Monte dei Paschi di Siena è la più antica banca del mondo ancora in attività. Oggi propone un’offerta di conto corrente MPS certamente interessante e da prendere in considerazione. Ma i clienti sono tutti d’accordo sulla bontà del prodotto?

Conto corrente
Foto: Web

Uno dei prodotti principali del Gruppo Monte dei Paschi di Siena è il conto corrente MPS ‘Mio’. Ci riferiamo ad un conto (anche) online e personalizzato, secondo i più evoluti standard tecnologici, che collocano la banca al passo coi tempi. Tre i moduli disponibili, ossia Easy, Plus ed Extra, con canone mensile rispettivamente di 2, 6 o 8 euro a mese.

Come al solito, alla fine prenderemo in considerazione i pareri più interessanti di chi ha provato il conto corrente MPS ‘Mio’, per capire direttamente dai clienti quali sono i punti di forza del prodotto e i punti deboli (eventuali). Ciò al fine di contribuire ad orientare il cliente verso la miglior scelta per le proprie esigenze.

Il conto corrente di Monte dei Paschi di Siena è sicuro?

Prima di focalizzarci sull’offerta di conto corrente MPS, dobbiamo ricordare che Monte dei Paschi è nel 2021 a capo di uno dei maggiori gruppi bancari italiani, con quote di mercato importanti, in tutte le aree di business in cui opera. Con oltre 1500 filiali (è quarta in Italia per numero di filiali) e 200 centri specialistici, Banca Monte dei Paschi di Siena offre i suoi servizi a oltre 4,5 milioni di clienti. Numeri certamente importanti, che confermano la popolarità dell’istituto, dopo un periodo non felicissimo.

Oggi avere un conto corrente MPS significa fare riferimento al quinto gruppo bancario italiano per capitalizzazione, un gruppo che ha recentemente svolto un articolato percorso di ristrutturazione e con le quote di maggioranza che ora appartengono allo Stato italiano. In linea di sintesi, il Gruppo MPS è molto attivo su tutta la Penisola e sulle principali piazze europee, con un’operatività incentrata sui seguenti aspetti:

  • fornitura dei servizi tradizionali del retail;
  • fornitura dei servizi di commercial banking;
  • orientamento alla clientela famiglie e PMI.

Monte dei Paschi non è solo conto corrente MPS: tutti i servizi

Monte dei Paschi di Siena svolge le sue attività attraverso sue società specializzate, in tutte le maggiori aree di business, ossia finanza d’impresa, investment banking, leasing, ma non solo. Non deve stupire che il Gruppo – oltre a prevedere un’articolata offerta di conto corrente MPS – abbia anche un ramo assicurativo-previdenziale, presidiato attraverso la partnership strategica con AXA, gruppo assicurativo leader mondiale. Dal punto di vista organizzativo, il Gruppo MPS prevede modelli d’offerta tradizionali, operativi con la rete delle filiali e dei centri specialistici, insieme ad un moderno sistema di servizi digitali e self service.

Inoltre, un ruolo chiave è giocato dalle competenze della rete dei promotori finanziari di Banca Widiba. Ma MPS è anche all’estero: l’operatività fuori Italia è legata ai ai processi di internazionalizzazione delle imprese clienti e riguarda i principali mercati finanziari mondiali. Come accennato, Gruppo MPS include altresì Banca Widiba (Wise-Dialog-Bank), ossia la banca diretta MPS; per un rapporto immediato tra cliente e istituto, senza passare per uffici e intermediari. Widiba offre una piattaforma web completa e personalizzabile. Come si può facilmente notare sul sito web ufficiale, Widiba ha un’offerta ampia di prodotti e servizi per la gestione di tutti i giorni, per risparmiare e investire.

LEGGI ANCHE: Carta di credito Widiba, caratteristiche, costi e opinioni dei clienti

Conto corrente MPS ‘Mio’: le caratteristiche principali

Ponendosi in diretta concorrenza con i principali operatori del settore, Monte dei Paschi propone ai suoi (nuovi) clienti un conto corrente MPS, economico e completo, ossia il conto Mio MPS. Si tratta di un prodotto semplice, flessibile e conveniente, in quanto mira a rispondere alle varie esigenze dei risparmiatori.

