Bonus affitti, finalmente arrivano i soldi: i passaggi da seguire

Il bonus affitti è previsto per i proprietari di case in affitto per cui è stato ridotto il canone di locazione. Vediamo chi può ottenerlo e come deve fare 

Bonus affitti
Fonte Pixabay

In un periodo difficile come quello che sta attraversando il paese, c’è chi ha provato a fare un gesto distensivo nei confronti del prossimo. Ad esempio i proprietari di immobili in affitto dei comuni ad alta densità abitativa sono venuti in contro ai loro locatari abbassando il prezzo del canone mensile. 

Per loro è in arrivo una “ricompensa” che rende merito alla loro bontà di voler dare una mano a chi grazie a questo sconto ha potuto respirare un attimo a livello economico. Si tratta del bonus affitti. 

LEGGI ANCHE >>> Il bonus raddoppia: 1.500 buoni motivi per richiederlo senza ISEE

Bonus affitti: ecco qual è la platea dei beneficiari

Non va assolutamente confuso con il credito d’imposta spettante a chi paga canoni di locazione di immobili non abitativi. Si tratta di un contributo a fondo perduto riconosciuto ai locatori che riducono l’affitto, così come specificato dall’articolo 9 quater del D.L 137/2020. 

Cosa bisogna fare per poterlo ottenere? Quali tempistiche bisogna rispettare? Analizziamo tutti i dettagli qui di seguito.

  • La locazione deve avere una decorrenza non successiva al 29 ottobre 2020 e quindi deve risultare in essere prima di questa data,
  • L’immobile deve essere adibito ad uso abitativo e deve essere situato in un comune ad alta tensione abitativa. Deve oltre essere l’abitazione principale del locatario.
  • La riduzione del prezzo dell’affitto deve effettiva per tutto l’anno 2021 o quanto meno per buona parte di esso e poi comunicata entro il 31 dicembre 2021 all’Agenzia delle Entrate tramite modello RLI,
  • La rinegoziazione abbia una decorrenza pari o successiva al 25 dicembre 2020.

LEGGI ANCHE >>> Bonus bebè fino a 2.300 euro: come funziona e a chi spetta

L’ultimo interrogativo da soddisfare è quello relativo alle modalità di invio della domanda. Bisogna fare fede al Protocollo numero 189139/2021 approvato dal Fisco che ha fissato i passaggi da seguire ai fini della richiesta del bonus.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Bisogna seguire le indicazioni presenti sul portale che sarà attivo fino al 6 settembre 2021. Indispensabile inserire l’IBAN del conto corrente e i dati del contratto oggetto di rinegoziazione con data di inizio e fine del nuovo canone rinegoziato, oltre che l’importo dell’affitto prima e dopo la rimodulazione. Alcuni campi saranno precompilati dall’Agenzia dell’Entrate stessa sulla base delle informazioni presenti in Anagrafe tributaria.