Quanto si guadagna smettendo di fumare: le cifre sono sorprendenti

Smettere di fumare oltre ad avere effetti benefici, aiuta anche a risparmiare denaro e a ritrovarsi con disponibilità maggiori a fine mese. Ecco quanto si può “guadagnare”

Smettere di fumare
Fonte Pixabay

Il popolo dei fumatori è ormai sempre più numeroso. Chi cade in questo vizio molto difficilmente riesce a liberarsene, basti pensare che il 99% delle persone che provano da sole a dire addio alle sigarette, non ci riescono. 

Di fatto diventa un’abitudine, alle volte si fuma semplicemente perché si sta in compagnia o perché il gesto è ormai una sorta di riflesso incondizionato. Il tutto ha naturalmente delle ripercussioni in primis sulla salute e poi sul portafoglio, visto che la spesa alla lunga può diventare decisamente onerosa.

LEGGI ANCHE >>> Sigarette a 10 euro, per i fumatori accaniti potrebbe non bastare: ecco perché

Smettere di fumare: quanto fa risparmiare

Qualora si riesca nell’impresa di dare un taglio con questa attività (a tal proposito ecco dei consigli utili per riuscirci), i benefici sarebbero praticamente totali. Senza girarci troppo intorno, si guadagnano dai 5 ai 9 anni di vita in più se si smette di fumare prima dei 50 anni. A certificarlo è uno studio fatto sul campione più grande esaminato al mondo, ovvero quello dei fumatori che ammonta a 1,299 miliardi. 

Per quanto concerne le questioni meramente economiche, in 50 anni si risparmiano circa 92mila euro (una cifra utile per acquistare una casa per altri beni dal valore importante o investimenti privati). Se si aggiungono gli extra come gli accendini, porta sigarette ed eventuali cartine e filtri si supera di gran lunga la soglia dei 100.000 euro.

Andando invece a vedere l’altra faccia della medaglia, ecco quanto spende chi fuma in Italia. Secondo le stime 1 persona su 4 è fedele alla nicotina e spende circa 5 euro al giorno per fumare mediamente 12 sigarette. C’è però chi finisce un pacchetto nel giro di 24 ore e che quindi è costretto ad acquistarne 2.

Facendo un calcolo su base mensile, 5 euro al giorno per 30 giorni sono 150 euro al mese (per chi ne acquista 2 la cifra sale a 300 euro). All’anno invece sono 1800 euro, che sono quasi 2 mensilità lavorative. Davvero troppo, senza considerare il notevole impatto ambientale. 

LEGGI ANCHE >>> Sigarette elettroniche: nel 2021 fumare costerà di più

Per effetto di ciò, se una persona fuma dai 18 ai 69 anni arriva a spendere circa a 92mila euro, così come sopracitato. Un dato che la dice lunga su come il vizio di fumare può incidere in maniera drastica sulle finanze dei singoli individui.