La banca Monte dei Paschi di Siena prevede tre moduli a scelta, Easy, Plus ed Extra, e sconti sul canone per abbassare o azzerare il costo fisso. Vi è anche una componente variabile composta da prodotti supplementari che si possono unire al conto corrente MPS ‘Mio’. Dunque è un conto flessibile, giacché ogni singolo modulo si può modificare in ogni momento, come anche i prodotti ed i servizi aggiuntivi.

Conto corrente MPS ‘Mio’: la scheda del prodotto

Vediamo subito in sintesi i tratti chiave dell’offerta di conto corrente MPS, per poi andare a vedere più da vicino il prodotto in oggetto nei suoi differenti moduli:

  • Tipo di conto: conto corrente personale;
  • Operatività: web e in filiale;
  • Canone (scontabile e azzerabile): euro 24 annui (euro 2/mese) Easy scontabili, euro 72 annui (euro 6/mese) Plus scontabili, euro 96 annui (euro 8/mese) Extra scontabili;
  • Carta di debito gratuita: CARTAMONTEPASCHI Debit MasterCard o Mondo Card inclusa;
  • Carta di credito: Montepaschi Classic (o Gold) Visa o MasterCard su richiesta;
  • Libretto degli assegni;
  • Firma digitale;
  • Operazioni bancarie online illimitate;
  • Domiciliazione bancaria prevista;
  • Dossier titoli;
  • Conti deposito ‘Salvadanaio ONE’ vincolati e non vincolati;
  • Polizza AXA MPS Protezione in conto;
  • Prelievo di contanti gratuito presso gli sportelli ATM del gruppo MPS;
  • Prelievo di contanti presso gli sportelli ATM di altre banche in Italia e in area Euro.

In ogni caso, segnaliamo che sul sito web ufficiale di Monte dei Paschi si può trovare il fascicolo informativo con tutte le informazioni di dettaglio.

I vantaggi del conto corrente MPS

In linea generale, possiamo affermare che l’offerta di conto corrente MPS ‘Mio’ rappresenta un’offerta a pacchetto, pensata per i risparmiatori di ogni età. Il conto in oggetto è pensato anche e soprattutto per i giovani che vogliono gestire i soldi dall’Internet Banking senza spendere in costosi canoni tradizionali. Altresì detto conto è adatto anche alle famiglie che gestiscono un patrimonio più consistente e che vogliono pianificare le spese con sicurezza e facilità.

Come detto poco sopra, il conto corrente MPS ‘Mio’ si fa in tre (moduli Easy, Plus ed Extra), per venire incontro alle esigenze del maggior numero di clienti. In estrema sintesi, il modulo base è quello Easy, con le tipiche funzionalità di un conto corrente ad un costo molto basso o azzerabile. Invece, i moduli Plus ed Extra comportano funzioni e prodotti supplementari per abbassare i costi variabili e per sfruttare una maggiore libertà nella gestione delle finanze. Ovviamente, gli sconti sul canone sono validi a maggior ragione anche per questi due conti.

Conto corrente MPS: la carta prepagata Kristal Best e Mio Salvadanaio

Di seguito, vediamo in sintesi i due principali servizi accessori rispetto al conto corrente MPS. La carta prepagata Kristal Best è compresa nel prezzo attivando i piani Plus e Extra, e fa riferimento al circuito Visa Electron e PagoBancomat. L’importo massimo valorizzabile sulla carta corrisponde a 10mila euro e comporta un costo base di 12 euro una tantum per la consegna. Non sussistono commissioni per i prelievi agli ATM del Gruppo MPS; invece i prelievi dalle altre banche presentano un costo di 2,10 euro come per le carte di debito.

Per quanto riguarda il servizio accessorio Mio Salvadanaio, abbiamo due tipologie, ossia Salvadanaio Mio Libero e Salvadanaio Mio a Tempo. Il primo permette di mettere da parte senza vincoli temporali parte del saldo del conto corrente per fruire di un tasso di remunerazione vantaggioso. Non c’è un importo minimo. Il secondo tipo di Salvadanaio Mio consente di accantonare con vincoli temporali parte del saldo di conto corrente per sfruttare vantaggiosi tassi di remunerazione che cambiano al variare della durata del vincolo stesso. Le somme possono essere svincolate quando si vuole, senza dover pagare penali; e di seguito è ricalcolato il tasso di remunerazione sulla scorta dell’effettiva durata del vincolo. L’importo minimo corrisponde a mille euro, l’importo massimo corrisponde a 100mila euro.

