico verrà emesso con le solite scadenze per chi lo ritirerà presso l’ufficio postale, mentre per gli accrediti su conto si procederà l’1 settembre 2021. Il Reddito di Emergenza sarà corrisposto probabilmente a partire dal 16 agosto, beneficiando della proroga di quattro mensilità disposta dal Decreto Sostegni bis. Per la Naspi, si andrà a completare l’erogazione entro il 15 agosto, mentre dal 23 l’Inps darà il via al trattamento integrativo di 1.200 euro annui a coloro che, pur beneficiando della disoccupazione, dispongono di un reddito sotto i 28 mila euro.

LEGGI ANCHE >>> Scadenze fiscali, meglio mettere la sveglia: ad agosto si paga

Per coloro che rientrano nel periodo di prova, l’assegno unico sta già ricevendo l’importo, con erogazione partita dal 9 agosto. Per quanto riguarda l’assegno di natalità, il tutto verrà corrisposto in un periodo compreso fra il 12 e il 22 agosto. Il fascicolo previdenziale dell’Inps consentirà di verificare la data esatta. Infine, il bonus Irpef (100 euro) scatterà a partire dal 23 agosto, stessa data nella quale chi dispone della Naspi o della cassa integrazione vedrà accreditata la quota.