Si sa che la spesa per la polizza RCA non è propriamente esigua, ma esistono alcune accortezze che consentono all’automobilista di risparmiare sull’assicurazione auto. Ecco quali sono e come sfruttarle al meglio.

Nuove assunzioni
Assunzioni (Fonte foto: web)

Il costo di un’assicurazione auto non è mai al di sotto di alcune centinaia di euro: certamente, un valore non di secondaria importanza, sebbene essa possa essere ammortizzata in dodici mesi. Questo prezzo peraltro si somma ai vari costi che tradizionalmente sono inclusi nela gestione del mezzo a motore, ossia automobile, motocicletta o altri veicoli.

Ci si potrebbe allora domandare come poter risparmiare sull’assicurazione auto, ovvero come conservare un po’ di denaro per sè in fase di primo acquisto di una polizza RCA o di rinnovo della stessa. Vero è che su alcuni dettagli i margini di manovra per il risparmio non sono molti. D’altronde, le variabili rappresentate dalla propria età; dalla località di residenza e dagli anni di esperienza alla guida, sono difficili da modificare in fase di acquisto.

Ma è pur vero che sussistono delle ‘finezze’ che sono assai utili proprio quando si va ad acquistare un’assicurazione auto o moto. Nella sintetica guida che segue, vediamo dunque quali sono, onde potersi assicurare, risparmiando.

Come risparmiare sull’assicurazione auto

Da rilevare subito che i prezzi medi dell’assicurazione auto nel nostro paese permangono al di sopra di quelli praticati in paesi come Francia, Spagna e Germania. Ma chiedersi come risparmiare sull’assicurazione auto ha senso se pensiamo che la spesa per questa tutela grava non poco sul bilancio del nucleo familiare. E ci riferiamo soprattutto ad alcune province, in cui i meri costi obbligatori per la circolazione su strada sono così costosi da indurre non pochi guidatori a non sottoscrivere coperture accessorie anche importanti.

Ma come abbiamo accennato all’inizio, vero è che esistono alcuni modi per risparmiare sull’assicurazione. E ciò non può che far piacere oggi, dopo gli aumenti dei prezzi sulla revisione auto. Facendo una rapida analisi, nel nostro paese vi sono infatti più di 40 compagnie assicurative operanti nel loro settore. Quindi se è scontato che ciascuna di queste assicurazioni offre polizze e tariffe che cambiano continuamente, certamente non è agevole orientare le proprie scelte tra tutte le possibilità che si hanno a disposizione. Tuttavia, esistono dei ‘trucchi’ che, come tra poco vedremo, aiutano a risparmiare qualcosa.

LEGGI ANCHE >>> Aprire un finanziamento per la propria auto? Ecco cosa occorre sapere

Come risparmiare sull’assicurazione auto: i costi variabili tra le regioni italiane e il calo degli ultimi anni

Negli ultimi anni il prezzo medio della polizza di assicurazione auto è in diminuzione in tutta Italia, tranne che per Napoli. In base ad un recente report Ivass -Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni – oggi gli automobilisti versano in media una RC Auto che si aggira sui 400 euro circa. Questo numero conferma un calo costante di circa il 2,7% su base annua. Secondo questo report, i prezzi più bassi sono in varie città del Sud Italia come Caltanissetta (6,9%), Vibo Valentia (-5,5%), Enna, Agrigento e Taranto (-5,2 %), Reggio Calabria (-5,1 %). Come detto per Napoli vale un discorso a parte: infatti là l’assicurazione auto ha un prezzo medio di 600 euro.

Da rilevare subito che un consistente aiuto nel calo dei prezzi della polizza RCA è proprio la scatola nera o black box. Ci riferiamo a quel dispositivo elettronico caratterizzata da un localizzatore GPS che, immesso nel mezzo a motore, consente il monitoraggio delle informazioni riguardanti il mezzo di trasporto e lo stile di guida del suo guidatore. Ebbene, in relazione alla scatola nera, è stata registrata una penetrazione su base annua pari a circa il 23%: ciò rappresenta dunque un elemento chiave del quadro tariffario assicurazione auto, con clausole di sconto sui costi.

Vero anche il rilievo che pur ha l’età anagrafica del conducente. Infatti, gli under 25 in classe 1, ad esempio, versano un premio medio sopra i 600 euro, mentre gli over 60 pagano meno di 400 euro. Addirittura gli under 25 in classe 14, invece, versano un premio medio superiore ai mille euro. Differenze dunque notevoli, ma che certamente non devono stupire. Resta il fatto che risparmiare sull’assicurazione, nonostante l’oggettiva diminuzione nell’ultimo anno, resta comunque una priorità per tutti gli automobilisti. Essa è sentita soprattutto da parte dei consumatori che si trovano nelle provincie più care dove il calo c’è, ma è meno consistente.

Come risparmiare sull’assicurazione auto: l’impatto del Covid nel 2020