Poche ore e le nuove mensilità del Reddito di Emergenza non potranno più essere richieste. La scadenza è prossima e il tempo a disposizione per reclamare il sostegno economico sta terminando.

Adobe Stock

Fine luglio, questa la scadenza per l’inoltro delle domande di Reddito di Emergenza, la misura rivolta a chi si trova in difficoltà economiche. Le richieste riguardano il pagamento delle nuove mensilità, da giugno a settembre. Volendo ottenere l’erogazione delle quattro rate occorrerà rimboccarsi le maniche e spendere del tempo per procedere con l’invio della domanda. Vediamo come fare.

Leggi anche >>> Reddito di Emergenza, regalo di Ferragosto: quando arrivano i pagamenti

Inoltro domande per ottenere il Reddito di Emergenza

Web

L’erogazione del Rem non è automatica ma la domanda di accesso alla misura dovrà essere rinnovata. L’inoltro potrà avvenire esclusivamente via telematica accedendo alla sezione dedicata all’interno del portale dell’INPS. Per entrare sul sito occorrerà utilizzare le credenziali SPID oppure accedere con la carta di identità elettronica, con il PIN oppure con la Carta nazionale dei Servizi.

L’utente dovrà inviare sia la domanda di Rem che la Dichiarazione Sostitutiva Unica -DSU- indispensabile per la verifica dei requisiti. Il modello, infatti, chiarirà la situazione patrimoniale ed economica del nucleo familiare e attesterà la presenza o meno delle condizioni per poter ricevere l’agevolazione.

Leggi anche >>> Reddito di Emergenza: l’importo aumenta se si paga un affitto

Altre info sulla procedura

Nella sezione dedicata al Rem sul sito dell’INPS, il richiedente procederà con la compilazione della domanda in ogni sua parte. Fondamentale è l’inserimento del metodo di pagamento preferito. Le modalità tra cui scegliere sono varie tipologie di bonifico oppure l’accredito diretto sul libretto postale.

Il tempo a disposizione per completare la richiesta è poco, fino al 31 luglio 2021. Per evitare di commettere errori o di non riuscire ad inoltrare la domanda in tempo, è consigliabile lasciarsi aiutare dai patronati o da Caf. L’intera procedura, infatti, si deve svolgere online e chi non è pratico di tecnologia potrebbe incorrere in varie problematiche.

Leggi anche >>> Reddito di cittadinanza, aumentare l’importo è possibile: ecco come

Requisiti e importo del Reddito di Emergenza

Pixabay

Il numero di nuclei familiari che richiedono il Rem è salito notevolmente dopo le ultime proroghe. Ricordiamo che la domanda può essere inoltrata dalle famiglie residenti in Italia, in possesso di un patrimonio immobiliare di valore inferiore ai 10 mila euro (più 5 mila euro per ogni componente del nucleo fino ad un massimo di 20 mila euro) e con ISEE inferiore a 15 mila euro. La richiesta può partire, poi, dai professionisti che hanno registrato una perdita superiore al 33% sul fatturato annuo.

L’importo del Reddito di Emergenza varia dai 400 agli 840 euro in base alla composizione del nucleo famigliare e alla presenza o meno del pagamento di un canone di locazione.