Agosto, il mese per eccezione accostato alle vacanze estive è ormai alle porte. Ma quali sono i rischi concreti che tutto possa complicarsi?

Bonus vacanze
Fonte foto: web

La valigie sono pronte, tutto è prenotato, tutto è organizzato quali rischi potrebbero esserci per chi ha stabilito che agosto, per necessità o per chissà cos’altro sia il mese delle vacanze, di quel periodo in cui si prova a godere del mare o della montagna, delle onde del mare o della pace offerta della natura. Tutto per quella settima a o quindici giorni per i più fortunati. Ma qualcosa potrebbe andare storto, qualcosa potrebbe rovinare tutto, improvvisamente.

La possibilità che le nostra vacanze possano essere annullate a causa della crescita di casi di variante delta riscontrati nelle ultime settimane è più concreto che mai. Soprattutto nella seconda metà d’agosto si potrebbe andare vero una crescita esponenziale dei casi, crescita che potrebbe spingere a nuove forme precauzionali, tra le quali il divieto di circolazione o di spostamento da un paese all’altro.

LEGGI ANCHE >>> La moneta dal valore inimmaginabile: un vero tesoro tra le mani, vacanze pagate

Vacanze ad agosto, ecco perchè potrebbe saltare tutto

Il rischio, serio, concreto temuto dalle stesse istituzioni italiane è quello di una impennata di casi che potrebbe portare alcune regioni dalla zona bianca attuale alla temutissima, oggi, zona gialla. Questo potrebbe portare ad alcune chiusure, e di conseguenza all’annullamento delle prenotazioni effettuate nelle settimane precedenti per quei luoghi turistici, di mare o montagna, in cui molti italiani avevano riposto le proprie speranze per trascorrere una serena vacanza.

In tutto ciò potrebbero arrivare addirittura delle modifiche strutturali circa la possibilità per i cittadini di andare liberamente in vacanza sul territorio nazionale. Si discute infatti di green pass e della possibilità di introdurlo anche in Italia, cosi come stato fatto in Francia di recente. C’è poi da aggiungere il fatto che il Ministero degli esteri sconsiglia vivamente viaggi al di fuori del nostro paese proprio per non rischiare problemi di qualsiasi natura legati in ogni caso alla pandemia, di fatto, ancora più che viva.

LEGGI ANCHE >>> Vacanze estive, ma quanto ci costate? Ecco i Paesi dove i tamponi sono a pagamento

La situazione rischia insomma di crollare, e come al solito a farne le spese saranno gli italiani che potrebbero vedersi annullate le tanto sospirate vacanze. I rischi sono più che concreti e si teme una nuova ondata di casi nel breve periodo. Chiaramente tutti si aurano che le cose vadano diversamente e che si possa gustare le vacanze, meritate, in condizioni di serenità e tranquillità.