Conto corrente MPS ‘Mio’: le caratteristiche di Easy, Plus, Extra

Il piano Easy può essere ritenuto come un vero e proprio conto corrente online, i cui costi sono in linea con quelli della concorrenza, in particolare se si riesce ad ottenere il canone a costo zero. Invece, i piani Plus ed Extra devono essere ritenuti conti correnti ibridi, tradizionali e digitali al contempo. Inoltre, il cliente deve ricordare che può personalizzare l’offerta in ogni momento, e a costi interessanti: ciò sommando prodotti e servizi desiderati, come ad es. il dossier titoli, la polizza saldo protetto base o avanzato, una ulteriore carta di debito, il mutuo e la carta prepagata. A questo punto, vediamo un po’ più da vicino l’offerta di conto corrente MPS nei tre moduli Easy, Plus ed Extra, per capire quali sono i punti chiave di ciascuno di essi.

Conto corrente MPS Easy: le caratteristiche principali

Il primo modulo, quello meno articolato, è denominato ‘Easy’. Si rivela la scelta giusta per chi vuole gestire in maniera autonoma le proprie finanze, ma avendo sempre a disposizione una filiale a cui fare riferimento. Ricordiamo infatti che MPS è una banca moderna che offre molti servizi online, ma che non ha perso il contatto diretto con il cliente tramite la rete degli uffici e degli impiegati di banca tradizionali. Nel piano Easy abbiamo dunque le seguenti caratteristiche:

  • Bonifici illimitati;
  • Zero spese di registrazione per le operazioni via web;
  • Online Banking;
  • Documenti online;
  • Carta di debito gratuita e inclusa;
  • Salvadanaio Mio;
  • 12 operazioni di domiciliazione utenze gratis ogni anno.

Attenzione al lato costi, giacchè il costo mensile del piano Easy è di due euro, tuttavia detta spesa può essere anche abbassata per gli under 30, accreditando lo stipendio o la pensione e collegando prodotti supplementari. In base a questo modulo il canone annuo sarà dunque corrispondente a 24 euro. Da rimarcare che il numero di operazioni previste dalla banca a fronte del versamento del canone annuo è senza limiti, sia per quelle centralizzate che per quelle compiute con canali telematici.

Ancora, le spese di ogni anno per il conteggio degli interessi sono azzerate; così come sono a costo zero le carte di debito in dotazione. Il servizio di digital banking non fa scattare spese ulteriori per il correntista; ma una volta superate le 12 domiciliazioni utenze a zero euro, previste dal modulo, le successive costeranno un euro ciascuna.

Conto corrente MPS Plus: le caratteristiche principali

Come già visto analizzando l’offerta di conto corrente di altri istituti bancari, sono previsti più moduli diversi di conto corrente anche in MPS. Oltre al modulo Easy, c’è infatti il piano denominato ‘Plus’. Il suo costo è di 6 euro al mese ma non ha solo le operazioni e funzionalità di cui al sopra citato piano Easy. Infatti in esso abbiamo altresì:

  • 12 bonifici all’anno in filiale gratuiti;
  • 24 operazioni in filiale senza costi di registrazione;
  • altre 12 operazioni di domiciliazione utenze gratis all’anno;
  • facoltà di sottoscrivere una carta prepagata gratis.

Il canone annuale che il correntista dovrà pagare alla banca è dunque corrispondente a a 72 euro (6 euro mensili). Come nel modulo visto sopra, non sono previste spese ulteriori per i servizi di digital banking (ossia l’internet banking di MPS), conteggio degli interessi, carte in dotazione. Anche il modulo Plus comporta un numero di operazioni illimitato, sia centralizzate che telematiche. Oltre le 24 domiciliazioni utenze gratuite, le posteriori costeranno un euro ciascuna. Ed anche con questo modulo, il canone può essere ridotto.

