L’accredito della pensione non sarà più un problema scegliendo di aprire il conto corrente ideale per gestire al meglio i propri risparmi.

Pixabay

L’apertura di un conto corrente è indispensabile per procedere con i pagamenti soprattutto in seguito alle restrizioni messe in atto dal Governo per combattere l’evasione fiscale. I costi relativi al mantenimento del conto, però, possono indispettire gli utenti e in particolar modo i titolari di una pensione non elevata. Pensare di versare il denaro in banca e vederlo diminuire a causa delle spese di gestione del conto è inaccettabile per tante persone. Eppure una soluzione esiste anche se non è sponsorizzata dalle banche.

Leggi anche >>> Pensione, occhio al cedolino: l’ultimo terribile incubo

Come procedere con l’accredito della pensione in tranquillità

Il 20 giugno 2018 è entrato in vigore un decreto ministeriale di cui molti ignorano l’esistenza. Parliamo dell’obbligo per gli istituti bancari di permettere l’apertura di un conto corrente base, a condizioni agevolate. I destinatari sono coloro che hanno i redditi più bassi e che non dovranno, così, pagare commissioni né tasse.

Il conto base, dunque, consente ai pensionati di procedere con l’accredito della pensione, di effettuare versamenti e prelievi, compiere operazioni di pagamento senza costi aggiuntivi e in totale sicurezza. Niente più fila agli Uffici Postali, dunque, con il rischio di essere derubati dopo aver ritirato il denaro.

Leggi anche >>> Pensione, quali sono le malattie riconosciute dall’Inps: l’assegno mensile

Caratteristiche del conto ideale per la pensione

Adobe Stock

Le banche dovranno fornire al pensionato tutte le indicazioni più significative per gestire al meglio il conto corrente base. Dovranno indicare il numero di operazioni gratuite effettuabili e quale sarà il costo di eventuali operazioni aggiuntive. Il conto base non include i servizi relativi alla gestione del risparmio e dovranno essere rispettati specifici requisiti per accedervi.

Leggi anche >>> Conto corrente, arriva il questionario del Fisco: l’incubo che vivranno in molti

Requisiti per aprire un conto corrente base

Le banche ma anche Poste Italiane sono obbligate ad aprire un conto corrente base gratuito ai pensionati che ricevono un accredito annuale inferiore a 18 mila euro lordi. Le condizioni economiche vantaggiose previste dal Decreto non potranno essere rifiutate dagli istituti di credito. Altri destinatari sono tutte le persone che hanno un ISEE non superiore a 11.600 euro all’anno.