In vista della sospensione feriale delle scadenze fiscali, occorre conoscere le nuove date da cerchiare in rosso. Ecco gli appuntamenti di agosto.

Scadenze fiscali
Foto © AdobeStock

Un mese caldo quello di agosto e non solo per le temperature in salita, come da tradizione durante il periodo del solleone. Già dal primo giorno, infatti, sarà disposta la sospensione feriale degli adempimenti fiscali. Questo significa che dall’1 al 20 agosto potranno essere eseguiti tutti gli adempimenti che rientrano nel periodo, senza l’applicazione né di sanzioni né di interesse. Meglio metter mano a una penna rossa e segnare sul calendario le date più importanti perché, per molti contribuenti, sarà tempo di metter mano al portafogli.

Di sicuro, nella pausa estiva non rientrerà la rata della rottamazione ter e del saldo e stralcio delle cartelle, previsa per il 2 agosto. Saranno disponibili cinque giorni aggiuntivi sulla scadenza, per chi non riuscirà a rispettare la data decretata. Tempo quindi fino al 9 agosto 2021, con pagamento delle rate sospese che avrebbero dovuto essere saldate il 29 febbraio 2020 (rottamazione ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio delle cartelle esattoriali.

LEGGI ANCHE >>> Conto corrente, occhio ai movimenti: così il Fisco controlla tutto

Scadenze fiscali, le date di agosto: quando si va in cassa

Per quanto riguarda le altre scadenze fiscali, occorrerà saldare anche entro il 20 agosto per la rata del saldo imposte 2020 e del primo acconto 2021. Questo sarà valido per coloro che sono stati esclusi dalla proroga decretata fino al 15 settembre 2021. Le spese sanitarie riferite al primo semestre dell’anno in corso vanno al 20 agosto anziché al 31 luglio 2021 (2 agosto in quanto il 31 è sabato). Dal momento che rientrerà nella sospensione feriale, però, la data del 2 agosto non è considerata, il che sposta di rimando tutto alla fine del prossimo mese. A subentrare, però, è stata una proroga del termine, che porta le spese sanitarie al 30 settembre.

LEGGI ANCHE >>> Fisco, attenti alle cartelle esattoriali: il trucco per evitare brutte sorprese

Al 20 agosto, registrate le scadenze fiscali per la domanda relativa al bonus per il canone Rai over 75 per ottenere l’esenzione entro il 31 luglio. Sempre al 20 (anziché al 16) scattano i versamenti periodi dell’Iva (liquidazione mensile di luglio e del secondo trimestre 2021). Stessa cosa per i versamenti periodici Inps e le ritenute d’acconto. Si passerà al 25 agosto, invece, per l’invio dei modelli Inta dei contribuenti mensili, mentre il 31 agosto si chiuderà con la rada del saldo imposte 2020 e con il primo acconto 2021. Interessati, i soggetti non titolari di Partita Iva ma con rateizzazione.