Conto corrente MPS Extra: le caratteristiche principali

Esiste poi la terza possibilità di modulo, ossia il modulo Extra, adatto a “chi non vuole avere più pensieri con la libertà dell’utilizzo illimitato”, così si può trovare scritto nel sito web del noto istituto di credito. Il conto corrente MPS Extra permette, oltre a tutto quello che offre il modulo Easy:

  • bonifici in filiale illimitati;
  • zero spese di registrazione per tutte le operazioni in filiale;
  • ulteriori 24 operazioni di domiciliazione utenze gratis all’anno (36 in totale);
  • carta prepagata gratis;
  • dossier titoli;
  • 10 assegni all’anno.

La scelta di questo modulo fa scattare per il correntista una spesa ogni anno corrispondente a 96 euro (8 euro mensili). Come nei moduli visti sopra, tutti i servizi associati al modulo non includono alcuna spesa aggiuntiva. Oltre le trentasei domiciliazioni gratuite ogni anno, le posteriori costeranno un euro ciascuna. Anche qui abbiamo bonifici in filiale illimitati e
zero spese di registrazione per ogni operazione in filiale. Ricordiamo comunque che se le esigenze del cliente cambiano, questi può scegliere, in ogni momento e gratuitamente, di passare da un modulo all’altro, così come è nella prassi della generalità degli istituti di credito.

Da rimarcare che i canoni annuali legati ai vari moduli possono subire delle diminuzioni laddove il correntista abbia un’età al di sotto dei trent’anni o lo stipendio o la pensione siano accreditati sul conto corrente ogni mese.

Conto corrente MPS ‘Mio’: costi fissi e costi variabili

A questo punto, riassumiamo il quadro costi dell’offerta di conto corrente MPS, onde distinguere tra costi fissi e variabili. Ebbene, abbiamo che i costi fissi dipendono dal modulo scelto, ma è comunque possibile sfruttare sconti fino ad azzerare il canone del piano scelto. Invece, i costi variabili calano scegliendo i moduli più completi (ma comunque più costosi).

Costi fissi conto corrente MPS ‘Mio’

  • Spese di apertura conto: zero euro;
  • Canone: €24 annui (€2/mese) Easy scontabili, €72 annui (€6/mese) Plus scontabili, €96 annui (€8/mese) Extra scontabili;
  • Imposta di bollo: a carico del cliente a pari a euro 34,20 se la giacenza è sopra i 5mila euro.

Da sottolineare che non sono previste spese di apertura del conto, come peraltro già visto altrove. Scatta però a carico del cliente l’imposta di bollo pari a 34,20 euro se la giacenza supera i 5.000 euro. Il costo del canone mensile del piano Easy è pari a 2 euro al mese, per il piano Plus sono 6 euro mentre per l’Extra, il costo mensile è di 8 euro. Lo abbiamo ricordato sopra, ma giova ripeterlo: il canone in questione può essere scontato in vari modi. Infatti, sono valevoli tagli al canone nei confronti di chi:

  • è titolare di conto under 30;
  • accredita lo stipendio/pensione o ha un flusso ogni mese in accredito di almeno 700 euro;
  • possesso di almeno 2 – 4 ulteriori prodotti di cui ad un paniere specifico.

Interessante è notare altresì che gli sconti possono essere accumulati ma non possono mai oltrepassare l’importo del canone del modulo scelto.

Costi variabili conto corrente MPS ‘Mio’

Di seguito un sintetico riepilogo di questi costi:

  • Bonifico SEPA: zero spese;
  • Bonifico extra SEPA: un euro da web e mobile banking;
  • Prelievo ATM: zero euro nelle banche del Gruppo,  euro 2,10 da altre banche;
  • Prelievo all’estero (UE): 2,10 euro;
  • Spedizione estratto conto: zero euro online, euro 1,60 via posta;

Vi è da dire che nell’insieme i costi variabili sono moderati. Infatti, i bonifici disposti da canali telematici sono illimitati e a zero spese; mentre con i distinti moduli si hanno a disposizione anche bonifici gratis agli sportelli. Attenzione anche ai prelievi: essi presso le banche MPS sono a costo zero, ma presso le altre banche scatta una commissione corrispondente a 2,10 euro. Sul fronte dei costi, vale certamente la pena ricordare che il nuovo cliente può costruire il proprio conto MPS Mio su misura con il Configuratore sul web, per calcolare la spesa mensile. Conservando il documento della configurazione e portandolo in filiale, sarà possibile attivare agevolmente il servizio.

Come aprire conto corrente MPS ‘Mio’

L’interessato deve sapere che per aprire un conto corrente MPS Mio è obbligatorio servirsi di un documento di identità valido (come ad es. la carta d’identità o il passaporto) e del proprio codice fiscale. Sul sito web ufficiale della banca è presente l’iter per aprire il conto direttamente online. Attenzione però: sul web è attivabile soltanto il modulo Easy con firma digitale. Come già ricordato, il conto corrente MPS Mio è del tutto personalizzabile in base alle esigenze del singolo cliente. Ma la procedura di attivazione online del conto ‘Easy’ non permette di personalizzare il conto. Infatti, soltanto in un secondo momento sarà possibile acquistare in filiale prodotti e servizi ulteriori.

In linea generale, per aprire un conto corrente MPS è dunque necessario andare presso una delle tante filiali MPS presenti nella penisola. Ricordiamo che il Gruppo è uno dei più radicati sul territorio per numero di uffici. Sostanzialmente, chi è interessato alla sottoscrizione di un conto corrente dovrà dunque andare di persona con un documento di riconoscimento in corso di validità (carta d’identità, patente di guida o passaporto) e il proprio codice fiscale. Come già visto con diverse altre banche, se il nuovo cliente vuole chiudere il vecchio conto, per trasferire saldo e operazioni ricorrenti presso Banca MPS, sarà proprio quest’ultima ad occuparsi della fase di chiusura del vecchio conto e così collegare al nuovo conto addebiti e accrediti ricorrenti.

LEGGI ANCHE: Conto corrente BCC, i pro e contro che orientano la scelta

Le opinioni su conto corrente MPS Mio: pro e contro

Vediamo infine alcuni pareri dei clienti che hanno scelto questo prodotto, nella finalità di meglio rappresentare la situazione e di poter venire a conoscenza di cosa pensano coloro che hanno già firmato un contratto con MPS.

I pareri positivi sul conto corrente MPS

In considerazione della diffusione che ha in Italia l’istituto, di certo non mancano i commenti positivi. Elogi anzitutto per la sicurezza del conto corrente MPS Mio: infatti, l’istituto bancario Monte dei Paschi di Siena è uno dei gruppi bancari più solidi d’Italia, in considerazione del fatto che la banca aderisce anche al Fondo di Tutela dei Depositi fino a 100.000 euro per ciascun correntista. Detto Fondo è di importanza cruciale in caso di crisi economica o fallimento dell’istituto. Non solo: rassicura molti clienti la forte presenza sul territorio, che rende il Gruppo uno degli operatori finanziari con più uffici nella penisola.

Ma vi sono commenti buoni in riferimento alla sicurezza del conto, garantita anche servizi tecnologici anti truffa (compresi nel canone), ossia il MasterCard Identity Check, il 3D Secure, il pin personalizzabile del bancomat. Apprezzata anche la polizza assicurativa Multirischi e gli SMS Alert che ricordano al correntista ogni movimento effettuato e di fatto ne tengono traccia. Elogi anche per i diversi tipi di conti correnti attivabili, modulabili e modificabili in ogni momento, per i molti sconti attivabili, per la possibilità di cointestare il conto e per la facilità della chiusura conto, essendo possibile in ogni momento recedere dal contratto di c/c, senza versare penalità o spese di chiusura. Apprezzata anche la funzionalità aggiuntiva denominata ‘Salvadanaio Mio‘ con tassi d’interesse per somme depositate sul conto.

I pareri negativi sul conto corrente MPS

Come per ogni istituto bancario, tuttavia, non mancano anche le critiche di qualche cliente che sottolinea alcuni punti debole dell’offerta. Secondo non pochi clienti, i conti Plus e Extra sarebbero infatti oggettivamente onerosi se il canone non è scontato. Ma vi sono anche commenti negativi da parte di chi evidenzia la non sempre elevata professionalità e dedizione al lavoro degli operatori di filiale, che non di rado allungherebbero i tempi della burocrazia, per una certa lentezza nello svolgere le operazioni di loro competenza.

Lungaggini lamentate anche talvolta per quanto attiene all’iter di chiusura del conto corrente MPS. Altri ancora hanno segnalato inefficienze collegate al servizio del numero verde e qualcuno ha criticato i servizi offerti perchè non consentirebbero di fare efficaci investimenti in borsa. Ma si sa che convincere proprio tutti è un’impresa irrealizzabile.